mercoledí, 24 gennaio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    j24    formazione    suzuki    club nautico versilia    nautica    centri velici    lega italiana vela    luna rossa    riva    classi olimpiche    matteo miceli    pesca    azimut yacht    regate    giovanni soldini    press   

52 SUPER SERIES

Egnos 52 Super Series Cascais Cup: Azzurra è il primo leader in Portogallo

egnos 52 super series cascais cup azzurra 232 il primo leader in portogallo
redazione

Il gran finale della stagione 2016 delle 52 SUPER SERIES si apre con la quiete meteorologica, che non rispecchia quella dei team pronti a darsi battaglia nelle acque di Cascais, location conosciuta per le condizioni sempre impegnative che il circuito ha sempre trovato in questo angolo di Portogallo baciato dell’Oceano Atalntico. Due prove di giornata intense agonisticamente, per decretare subito le gerarchie in classifica, Azzurra mette un sigillo nelle due prove e si candida al ruolo di leader nella classifica di tappa, consolidando così la seconda posizione nel circuito. Quantum Racing ha sempre nel dna la consistenza del campione, non domina ma non cede molto, un quarto ed un secondo posto di giornata fanno dormire sonni tranquilli agli americani. Rán Racing ha come obbiettivo il terzo gradino del podio e la leadership nella classifica armatore-timoniere, un traguardo che fa gola a molti, per ora nella mani dello svedese Niklas Zennström.
La quinta tappa delle 52 SUPER SERIES prende il via alle 14.30 (ore di Cascais), con un vento da sud sod-ovest intorno ai 6/8 nodi di intensità in aumento, il lato è di 1.7 miglia. Ottima partenza in pin per Guillermo Parada al timone di Azzurra e Sled, Phoenix parte in anticipo, un ocs che compromette già all’inizio la regata per il team capitanato da Paul Cayard. Al primo giro della boa di bolina Azzurra ha tre lunghezze di vantaggio su Sled, seguita da Provezza, Quantum, Platoon, Gladiator, Bronenosec, Rán Racing e Phoenix. Ottimo lavoro per Azzurra nel lato di poppa, ancora leader, seguita da Sled che subisce la pressione di Provezza, il resto della flotta rimane praticamente nello stesso ordine. Mare praticamente piatto per questa prova che vede Azzurra mantenere la testa a dimostrazione che la partenza in queste regate ha una valenza fondamentale sul risultato finale. Azzurra, Sled e Provezza, il terzetto gira in questo ordine anche la seconda boa di bolina, una regata che mette subito in mostra i valori di chi vuole raggiungere il podio della classifica generale: Azzurra e Provezza, che si avvicna a Rán Racing proprio in questo inizio di tappa. Alla fine della prima prova, Azzurra è così il primo leader a Cascais, seguito da Sled, Provezza, Quantum, Rán, Bronenosec, Phoenix e Alegre.
Mandata in archivio la prima prova, alle 16.05 ora locale, decolla la seconda prova, il vento è salito intorno ai 10 nodi di intensità, il comitato ha allungato di poco il lato è di circa 1.8 miglia. Questa volta il pin è nelle mani di Rán, Quantum al centro in assoluto controllo, mentre Azzurra parte opposta in barca comitato. Phoenix questa volta parte in timing, bel bordo verso la bolina dove al passaggio l’ordine di comparizione vede in testa ancora Azzurra, in gran forma oggi, davanti a Quantum e Sled. Parada e Vascotto oggi “si trattano bene”, non c’è storia per gli altri. Al gate Azzurra è ancora leader davanti a Quantum, Sled, Rán, Platoon, Bronenosec, Phoenix, Gladiator, Provezza e Alegre. Con queste condizioni e in questa condizione di grazia, Azzurra non ha rivali e va così a chiudere la partita con una doppietta di giornata, ottimo secondo posto per Quantum che si mantiene con una media stagionale sempre altissima, del resto gli americani sono i leader del circuito non a caso. Il gruppo vede in terza posizione Rán davanti a Provezza, Sled, Bronenosec, Platoon, Alegre, Phoenix e Gladiator.
Bruno Zirilli (ITA), navigatore di Azzurra (ITA):

“Un ottima giornata per noi, due vittorie in questi primo round, la barca va molto bene e abbiamo regatato come sappiamo, senza sbavature, con una buona velocità e sempre dalla parte giusta grazie a delle buone partenze, una giornata perfetta direi. Questo è il risultato del lavoro che stiamo facendo già da agosto per cercare di guadagnare quello 0,1 in più di velocità della barca, piano piano questo sta dando i suoi frutti e oggi la barca andava bene, le vele, è il risultato di un lavoro lungo. La verità è che oggi abbiamo pensato al risultato di ogni singola porova, non abbiamo pensato alla classifica ma alla vittoria della regata, quando pensi ai numeri e ai distacchi, alla fine c’è sempre qualcosa che non va, siamo contenti di questa prima giornata.“
Francesco Mongelli (ITA), navigatore di Bronenosec (RUS):

“Non una grande giornata per noi purtroppo, abbiamo regatato male, sappiamo dove abbiamo sbagliato e ne parleremo nei nostri de briefing post regata, la qualità rimane e il gruppo è unito. Domani cercheremo di mettere insieme i pezzi per portare a casa una giornata positiva. Il distacco da Rán è sicuramente importante, ma noi siamo certi che possiamo fare meglio di giornate come oggi.”
Come da programma, domani, mercoledì 12 ottobre alle ore 14 il Comitato di Regata darà il via alle procedure di partenza. Le regate potranno essere seguite attraverso il Virtual Eye con commento in inglese sul sito www.52SUPERSERIES.com e nella nostra App 52 SUPER SERIES.
Classifica della prima giornata (2 prove)
EGNOS 52 SUPER SERIES Cascais Cup

1 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,1) 2pts
2 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (4,2) 6pts
3 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (3,4) 7pts
4 Sled, USA (Takashi Okura USA) (2,6) 8pts
5 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (7,3) 10pts
6 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (6,5) 11pts
7 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,7) 12pts
8 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8) 16pts
9. Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (9,9) 18pts
10 Alegre, GBR (Andrés Soriano USA) (10,10) 20pts


11/10/2016 21:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

100 Vele per Telethon

Organizzata dal Centro Velico Siciliano, con la collaborazione dei Circoli Velici Riuniti. Anche quest’anno sono stati raccolti dei fondi, già donati alla Fondazione Telethon e alla Uildm

Riprendono i campionati all'Argentario

Le condizioni meteo ideali hanno consentito al CNVArgentario di approfittarne per disputare anche la Coppa Fabrizio Serena, rimandata il 6 gennaio a causa delle averse condimeteo

Rete FVG Marinas Network: salgono a 20 i Marina aderenti

La Rete parteciperà alle principali Fiere nautiche europee “Esportiamo la passione per la nautica”

Matteo Miceli e Paolo Nespoli: gli opposti alla prova del giro del mondo

Antonino Zichichi: "Riflettendo sugli esperimenti importanti per il pianeta, ci sono due modi di fare il giro del mondo: quello tecnologico di Paolo Nespoli in 90 minuti e quello primordiale di Matteo Miceli in 5 mesi"

1° Trofeo Nazionale Giangiacomo Ciaccio Montalto

Regata velica commemorativa in occasione del XXXV anniversario dall’omicidio del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto

Azimut Yachts: a Dusseldorf con due nuovi modelli e numeri in crescita

Primo bilancio dall’inizio dell’anno nautico (settembre 2017), per Azimut Yachts è decisamente positivo: il brand, infatti, ha registrato un trend di crescita del portafoglio ordini pari a +30% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente

Ferretti Yachts compie 50 anni e si regala Dovizioso

L’accordo di sponsorizzazione, annunciato durante la conferenza stampa al BOOT di Düsseldorf, prevede la presenza del marchio del cantiere sulla tuta del campione forlivese in tutte le 19 tappe del MotoGP 2018

Fincantieri con Regione e Sindacati per lo sviluppo del lavoro in Friuli Venezia Giulia

Firmato un protocollo di politica attiva per l’occupazione

La flotta di Ferretti Group conquista il Boot di Düsseldorf

Il Gruppo comincia bene il 2018 esponendo un’ampia e variegata flotta che comprende la world première Ferretti Yachts 920 e due première per il mercato tedesco: Riva 56’ Rivale e Riva 76’ Perseo

Maserati Multi 70: partiti alla conquista del record sulla rotta Hong Kong-Londra

Per battere il primato dovranno tagliare il traguardo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del prossimo 1 marzo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci