venerdí, 12 luglio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    quebec saint malo    carthago dilecta est    pesca    ambiente    wwf    reale yacht club canottieri savoia    rs21    swan    melges 32    rs aero    regate   

J CLASS

J Class: Svea vince a Palma, ma il pensiero è a Barcellona

class svea vince palma ma il pensiero 232 barcellona
redazione

Con una vittoria attentamente costruita nella gara costiera finale di 25 miglia nautiche, lo Svea, battente bandiera svedese, ha vinto la Classe J alla Superyacht Cup Palma. Con tre vittorie in gara e un terzo posto, Svea ha vinto con tre punti di vantaggio. Sottolineando quanto sia stata serrata la competizione nei tre giorni di gare nella Baia di Palma, Velsheda è dovuta andare al tie-break con il team debuttante Rainbowk.

È stato poco dopo la partenza in poppa che l'equipaggio di Svea ha effettuato la mossa vincente. Sulla breve tratta iniziale in poppa, sono riusciti ad allungare a sufficienza per strambare davanti ai loro due rivali e così guidare al passaggio alla boa di sottovento. Con il vento che mediamente soffiava tra i 10 e i 13 nodi e raggiungeva un massimo di 16 nodi appena prima del traguardo, Svea è riuscito a controllare la gara da quella prima virata, conquistando così la terza vittoria su quattro partenze.

"La regata è stata davvero combattuta anche se abbiamo ottenuto una bella vittoria oggi," ha affermato Steve Hayles, il navigatore di Svea. "La partenza in poppa oggi ha reso tutto interessante. Si è trattato di pochi metri e siamo riusciti a fare l'incrocio necessario per guidare passando alla prima boa, dopodiché abbiamo condotto una gara molto forte. Ma all'inizio è stato un rischio continuo."

Guidato da Erle Williams con Murray Jones, vincitore di sei America’s Cup, come tattico, Rainbow ha mostrato tutto il potenziale previsto. Tre secondi posti e un terzo, ottenuti con meno di una settimana di navigazione insieme come squadra, sono un potente messaggio per il futuro.

Il navigatore di Rainbow, Simon ‘SiFi’ Fisher, ha apprezzato il suo ritorno nella competizione della Classe J: "Beh, ci hanno fatto una piccola sorpresa con la partenza in poppa! Questo ha reso tutto piuttosto eccitante con tutte e tre le barche allineate nel tentativo di arrivare per prime alla boa di sottovento, ma Svea ha lavorato meglio, hanno fatto un buon lavoro allungandosi in avanti in modo da poter strambare e passare davanti a noi e Velsheda. E da lì hanno continuato ad allungare. Ma è tutto abbastanza nuovo per noi, abbiamo avuto qualche piccolo problema a bordo, ma abbiamo completato il percorso in buone condizioni e ogni giorno di navigazione per noi è un grande vantaggio perché questa è la nostra prima settimana con la barca. Ora, avere una regata alle spalle con tutto quello che abbiamo imparato è un grande successo per la squadra."

Velsheda 1, 2 nelle gare costiere

Il secondo posto assoluto per Velsheda è un tempestivo aumento di fiducia per l'equipaggio più esperto della classe e un promemoria che, se riusciranno a partire davanti, saranno i contendenti da battere alla regata della Classe J della Coppa America a ottobre.

Lo stratega di Velsheda, Grant Simmer, ha detto: "Il secondo posto assoluto è buono dopo quei due terzi posti nelle prime due regate di bolina e poppa. Svea è veloce e stanno navigando bene. Rainbow sta andando abbastanza veloce, ma è la prima volta che hanno corso con la barca. Ma tutto sommato, sembra promettente per Barcellona; avremo un bell’evento."

Ovviamente è ancora presto, ma la nuova regola ORCj VPP – utilizzata per la prima volta in questo evento – ha ricevuto grandi elogi da tutte le squadre, così come la gestione delle gare in acqua della Superyacht Cup.

Hayles ha commentato: "È stato così bello vedere i tre J in gara. Ovviamente vogliamo ampliare la classe e avere più barche. E questo è stato un buon inizio solido per una nuova regola. Ognuno ha avuto il suo momento. Non c'è dubbio. Se riesci a metterti davanti, queste sono barche difficili da superare."

Fisher di Rainbow concorda. "È stata una regata molto divertente. È stato un peccato perdere la giornata di ieri (nessuna gara per mancanza di vento). Abbiamo avuto delle grandi gare ed è così speciale vedere le J in gara di nuovo. E chi vince in acqua vince la giornata. Penso che la classe abbia fatto un buon lavoro nell'implementare questa regola ORC ed è scientifica, equa e giusta per tutte le barche. Una volta che c'è pressione del vento, siamo tutti abbastanza uguali nel rating e questo riflette le prestazioni in acqua. Speriamo che sia una buona cosa."

The Superyacht Cup Palma, Classe J. Gara 4 (Costiera)

1 Svea tempo 2 ore 42 minuti 48 secondi
2 Velsheda +2 minuti 40 secondi
3 Rainbow +7 minuti 31 secondi

Risultati complessivi dopo quattro gare

1 Svea 6 punti
2 Velsheda 9 punti
3 Rainbow 9 punti


23/06/2024 13:46:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

“Route to Barcelona”: Silvestri e Paliotto (RYCC Savoia) staccano il pass per assistere alla UniCredit Youth America’s Cup

Si è svolta venerdì scorso, 5 luglio, la terza delle sette regate previste dall’iniziativa promossa da UniCredit “Route to Barcelona”

Riva del Garda, Melges 32: parte benissimo il tedesco Wilma

Il team tedesco di Wilma con Nico Celon alla tattica mette da subito le cose in chiaro firmando con due vittorie le prime due prove della giornata

L'87% del Mar Mediterraneo è inquinato!

Con 1,9 milioni di frammenti per mq presenta la più alta concentrazione di microplastiche mai misurata nelle profondità. L’inquinamento idrico provoca 1,4 milioni di morti premature al mondo ogni anno

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Prima giornata della 39a Salò Sail Meeting

Un vento debole e discontinuo ha caratterizzato la prima giornata della 39a edizione della Salò Sail Meeting, classica di metà estate per i monotipi gardesani organizzata dalla Canottieri Garda

Moscioli in pericolo: Slow Food decide il fermo pesca

Innalzamento temperature marine: dovremo dire addio al saporito Mosciolo selvatico di Portonovo?

Prima Tappa Club Swan 42 a Valencia per il Trofeo SM La Reina

Nei Club Swan 42 vince Nadir di Pedro Vaquer, mentre il podio è tutto Swan negli ORC 1

Calasetta, RS Aero: seconda giornata della 4a regata nazionale

Francesca Ramazzotti passa al comando nella classe RS Aero5 e FIlippo Vincis sta dominando negli RS Aero 6

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci