giovedí, 20 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

libri    vela    convegni    vele d'epoca    windsurf    meteor    j24    argentario sailing week    tf35    wingfoil    solidarietà    ambiente    circoli velici   

AMERICA'S CUP

Alinghi Red Bull Racing: lo sciatore Marco Odermatt primo ospite a bordo

alinghi red bull racing lo sciatore marco odermatt primo ospite bordo
redazione

Lo sciatore svizzero Marco Odermatt, tre volte campione del mondo in carica, questa settimana è entrato nel dietro le quinte della campagna di Alinghi Red Bull Racing, trascorrendo un giorno alla base del team a Barcellona e navigando su BoatOne a una settimana dal suo battesimo. È stata un'occasione importante non solo per la star svizzera dello sci mondiale, ma per tutto il team di Alinghi Red Bull Racing: Marco è stato la prima persona non appartenente al team a salire a bordo in allenamento da quando BoatOne è stata varata una settimana fa. Dopo un tour dietro le quinte della base del team e un corso di formazione sulla sicurezza, Marco ha avuto l'onore di suonare la campana quando BoatOne ha lasciato gli ormeggi.

"Ricordo il team di Alinghi 15 anni fa, tutti noi in Svizzera eravamo così orgogliosi e indossavamo i nostri cappellini Alinghi per dimostrare che eravamo loro tifosi", ha dichiarato il campione di sci svizzero. "Forse non ero un esperto di vela, ma ricordo di averli sempre seguiti".

Nella sessione di allenamento, Marco è stato uno dei quattro ciclisti a bordo, quindi la forza di era necessaria e Il suo potente contributo ha aiutato il team a regolare le vele e a manovrare l'albero. "Marco è una leggenda in Svizzera", ha dichiarato il ciclista Franco Noti. "Al momento, probabilmente il più grande sportivo che abbiamo nel nostro Paese. È stato un onore assoluto averlo qui non solo a seguire la nostra esperienza nell’America’s Cup, ma anche per farlo navigare sulla BoatOne".

I punti di forza di Marco, lo sciatore più veloce del mondo, sono la sua potenza e la sua straordinaria sensibilità sul campo di gara, che gli consentono di adattarsi al terreno circostante e di passare in testa in un batter d'occhio. Queste caratteristiche sono simili a quelle necessarie a bordo per i due gruppi che formano l'equipaggio di un AC75: il Driving Group (abilità cognitive) e il Power Group (forza e resistenza).

"È stato bello accogliere Marco e offrirgli la possibilità di conoscere il nostro mondo e il nostro sport", ha dichiarato lo skipper Arnaud Psarofaghis. "Durante l’allenamento mi sono girato per osservarlo e ho visto che stava pedalando forte. Poi l'ho visto anche sorridere, quindi so che si è anche divertito molto a bordo con noi. È stato davvero un piacere averlo con noi".

Le condizioni in mare erano di onda corta, con una brezza più che sufficiente (circa 12-13 nodi) per far volare BoatOne sui foil. "Volare sull’acqua è fantastico", ha dichiarato Marco Odermatt. "Quando si fa foiling con l'AC75 è tutto così fluido, abbiamo letteralmente tagliato le onde, ero davvero a mio agio a bordo. La sensazione è stata quella di essere in una piccola bolla protetta nella mia posizione in pozzetto".

Per concludere la sua giornata con il team, Marco ha trascorso qualche ora anche a terra con i velisti, autografando uno dei suoi caschi da gara da aggiungere alla crescente collezione di autografi del Wall of Fame già presenti nella lounge della base di Alinghi Red Bull Racing.

 


28/04/2024 10:32:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

A Torbole seconda giornata degli Europei Windsurfer con regate Course Race e Slalom

Giornata perfetta con sole e vento sui 14 nodi: il Garda Trentino colorato con oltre 200 vele fluo

Europeo J24: il meteo di Porto Cervo dà il meglio di se

Meteo spettacolare per la prima giornata dell'Europeo J24 Range Rover

Europeo J24: si conferma campione l’irlandese Headcase

Secondo e terzo posto rispettivamente per La Superba della Marina Militare e per l’ungherese J.Bond

Argentario Sailing Week: si decide tutto domani

Grande agonismo e classifiche corte nella terza giornata dell’Argentario Saling Week

All'Argentario vincono bellezza e tradizione

Argentario Sailing Week: conclusa la 23ma edizione, la cerimonia di premiazione celebra i vincitori delle sette classi

Condizioni meteo ideali per la seconda giornata dell’Argentario Sailing Week

Oggi in particolare il sole è stato protagonista sin dalla mattina offrendo ad armatori ed equipaggi lo scenario perfetto a terra e in mare del golfo dell’Argentario

TF35: Sails of Change 8 vince l'85° Bol d'Or Mirabaud

L'equipaggio di Sails of Change 8 si è dimostrato ancora una volta fortissimo nelle regate di lunga distanza su un TF35, vincendo l'85° Bol d'Or Mirabaud in 6h22m24s dopo aver vinto il Geneve-Rolle-Geneve lo scorso fine settimana

Giraglia: Black Jack vince ma senza record

Una regata epica! Vento forte e mare molto mosso per la prova offshore. Il maxi olandese Black Jack 100 di Remon Vos che ha mancato il record del 2012 per soli 15 minuti!

Europeo J24: in testa l'irlandese Headcase

Louis Mulloy, prodiere su Headcase: “Oggi abbiamo ottenuto tre vittorie su tre prove, tuttavia è stata una giornata molto complicata"

Kon Tiki è campione italiano della Classe Meteor

Castiglione del Lago – Entusiasmo, soddisfazione ed un po' di stanchezza, si è concluso sabato il 51° Campionato Italiano di Classe ospitato dal Club Velico Castiglionese, sul Trasimeno

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci