giovedí, 22 febbraio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

manifestazioni    rorc caribbean 600    star    arkea ultim challenge    cambusa    fiv    press    ambiente    altura    ilca    campionati invernali    global solo challenge   

MONDIALE ORC

Porto Cervo regala una giornata perfetta al Mondiale ORC

porto cervo regala una giornata perfetta al mondiale orc
redazione

La Sardegna si è presentata oggi ai concorrenti del Campionato Mondiale ORC con perfette condizioni di vento e mare, quelle per le quali è ben conosciuta nel mondo dello yachting: 18-20 nodi di Maestrale con qualche raffica a 22 nodi, cielo terso e una temperatura ideale. Il Campionato Mondiale di vela d’altura, organizzato dallo YCCS assieme all’ORC nelle acque di Porto Cervo si concluderà domani, 30 giugno.

 

Alle ore 11.00 precise entrambi i Comitati di Regata posizionati sui campi Romeo e Juliet, hanno dato il segnale di partenza della prima prova a bastone alle classi di loro competenza: la Classe A – seguita dalla Classe B 10 minuti dopo – sul campo Romeo e la C sul Juliet. 

In classe A si è subito allungato il TP52 Beau Geste, forte di un equipaggio di livello altissimo e non soltanto delle prestazioni superiori dello scafo, che vengono successivamente compensate dal rating ORC: per Beau Geste partenze perfette e navigazione in aria pulita mentre dietro è bagarre tra barche uguali o simili, come in classe B dove i ClubSwan 42 regatano praticamente in tempo reale, coprendosi reciprocamente e lasciando talvolta qualche opportunità tattica ai concorrenti, prontamente colta dal Grand Soleil 44 Essentia, leader della classifica provvisoria di Classe B e vincitore della prima prova di giornata.

 

La seconda prova di giornata ha visto in Classe A una classifica fotocopia della prima: nuovo assolo di Beau Geste al comando, seguito dal Ker 46 francese Daguet 3 e dal TP52 Blue di Roberto Monti al terzo posto. Con due quarti in entrambe le prove, sale in terza posizione della classifica generale provvisoria l’altro Ker 46 in regata, Lisa R armata da Vincenzo Di Giovanni. Lo Swan 45 argentino From Now On, con un quinto e un sesto posto perde la leadership provvisoria ma rimane secondo con due punti di vantaggio su Lisa R. 

 

In Classe B, la classifica della seconda prova vede quattro ClubSwan 42 occupare i primi quattro posti: al primo Mela di Andrea Rossi – terza in classifica generale - seguita da BeWild, Fantaghirò e Katariina II, quest’ultima seconda in classifica generale a cinque punti dal leader provvisorio Essentia 44. 

 

Il Comitato di Regata ha dato il via anche alla terza prova di giornata, ma una anomala rotazione del vento che è passato da Nordovest a Sud ha costretto ad annullare la prova in corso su entrambi i campi di regata.

 

La Classe C ha visto un dominatore assoluto: l’IY 11.98 estone Sugar 3 di Ott Kikkas, con Simone Ferrarese alla tattica, ha consolidato la propria leadership aggiungendo altri due primi posti a uno score perfetto, peggior risultato il secondo posto nella prova offshore. Non si pensi però a un facile dominio: la barca gemella Scugnizza le ha dato filo da torcere per tutta la durata della prima prova, concludendo a soli 5 secondi. Terzo To Be, un altro IY 11.98 con soli 32 secondi di distacco. Nella seconda prova è stato il Dufour 40 argentino Lady a insidiare Sugar 3, con To Be terzo e Scugnizza quarta.

Le classifiche generali delle tre classi potrebbero subire qualche scossone domani, perché alla conclusione della prima prova scatterà la possibilità di scartare il peggior risultato tra le regate a bastone ma non quello della regata offshore che è stata molto penalizzante per alcuni concorrenti.

 

Gavin Brady, tattico a bordo di Beau Geste: “Oggi siamo entrati maggiormente nel ritmo della regata, le condizioni meteo erano perfette e ci hanno consentito di planare sull’acqua. In questi giorni molte imbarcazioni partecipanti hanno subito purtroppo varie rotture, l’obiettivo della giornata è stato dunque cercare di fare cose semplici. La strategia ha pagato, siamo felici di esser riusciti a portare a casa due primi posti”.

 

Lorenzo Bodini, tattico a bordo di Kateriina II: “Oggi è stata una giornata meravigliosa, le condizioni meteo erano perfette dopo una settimana di condizioni atipiche per quest’area. Abbiamo svolto due regate, la terza è stata cancellata a causa di un importante salto di vento andato poi a calare, siamo riusciti a concludere con un buon secondo e quarto posto. L’agonismo nella nostra classe è molto elevato, regatiamo insieme ad altri otto Swan 42 e la competizione è veramente serrata”.

Al momento sono in corso alcune proteste che potrebbero modificare la classifica. 

 

Le prove a bastone riprendono domani, ultimo giorno di regata, alle ore 11.00 con previsione di aria leggera da Est-nordest.

 


29/06/2022 22:57:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Lavagna: tutti i vincitori del 48° Invernale del Tigullio

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024

Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, per la prima volta in gara anche la classe Fun

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci