lunedí, 28 settembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    vela    29er    fincantieri    regate    dolphin    j70    roma giraglia    roma per 2    melges 32    coppa italia    salone nautico di genova    press    team    guardia di finanza    ambiente   

VELA OLIMPICA

World Championships 2019: Bissaro e Frascari in testa nei Nacra 17

world championships 2019 bissaro frascari in testa nei nacra
redazione

Il Mondiale delle classi olimpiche acrobatiche 49er, FX e Nacra 17 ad Auckland in Nuova Zelanda chiude il suo quarto giorno regalando il titolo di una grande notizia per la vela azzurra: Vittorio Bissaro e Maelle Frascari sono passati in testa alla classifica del catamarano misto foiling Nacra 17.
 
Anche il quarto giorno ha rispettato il programma e ora si guarda alla volata finale: mancano due giorni e cinque prove più le tre Medal Race tra i top-10 di ogni classe, si avvicinano i verdetti per il titolo, i podi e le qualifiche olimpiche per nazione ancora in assegnazione.
 
Una giornata di vento termico appena più leggero dei giorni scorsi, un po' in aumento nel corso della giornata e sempre molto difficile da interpretare per le oscillazioni sia di intensità che di direzione. Disputate tre manche delle Finali Gold per le classi Nacra 17 e 49er FX, ciascuna con tre equipaggi azzurri in gara, e per le Silver dei 49er (tre barche italiane), e dei Nacra 17 (una barca italiana). 
 
La situazione classe per classe:
 
NACRA 17 misto (52 barche)
11 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore

Balzo al comando della classifica degli azzurri Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, pure in una giornata con piazzamenti di "controllo" (3-10-10), anche grazie ai risultati altalenanti degli avversari, che si avvicendano sul podio. Secondi, staccati di 7 punti dagli azzurri dopo il Day 4, sono gli australiani argento olimpico Jason Waterhouse e Lisa Darmanin, terzi a pari punti gli inglesi John Gimson e Anna Burnett. Non distanti anche i danesi Lin Cenholt e Cp Lubeck, quarti, e gli spagnoli Tara Pacheco e Florian Trittel, quinti.
 
GLI ITALIANI
IN GOLD
Il Mondiale di Vittorio Bissaro e Maelle Frascari resta un gioiello di concentrazione e costanza, tanto più pregevole nelle condizioni tecniche difficili del campionato che stanno impegnando tutti i favoriti. Segnali di ripresa per i campioni in carica Ruggero Tita e Caterina Banti (oggi 2-12-18), che risalgono al 16° posto e hanno ancora cinque prove a disposizione per entrare nella Medal Race e giocarsi le loro carte. Giornata opaca invece per Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi (oggi 17-17-17) che scivolano al 19° posto della classifica.
IN SILVER
Buona giornata per i giovani Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (oggi 4-7-10) secondi nella classifica Silver e primi Under 23.
 
49er FX femminile (61 barche)
11 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore 

Le campionesse olimpiche Martine Grael e Kahena Kunze sempre in testa, ma si sono avvicinate a 11 punti riaprendo un po' i giochi le olandesi Annemiek Bekkering e Annette Duetz, sempre terze le tedesche Tina Lutz e Susann Beucke. Scivolate all'8° posto le due ragazze di Singapore Lim e Low che sono state a lungo sul podio. Sensazione di Mondiale aperto ancora a qualche evoluzione, si aspetta uno squillo dalle kiwi Alex Maloney e Molly Meech, per ora none.
 
LE ITALIANE
IN GOLD
La classifica alla fine del primo giorno delle Finali FX vede al 20° posto Carlotta Omari e Matilda Distefano (oggi 9-23-15) che però rendono più in salita la rincorsa a uno dei sei posti per Tokyo rilasciati a questo Mondiale. Sono al momento l'ottava nazione e i punti da recuperare sono quasi 30. Ma ci sono ancora cinque manche e le condizioni almeno sabato 7 dovrebbero restare agevoli. Al 23° posto ci sono Alexandra Stalder e Silvia Speri (oggi meno bene: 21-25-22), al 25° Margherita Porro e Sveva Carraro (oggi 22-13-24). La rincorsa alla qualifica le coinvolge tutte.
IN SILVER
27° posto in generale per Francesca Bergamo e Alice Sinno con buone manche Silver (10-2-10), e 29° per Maria Ottavia Raggio e Jana Germani, anche meglio (4-8-2).
 
49er maschile (88 barche)
12 prove disputate, il punteggio considera 1 scarto della prova peggiore

Continua in testa il duello ravvicinato tra i tedeschi Heil e Ploessel (primi) e i kiwi Burling e Tuke (secondi, staccati di 9 punti), grande recupero al terzo posto per i francesi Lucas Rual e Emile Amoros. Sarà un Mondiale deciso in una Medal emozionante, perchè i distacchi sono sempre minimi, anche se mancano cinque regate prima della finalissima.
 
GLI ITALIANI
TUTTI IN SILVER
31° posto per Simone Ferrarese e Valerio Galati (oggi 16-23-5), 33° per Jacopo Plazzi e Giacomo Cavalli (oggi 5-6-16), e 38° Uberto Crivelli Visconti e Gian Marco Togni (oggi 21-24-2).

 

DICHIARAZIONI DEL GIORNO
 
GABRIELE BRUNI - Tecnico Nacra 17
"Oggi giornata di brezza termica, influenzata leggermente dal gradiente. Sul nostro campo Takapuna era abbastanza evidente che la destra era favorita. Nella prima prova sia Bissaro-Frascari che Tita-Banti hanno fatto una buona partenza riuscendo ad andare a destra abbastanza liberi, finendo secondo e terzo un'ottima regata nella quale sono stati molto veloci. Nelle altre due purtroppo le partenze non sono state perfette e prendersi la destra è risultato più faticoso. Bissaro-Frascari hanno trovato dei canali liberi e forti della velocità che hanno in questo campionato hanno gestito bene le regate. La classifica anche nel corso delle singole prove si mischia molto: è facile vedere equipaggi forti navigare in fondo alla flotta, e nella prova successiva stare davanti. E' un campionato realmente difficile, e noi non ci tiriamo indietro!
Tita-Banti stanno pagando delle partenze poco pulite, più volte sono rimasti bloccati in partenza e non sono riusciti a trovare corridoi liberi, di conseguenza si sono ritrovati spesso a metà classifica, pur recuperando sempre un po' nel corso delle prove. Non c'è alcun problema di velocità: Ruggero e Caterina sono velocissimi sia di bolina che di poppa. Ancora ci sono cinque regate di Gold e una Medal Race da fare, se regatano bene come è alla loro portata possono fare comunque un ottimo Mondiale. Per Bissaro e Frascari i risultati parlano da soli! Bressani e Zorzi oggi non si sentivano molto veloci e analizzeremo il perchè. Ugolini e Giubilei al momento sono secondi nella Silver e primi Under 23, stanno facendo ottimamente la loro parte."
 
CARLOTTA OMARI - 49er FX 
"Sono sempre regate molto complicate per le condizioni meteo difficili da interpretare. La prima giornata di Finale nella Gold Fleet ha avuto alti e bassi per noi. Ora abbiamo ancora cinque regate nelle quali daremo il massimo per recuperare posizioni in classifica. La situazione per quanto riguarda la qualifica olimpica della nazione adesso è difficile, ma non impossibile!"
 
SIMONE FERRARESE - 49er
"Le Qualifiche per noi sono andate abbastanza bene, siamo stati veloci e abbiamo fatto un buon bordeggio. Purtroppo abbiamo fatto due errori in due prove: una scuffia nella seconda regata e un bordo sbagliato nella penultima, che a conti fatti ci sono costati l'ingresso in Gold e la possibilità di provare a qualificare l'Italia per le Olimpiadi. Siamo comunque complessivamente contenti dei miglioramenti e del fatto che abbiamo continuato ad aumentare il nostro livello. Oggi iniziata la Silver, che ci servirà per misurarci con alcuni avversari che avremo a Genova ad aprile, quando dovremo provare la qualifica olimpica."
 
VALERIO GALATI - 49er
"Il livello anche nella flotta Silver è molto alto e soprattutto omogeneo, con tanti equipaggi fortissimi, come i tedeschi Fischer e Graf, che al Mondiale di Aarhus nel 2018 furono medaglia di bronzo, poi ci sono i fratelli Lange, gli altri italiani, altri neozelandesi, c'è l'equipaggio portoghese già qualificato per Tokyo. Oggi giornata di brezza sui 13 nodi, bene nella terza prova con una bella partenza e ottime scelte abbiamo chiuso quinti. Meno bene nelle altre prove ma la velocità è alta. Abbiamo altri due giorni di regate, l'obiettivo è riuscire a migliorare ancora in vista di Genova 2020."

 


06/12/2019 20:27:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma-Giraglia: la notte porta “scompiglio”… e vince Globulo Rosso

Per la classifica finale si dovrà però attendere. In corso proteste presentate dal Comitato di Regata per passaggi nelle zone interdette alla navigazione

Roma per 2: meteo in forte peggioramento, regata ridotta a Lipari

Il Comitato di Regata della Roma per 2 comunica che la regata è stata ridotta e che il passaggio a Lipari verrà considerato come traguardo definitivo per determinare la classifica finale

FLASH - Roma-Giraglia, Line Honours per Globulo Rosso

L’Este 31 di Alessandro Burzi ha tagliato il traguardo alle 10:46:13

Garmin Roma per 2: Libertine riconquista la Coppa dell'Ammiraglio - Roma/Giraglia: magico Globulo Rosso

Alla Roma per 2 Line Honours e Coppa dell'Ammiraglio a Libertine. La Coppa Don Carlo a Dream Away. Alla Giraglia Globulo Rosso vince in IRC e ORC. Il GiragliOne va a Oscar Campagnola

RAN630: è stata una splendida cavalcata

La RAN630 si conferma una regata in piena forma. In formato “Covid edition” ha tenuto e scommesso sulla sua riuscita, seguendo l’andamento della delicata situazione emergenziale.

Young Azzurra, che esordio nella Persico 69F Cup!!!

Sotto lo sguardo vigile di un entusiasta Commodoro Michael Illbruck, l’equipaggio armato dallo YCCS vince e convince, con un esordio a cento all’ora con 4 prove su 8 vinte

Roma per 2: match race verso Lipari tra Libertine e Nuova. Roma-Giraglia a 60 miglia da Riva guida Palinuro

Un lungo match race tra Libertine e Nuova sta caratterizzando l'avvicinamento a Lipari. Loli Fast passa per prima la Giraglia ma poi cede il passo a Palinuro e Guardamago

Roma-Giraglia, Palinuro in testa tra i temporali. Alla Roma X2 c'è Nuova al comando

Alla Roma Giraglia ritirate Excalibur e Costellation. Un ferito sbarcato a Porto Santo Stefano. Palinuro guida la flotta. Alla "Roma" una rete irregolare frena Uma Fast. In testa c'è Nuova, ma i campioni in carica di Libertine sono nella loro scia

Vittorio d’Albertas vince l’85° Campionato Italiano Dinghy 12’

Numeri record con 74 partecipanti all’85° Campionato Italiano Dinghy 12’ organizzato Yacht Club Como

J/70 Cup, il Peler conduce le prime quattro regate della serie: Notaro al top del ranking

Dopo il no race imposto ieri dal maltempo, prende il via a Malcesine la seconda tappa della J/70 Cup, circuito organizzato da J/70 Italian Class e che per l’occasione ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre trenta equipaggi da sette Nazioni

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci