giovedí, 22 febbraio 2018

FRAGLIA VELA RIVA

Alla Fraglia Vela Riva il Trofeo ITAS

alla fraglia vela riva il trofeo itas
redazione

Ad una settimana dalla conclusione della regata monoclasse più grande al mondo una breve analisi dell’evento organizzato dalla Fraglia Vela Riva, che ha visto in acqua 1063 giovani velisti da 30 paesi. E’ stato sicuramente l’anno di USA e Russia, finora mai stati paesi protagonisti con propri atleti nelle prime posizioni in classifica nè al Meeting del Garda, nè ai maggiori Campionati di classe. Gli Stati Uniti con Stephan Baker hanno stravinto, affiancando comunque nella parte alta della classifica e quindi nella gold fleet juniores altri connazionali, come  Peter Foley (sedicesimo) e Daven Subbiah (ventitreesimo); ottimo quarto posto anche tra i cadetti con  Freddie Parkin: una lunga e impegnativa trasferta sicuramente di successo, così come non era mai successo. I giorno prima dell’inizio della manifestazione la Fraglia vela Riva aveva rinnovato il gemmellaggio con la squadra americana con lo scambio di bandiere, come successo lo scorso dicembre a Miami. Anche la Russia ha iniziato ad essere molto competitiva, andando a podio negli juniores sia tra i maschi, con il terzo posto di Dmitry Lazdin, che tra le femmine con Alexandra Lukoyanova e conquistando un dodicesimo posto tra i cadetti. Le nazioni più numerose, ossia Italia e Germania, nella flotta degli juniores hanno occupato le migliori posizioni con più di un atleta: 6 atleti tedeschi tra i primi 20 e 7 italiani nei primi 15 juniores. Tra i più piccoli dominio dell’Italia con 9 atleti nei primi 20.

TROFEO ITAS
La Fraglia vela Riva vince per il secondo anno consecutivo il Trofeo ITAS, messo in palio per la prima squadra di club con i migliori 4 juniores in classifica. Tommaso Boccuni (4°), Agata Scalmazzi (41^), Valerio Mugnano (39°) e Mattia Cesana (15° e vincitore nella scorsa edizione nella categoria cadetti) -nell’ordine della foto da dx- hanno permesso la riconquista del Trofeo. Un segnale importante dato che la squadra del circolo organizzatore è ancora giovane con molti timonieri al primo anno juniores.

TROFEO JOY OF MOVING FAIR-PLAY
Per il primo anno è stato assegnato il Trofeo Joy of Moving Fair-Play:  tra i cadetti  Sebastiano Capurro ITA8518 è stato scelto per la determinazione a tagliare il traguardo; Elisa Koch, GER11789, per la maturità dimostrata nella discussione della protesta. Nella categoria juniroes premio assegnato a Francesco Bergamoni-ITA7103, per aver voluo completare la prova ad ogni costo, nonostante aver ingavonato poco prima della linea d’arrivo; GER1188 per l'impegno dimostrato in ogni prova.

Un doveroso ringraziamento a tutti coloro che hanno dato un concreto aiuto all’organizzazione dell’evento: tantissimi genitori dei ragazzini delle squadre Optimist, gli studenti dell’UPT che in 40 si sono alternati nei vari ruoli necessari per accedere al palavela, uscire e rientrare in acqua, organizzare info point, premiazioni. Un plauso particolare a chi ha gestito le classifiche: 4 giorni per 1063 partecipanti e 18 regate in tutto tra juniores e cadetti sono un numero enorme; nonostante la mole di lavoro, al massimo 2 ore dopo il rientro a terra dei concorrenti le classifiche provvisorie di giornata erano on line. Lo staff in acqua ha lavorato tanto: solo sentendo le comunicazioni via radio si può capire che coordinamento e quanti occhi ci vogliono per tenere sotto controllo l’intera area di regata. Un lavoro gestito dai due rispettivi presidenti di Comitati con Ennio Pogliano (Campo cadetti) e Carlo Tosi (campo juniores), che si sono coordinati con Fausto Maroni, il nostromo della Fraglia Vela Riva responsabile dei posaboe, che il penultimo giorno ha intuito che il temporale che stava minacciando la zona, non sarebbe arrivato.
Ma la cosa più bella è stata quella di riscontrare dai tanti team esteri presenti la soddisfazione di una bella settimana di vacanze e di regate e per cui sono arrivati molti complimenti: da alcuni, come il Team polacco, è anche arrivato l’invito a partecipare come squadra Fraglia Vela Riva al loro campionato nazionale, offrendo l’ospitalità tra le famiglie. Un segnale che lo spirito di fratellanza tra i popoli che con il Meeting del garda Optimist si vuole trasmettere è sicuramente riuscito: tante amicizie nascono da questa manifestazione tra i giovani velisti che un domani si rincontreranno in altri campi di regata e in altre classi. 
Ora non resta che gustarsi le immagini girate durante le 4 belle giornate di vento e sole: un bel ricordo per tutti in attesa di tornare alla prossima edizione.


23/04/2017 11:40:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Ferretti Group conquista anche l’America

Al “Miami Yacht Show” il Gruppo espone 17 modelli, fra cui tre première per il mercato statunitense: Custom Line Navetta 33, Riva 56’ Rivale e Ferretti Yachts 920

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Fumo in spiaggia, la sfida verde di Bibione

Permane il divieto sulla battigia, mentre sotto l’ombrellone si punta a un patto con i turisti

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci