sabato, 24 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

laser 4.7    tp52    29er    rs aero    optimist    windsurf    regate    m32    press    vela olimpica    circoli velici    attualità   

NOMINE

Eurosaf: terzo mandato per Marco Predieri

eurosaf terzo mandato per marco predieri
redazione

Durante lo scorso week end, nel corso dell’Assemblea Generale dell’EUROSAF che si è tenuta ad Andorra, l’italiano Marco Predieri è stato confermato, per il terzo mandato consecutivo, alla guida dell’European Sailing Federation, l'associazione, nata 16 anni fa, di tutte le Federazioni europee della vela che si occupa della gestione delle regate a livello continentale in rappresentanza delle federazioni affiliate e che tra i suoi obiettivi ha quello di favorire le relazioni e i contatti tra le federazioni minori e quelle più importanti. Predieri, che rimarrà in carica fino al 2016, è stato eletto per acclamazione, come già avvenuto due anni fa, a conferma dell’ottimo lavoro svolto nei due precedenti mandati.

47 anni, Predieri è salito in barca per la prima volta all'età di 12 anni su un 470, classe con cui ha disputato parecchie stagioni di regate anche a livello internazionale, e in seguito ha ricoperto diverse cariche sia a livello nazionale che internazionale, tra cui quella di segretario dell'Associazione Italiana 470 e membro dell'Associazione Internazionale 470 (responsabile marketing e comunicazione). In ambito ISAF (la federazione mondiale della vela) è stato membro della Commissione Team Racing, del Class Rule Sub Committee e del Development and Youth Committee, mentre attualmente ricopre il ruolo di vice-Chairman del Regional Games Committee.

“Questa nuova elezione è per me motivo di grande soddisfazione ed evidenzia anche quanto i dirigenti italiani siano apprezzati all’estero”, ha dichiarato Predieri. “È anche la conferma che il lavoro portato avanti in questi anni all’EUROSAF ha avuto degli ottimi riscontri e che le nostre politiche, rivolte soprattutto ai più giovani, sono state molto apprezzate dalle varie federazioni”.

In effetti, in questi anni segnati dalla presidenza di Predieri, l’EUROSAF è cresciuta sotto tutti i punti di vista, diventando un riferimento a livello continentale soprattutto per quanto riguarda la promozione della vela giovanile. Da evidenziare, in proposito, la crescita dell’EUROSAF Champions Sailing Cup, il circuito europeo delle classi olimpiche diviso in quattro tappe (Riva de Garda, Medemblik, Weymouth, Kiel e La Rochelle) sempre più trampolino di lancio per gli equipaggi che puntano alla World Cup dell’ISAF e che quest’anno ospiterà anche le regate dei Kitesurf, l’istituzione del Campionato Europeo Youth di Match race (la cui prima edizione venne disputata a Marsala tre anni fa), la promozione, sempre più intensa, della vela per i portatori di disabilità, che quest’anno disputeranno il loro primo Campionato Europeo in Spagna, a Valencia, ad ottobre, e il vivo interesse per la nuova disciplina del Team Race per imbarcazioni a chiglia (2K).

“Ringrazio la Federazione Italiana Vela che mi ha supportato e tutte le persone che mi sono vicine, in particolare in questi ultimi mesi che hanno preceduto la mia rielezione”, ha concluso Predieri. “Adesso non resta che rimetterci al lavoro, con l’obiettivo di crescere ulteriormente e fare in modo che l’EUROSAF sia sempre di più un punto di riferimento in Europa, nonché l’apripista per creare innovazione nell’ambito della vela agonistica”.


31/03/2014 12:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Enoshima: bene Mattia Camboni e Tita/Banti

Al test event di Enoshima Mattia Camboni sale al terzo posto negli RS:X mentre nel Nacra 17 la coppia Tita/Banti mandiene la leadership

Enoshima: Oro per Tita/Banti, Argento per Mattia Camboni

Una medaglia d’oro e una d’argento conquistate dalla squadra azzurra al test event olimpico ad Enoshima, Giappone, Ready Steady Tokyo.

Torbole, Mondiale Kona: si lotta solo per la terza piazza

Ieri, ad un giorno dalla conclusione dei Mondiali classe Kona il podio maschile può dirsi oramai definito per le prime due posizioni, mentre per il terzo gradino del podio c’è ancora una bella battaglia

Windsurf, classe Kona: vincono l’olandese Huig-Jan Tak e la svedese Johanna Hjertberg

Conclusi con successo i mondiali della classe monotipo di tavole a vela Kona, organizzati dal Circolo Surf Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela.

Enoshima: Tita/Banti ancora in testa nei Nacra 17

Seconda giornata del test event olimpico Ready Steady Tokyo

Conclusa a Porto Santo Stefano la 19ma edizione del Trofeo Gianni Poma

La vittoria è andata a Federico Piani in equipaggio con Ascanio Angelini, al secondo posto di sono classificati Igino Angelini e Paoli Neri Angelini, al terzo Filippo Carfagni e Filippo Azzaro e al quarto Carolina Alocci e Gaia Panicci.

Europei 29er: sempre in testa i norvegesi Berthet-Franks Penty

Il Garda Trentino ha regalato un’altra, inaspettata, spendida giornata di vento e sole ai Campionati Europei 29er in svolgimento al Circolo Vela Arco

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci