sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

star    gaetano mura    press    altura    marina di varazze    52 super series    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf   

52 SUPER SERIES

Egnos 52 Super Series Cascais Cup: Azzurra è il primo leader in Portogallo

egnos 52 super series cascais cup azzurra 232 il primo leader in portogallo
redazione

Il gran finale della stagione 2016 delle 52 SUPER SERIES si apre con la quiete meteorologica, che non rispecchia quella dei team pronti a darsi battaglia nelle acque di Cascais, location conosciuta per le condizioni sempre impegnative che il circuito ha sempre trovato in questo angolo di Portogallo baciato dell’Oceano Atalntico. Due prove di giornata intense agonisticamente, per decretare subito le gerarchie in classifica, Azzurra mette un sigillo nelle due prove e si candida al ruolo di leader nella classifica di tappa, consolidando così la seconda posizione nel circuito. Quantum Racing ha sempre nel dna la consistenza del campione, non domina ma non cede molto, un quarto ed un secondo posto di giornata fanno dormire sonni tranquilli agli americani. Rán Racing ha come obbiettivo il terzo gradino del podio e la leadership nella classifica armatore-timoniere, un traguardo che fa gola a molti, per ora nella mani dello svedese Niklas Zennström.
La quinta tappa delle 52 SUPER SERIES prende il via alle 14.30 (ore di Cascais), con un vento da sud sod-ovest intorno ai 6/8 nodi di intensità in aumento, il lato è di 1.7 miglia. Ottima partenza in pin per Guillermo Parada al timone di Azzurra e Sled, Phoenix parte in anticipo, un ocs che compromette già all’inizio la regata per il team capitanato da Paul Cayard. Al primo giro della boa di bolina Azzurra ha tre lunghezze di vantaggio su Sled, seguita da Provezza, Quantum, Platoon, Gladiator, Bronenosec, Rán Racing e Phoenix. Ottimo lavoro per Azzurra nel lato di poppa, ancora leader, seguita da Sled che subisce la pressione di Provezza, il resto della flotta rimane praticamente nello stesso ordine. Mare praticamente piatto per questa prova che vede Azzurra mantenere la testa a dimostrazione che la partenza in queste regate ha una valenza fondamentale sul risultato finale. Azzurra, Sled e Provezza, il terzetto gira in questo ordine anche la seconda boa di bolina, una regata che mette subito in mostra i valori di chi vuole raggiungere il podio della classifica generale: Azzurra e Provezza, che si avvicna a Rán Racing proprio in questo inizio di tappa. Alla fine della prima prova, Azzurra è così il primo leader a Cascais, seguito da Sled, Provezza, Quantum, Rán, Bronenosec, Phoenix e Alegre.
Mandata in archivio la prima prova, alle 16.05 ora locale, decolla la seconda prova, il vento è salito intorno ai 10 nodi di intensità, il comitato ha allungato di poco il lato è di circa 1.8 miglia. Questa volta il pin è nelle mani di Rán, Quantum al centro in assoluto controllo, mentre Azzurra parte opposta in barca comitato. Phoenix questa volta parte in timing, bel bordo verso la bolina dove al passaggio l’ordine di comparizione vede in testa ancora Azzurra, in gran forma oggi, davanti a Quantum e Sled. Parada e Vascotto oggi “si trattano bene”, non c’è storia per gli altri. Al gate Azzurra è ancora leader davanti a Quantum, Sled, Rán, Platoon, Bronenosec, Phoenix, Gladiator, Provezza e Alegre. Con queste condizioni e in questa condizione di grazia, Azzurra non ha rivali e va così a chiudere la partita con una doppietta di giornata, ottimo secondo posto per Quantum che si mantiene con una media stagionale sempre altissima, del resto gli americani sono i leader del circuito non a caso. Il gruppo vede in terza posizione Rán davanti a Provezza, Sled, Bronenosec, Platoon, Alegre, Phoenix e Gladiator.
Bruno Zirilli (ITA), navigatore di Azzurra (ITA):

“Un ottima giornata per noi, due vittorie in questi primo round, la barca va molto bene e abbiamo regatato come sappiamo, senza sbavature, con una buona velocità e sempre dalla parte giusta grazie a delle buone partenze, una giornata perfetta direi. Questo è il risultato del lavoro che stiamo facendo già da agosto per cercare di guadagnare quello 0,1 in più di velocità della barca, piano piano questo sta dando i suoi frutti e oggi la barca andava bene, le vele, è il risultato di un lavoro lungo. La verità è che oggi abbiamo pensato al risultato di ogni singola porova, non abbiamo pensato alla classifica ma alla vittoria della regata, quando pensi ai numeri e ai distacchi, alla fine c’è sempre qualcosa che non va, siamo contenti di questa prima giornata.“
Francesco Mongelli (ITA), navigatore di Bronenosec (RUS):

“Non una grande giornata per noi purtroppo, abbiamo regatato male, sappiamo dove abbiamo sbagliato e ne parleremo nei nostri de briefing post regata, la qualità rimane e il gruppo è unito. Domani cercheremo di mettere insieme i pezzi per portare a casa una giornata positiva. Il distacco da Rán è sicuramente importante, ma noi siamo certi che possiamo fare meglio di giornate come oggi.”
Come da programma, domani, mercoledì 12 ottobre alle ore 14 il Comitato di Regata darà il via alle procedure di partenza. Le regate potranno essere seguite attraverso il Virtual Eye con commento in inglese sul sito www.52SUPERSERIES.com e nella nostra App 52 SUPER SERIES.
Classifica della prima giornata (2 prove)
EGNOS 52 SUPER SERIES Cascais Cup

1 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,1) 2pts
2 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (4,2) 6pts
3 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (3,4) 7pts
4 Sled, USA (Takashi Okura USA) (2,6) 8pts
5 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (7,3) 10pts
6 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (6,5) 11pts
7 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,7) 12pts
8 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8) 16pts
9. Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (9,9) 18pts
10 Alegre, GBR (Andrés Soriano USA) (10,10) 20pts


11/10/2016 21:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

52 SUPER SERIES: grandi passi verso la sostenibilità

Sempre più concorrenza all’interno delle series, una forza che gli ha permesso di crescere così come negli anni è cresciuto il suo approccio e impegno nel ridurre l’impatto ambientale dell’evento

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci