sabato, 15 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    mini 6.50    youth america's cup    cambusa    circoli velici    rs feva    persico 69f    trasporto marittimo    fiv    porti   

MELGES 32

A Barcellona le finali della Melges World League 2019

barcellona le finali della melges world league 2019
redazione

Sarà una grande novità per il circuito Melges World League e come tale c’è grande attesa per la quarta tappa della stagione 2019: Barcellona, campo di regata che non ha bisogno di presentazioni e il Marina OneOcean Port Vell, dal 26 al 28 settembre, accoglieranno i campioni della classe Melges 32 che qui disputeranno la sfida per gli ultimi punti in palio utili per  assegnare il titolo di Campione Melges World League 2019.

Dopo gli eventi  italiani di Villasimius, Puntaldia, e Riva del Garda il circus della Melges 32 World League approda in Spagna sulle banchine del OneOcean Port Vell per quello che sarà il mese “chiave” e più importante dell’intera stagione. La sfida nella capitale catalana farà anche da prologo al Melges 32 World Championship che si disputerà a Valencia dal 24 al 27 ottobre.
 
Di grande spessore la entry list delle Finals al OneOcean Port Vell con la presenza confermata di tutti i big della classe a cominciare dal due volte Campione del Mondo (ancora in carica) il russo Tavatuy di Pavel Kuznetzov in lotta per il titolo di Campione Melges World league 2019, attardato di sole due lunghezze dall’attuale leader della ranking l’italiano Caipirinha di Martin Reintjes e con due punti di margine sul terzi della classifica generale di circuito il vincitore della Melges World League 2018 Giogi di Matteo Balestrero.
 
15 i team confermati sulla linea di partenza di Barcellona in rappresentanza di 8 Nazioni (Germania, Norvegia, Principato di Monaco, Italia, Russia,  Polonia, Turchia, Gran Bretagna).
 
Ignacio Erroz, Direttore Generale OneOcean Port Vell – “Per OneOcean Port Vell, è un onore dare il benvenuto a Barcellona ai campioni della Melges 32 World League. Continuiamo a scommettere sull'hosting di grandi eventi sportivi di questa caratura, che ci consentono di continuare a posizionare OneOcean Port Vell e la città di Barcellona come un punto di riferimento nell’organizzazione di grandi eventi in ambito velico”.
 
Luisa Bambozzi CEO di Melges Europe – “Siamo entusiasti di poter essere presenti con la Melges World League e tutti i team internazionali Melges 32 sul campo di regata olimpico di Barcellona che è una icona del nostro sport. Ringrazio OneOcean Port Vell che ha fortemente voluto questa regata e che nel lavoro di avvicinamento al’evento fino ad oggi ha dimostrato standard qualitativi e organizzativi di assoluta eccellenza. I team sono entusiasti di trovarsi a OneOcean Port Vell, un porto turistico situato nel cuore di Barcellona e un'eccellente location per eventi sportivi di alto livello. Questa è la finale della Melges 32 World League 2019, quindi la competizione sarà serrata in acqua. Non vediamo l'ora di incoronare il campione della World League 2019! "

 


25/09/2019 14:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Optimist: prime prove per la "Ora Cup Ora"

Iniziata al Circolo Vela Arco la 25^ Ora Cup Ora, classe Optimist.Tra gli juniores in testa l’azzurra Ginevra Caracciolo, tra i più piccoli parità di punteggio nei primi tre

MINI 6.50: Mengucci e Caparrotti raccontano la 1a tappa della SAS 6.50

Les Sables - Les Açores en Baie de Morlaix - Intervista a Domenico Caparrotti e a Giovanni Mengucci che ci raccontano il loro impatto con la corsa

Garda: due sole prove per la Persico 69F Revolution

A comandare oggi sulla sponda bresciana del Lago di Garda è stato il vento: le condizioni meteo, infatti, hanno rallentato il programma della Persico 69F Revolution.

Mini 6.50, Les Sables d'Olonne: partita la 2a tappa verso Roscoff

Domenico Caparrotti: "Per me è come stare all'Università"

La vela si ferma per la scomparsa di Carlo Rolandi, presidente onorario FIV

Carlo Rolandi è stato la storia stessa di quasi un secolo di Vela sportiva italiana. Nove Olimpiadi, Otto anni Presidente FIV, protagonista in Italia e nel mondo

Optimist: sul Garda vento leggero per la "Ora Cup Ora"

Domenica la conclusione; al comando tra i più piccoli Mattia Benamati (nella foto) e tra gli juniores il romano Alessandro Cirenei. Gaia Zinali passa in testa tra le femmine

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci