mercoledí, 21 febbraio 2024

52 SUPER SERIES

Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup, una giornata da Gladiator

menorca 52 super series royal cup una giornata da gladiator
redazione

Spettacolo garantito anche oggi per la flotta delle 52 SUPER SERIES. Il primo start arriva con puntualità con le stesse condizioni della seconda prova di ieri. Allo via, Platoon, con alla tattica Vasco Vascotto incrocia prua e sguarda con un grintoso Guillermo Parada al timone di Gladiator di Tony Langley. Una vita in barca insieme, Vasco alla tattica, Guille al timone, chissà in quell’istante che cosa sarà passato per le loro teste, per una volta contro, quanta nostalgia.

Proprio Gladiator di Tony Langley si prende la destra con veemenza e dimostra un’ottima condizione. Parada resiste sul quel bordo fino al giro di boa, in testa davanti a Platoon.

E’ una battaglia a due, come detto, fra vecchi amici e grandi campioni, che si conclude con la vittoria di Gladiator davanti a Platoon, con un distacco di soli tredici secondi, il che la dice tutta. Aumenta il vantaggio dei tedeschi di Harm Müller-Spreer nella classifica generale, per Gladiator una bella vittoria che rimette in carreggiata la barca inglese, dopo due prove oscure nella giornata di apertura. Terzo posto per Quantum Racing Powered By American Magic, si rivedono gli americani. La seconda prova sembra una fotocopia per Gladiator, partenza in barca comitato appaiati a Quantum Racing Powered By American Magic, un bel match nei primi attimi di regata. Alpha+ e Sled hanno un buon passo ma sul lungo se la devono vedere con chi ha scelto la destra del campo, Gladiator è ancora li alla prima boa, colpaccio Parada dietro ad Alpha+ condotta dal “Kiwi” Jonathan Rankine. E’ battaglia tra i due, alla fine Guillermo Parada si prende la testa della regata e mette in paniere una doppietta fantastica, Provezza di Ergin Imre tira fuori gli attributi si mette in mezzo chiudendo seconda, terzo posto per Alegre di Andy Soriano. Un incidente tra Vayu e Sled ha messo fuori combattimento la barca thailandese e quella di Takashi Okura che, malgrado un boma rotto, ha deciso di restare in gara. La collisione tra Sled e Vayu ha comportato una penalità di tre punti per la barca della famiglia Whitcraft e un risarcimento per quella di Takashi Okura, che ha ottenuto 4,5 punti nonostante abbia tagliato il traguardo in ottava posizione.

Guille Parada (ARG) timoniere di Gladiator (GB):

Abbiamo avuto un cambio di mentalità rispetto alla giornata precedente, in cui abbiamo ottenuto un ottavo e un nono. Ieri abbiamo parlato di cosa dovevamo migliorare e abbiamo deciso che dovevamo cercare di navigare puliti e trovare il nostro spazio, che in queste condizioni è proprio quello che ci vuole. Abbiamo cercato il giusto in entrambe le manche: nella prima siamo stati primi di bolina, nella successiva siamo stati secondi ma abbiamo pazientato finché non si è presentata l’occasione. Per ottenere un buon risultato nella 52 SUPER SERIS, Per noi è essenziale La regolarità: ieri eravamo regolari nei risultati negativi, oggi in quelli buoni!”.

Tony Langley (GB) armatore-tattico di Gladiator (GB):

Sono felicissimo, qui a Mahon abbiamo avuto il nostro miglior risultato, esattamente nello stesso campo di regata e con le stesse identiche condizioni nel 2017, quando siamo riusciti ad essere secondi a pari punti proprio con Azzurra guidata da Guille, è una cosa fantastica e a dir poco magica”.

Il programma di sostenibilità della 52 SUPER SERIES a Minorca oggi ha incluso un’attività di pulizia subacquea. Effettuato in collaborazione con il diving center Merak Diving, si è concluso con la raccolta di una notevole quantità di rifiuti che non ricoprono più il fondo del porto di Mahón.

Il programma delle regate della Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup da domani, dalle 12.30, la DIRETTA TV in streaming nella 52 SUPER SERIE TV. ph. Max Ranchi

Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup classifica dopo quattro prove.
1- PLATOON (GER), Harm Müller-Spreer, 1+3+2+5 = 11  
2- ALEGRE (GBR), Andy Soriano, 4+2+5+3 = 14     
3- SLED (USA), Takashi Okura, 5+1+4+4,5(RDG) = 14,5   
4- PROVEZZA (TUR), Ergin Imre, 2+8+6+2 = 18   
5- GLADIATOR (GBR), Tony Langley, 8+9+1+1 = 19
6- QUANTUM RACING POWERED BY AMERICAN MAGIC (USA), Doug DeVos, 6+6+3+6 = 21
7- ALPHA+ (HKG), Shawn and Tina Kang, 9+4+8+4 = 25
8- PAPREC (FRA), Jean Luc Petithuguenin, 7+5+7+7 = 26    
9- VAYU (THA), Whitcraft Family, 3+7+9+10(DNF)+3(PEN) = 32


06/07/2023 18:29:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci