sabato, 28 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    regate    ilca7    j24    ambiente    cnrt    the ocean race    cnsm    campionati invernali    rounditaly    fiv   

VELA OLIMPICA

Semaine Olympique Francaise 2022: le finali con tanti azzurri

semaine olympique francaise 2022 le finali con tanti azzurri
redazione

L’obiettivo per tanti equipaggi è stato raggiunto: poter disputare le fasi finali o la medal race (dipende dalle classi prese in considerazione) dimostrando che il percorso intrapreso nel nuovo quadriennio sta dando i frutti sperati. Alcune classi hanno fatto il pieno con due rappresentanti italiani impegnati domani (Formula Kite Maschile, iQFOil e Nacra 17), altre ritrovano il gusto della medal dopo un periodo difficile (ILCA 6 e 7, 49er:FX), altre ancora provano ad avere costanza (470Mix). Di sicuro la Vela Italiana vuole confermarsi ad alti livelli soprattutto pensando all’anagrafe dei ragazzi convocati che presumibilmente hanno ancora un lungo cammino davanti

Le condizioni meteo hanno dato la possibilità di confrontarsi con tutte le possibili situazioni di vento: inizio settimana con ventone, fino alle ultime brezze di oggi. Nulla quindi scontato, nessun favorito sulla carta che potesse giocarsi le proprie chance al meglio. Per tutti la tappa francese è stata una fucina di esperienza e di confronto. Come sempre in fondo sono arrivati quelli che hanno saputo dare costanza ai propri risultati. Nella vela più che in altri sport conta saper dare continuità. Può essere ammesso solo uno scivolone da scartare, se va bene, ma quando il livello si alza ogni più piccolo errore si paga car


470 Mix

Nove prove e uno scarto che vedono in testa gli svedesi Dahlberg-Karlsson 25, 2° i francesi Machetti-Retornaz 28, 3° gli austriaci Vadlau-Mahr 32.


Gli italiani in gara:

Gold

7° Ferrari-Caruso 49 (medal race)

11° Gradoni-Dubbini 60

19° Totis-Linussi 94

21° Berta-Izzo 103

Silver

48° Casertano-Matarazzo 174


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Il tecnico FIV Gabrio Zandonà: “Oggi solo una prova con poco vento. Occhi puntati soprattutto su Gradoni-Dubbini per la possibilità di accesso alla medal. Purtroppo nulla di fatto, è il secondo appuntamento in cui questo equipaggio sfiora la fase finale, un peccato visto i grandi progressi fatti. Probabilmente le ultime prove con poco vento li hanno penalizzati. Difficile giornata anche per Ferrari-Caruso che sono retrocessi in classifica. Domani speriamo in una buona prova di orgoglio per chiudere al meglio questa tappa”


49er

Quindici prove totali che delineano la seguente classifica: 1° i polacchi Buksak-Wierzbicki 58, 2° gli statunitensi Snow-Agnese 75, 3° i francesi Fischer-Pequin 78.


Gli italiani in gara:

Gold

14° Crivelli Visconti-Calabrò 143

17° Ferrarese-Chistè 176

27° Anessi-Gamba 212

Silver

59° Mascia–Cordini 312


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Leonardo Chistè: “Questa tappa di Hyeres si è conclusa bene per noi che fin dal primo giorno abbiamo dovuto regatare con l’handicap di tre scarti sicuri. Questo ci ha costretto a rivedere la strategia di regata, anche per le iniziali difficoltà dovute all’incidente, impedendoci di fare altre possibili sbavature. La conduzione delle regate in questa settimana ci ha premiato e ci ha permesso di risalire costantemente in classifica.”

Il tecnico FIV Gianmarco Togni: “Purtroppo la giornata odierna non ci ha permesso di entrare in medal race con nessun equipaggio. Ci siamo andati vicino con Uberto e Giulio che fino alla fine hanno provato a difendere la posizione di ieri. Bene la prima prova, male la seconda; tutto si è deciso in terza prova quando una scelta conservativa non ha pagato e li ha visti scivolare in classifica. Rimane comunque una regata interessante per le potenzialità dimostrate e per le condizioni meteo variabili che hanno permesso di testare il livello di preparazione rispetto agli altri equipaggi. Ferrarese-Chistè, nonostante la difficoltà della prima giornata, hanno lavorato sodo cercando di rimontare la classifica con costanza. Alla fine hanno ottenuto un 17° posto che è di grande importanza. I ragazzi Anessi-Gamba invece oggi sono stati sempre fuori dai giochi, probabilmente distratti e appagati da un risultato generale al di fuori delle precedenti aspettative. Dovranno lavorare per portare a compimento le regate senza cali vistosi di concentrazione.”


49er:FX

Quindici prove totali per la classe acrobatica femminile che vedono in testa le brasiliane Grael-Kunze 56, 2° le svedesi Bobeck-Netzler 65, 3° le statunitensi Roble-Shea 67.


Le italiane in gara:

Gold

8° Germani-Bertuzzi 92

13° Giunchiglia-Schio 123.13

Silver

20° Omari-Carraro 84

22° Sicouri–Marchesini 86

24° Passamonti–Fava 98


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Jana Germani: “Ultimo giorno di Gold, speravamo un po’ meglio l’ultima prova ma va bene così. Abbiamo visto nelle altre due prove che abbiamo tutte le capacità per regatare tra le prime. Domani affrontiamo la medal race cercando di dare il massimo. Siamo felici del trend positivo che stiamo portando avanti dall’europeo dell’anno scorso.”

Il tecnico FIV Gianfranco Sibello: “Jana e Giorgia oggi hanno dimostrato una solidità e una forza psicologica notevole. Nelle prime due prove di giornata sono state costantemente in rimonta con una concentrazione e una volontà davvero particolari. Si sono portate a ridosso della zona podio al termine della seconda prova e solo una terza prova che le ha viste troppo bloccate nel gruppo non ha loro permesso di poter aspirare a una medaglia domani. Grandissima giornata e grandissima settimana olimpica francese per le giovani Giunchiglia-Schio che anche oggi si sono fatte valere salendo in classifica fino al 13° posto. Per loro una regata da incorniciare e da consolidare nei prossimi appuntamenti. A loro auguro di crescere e soprattutto di divertirsi ancora tanto.”


FORMULA KITE MASCHILE

Venti prove per l’aquilone olimpico che vedono al comando il singaporiano Maeder 24.10, 2° il francese Mazella 39, 3° il croato Dolenc 53.


Gli italiani in gara:

Gold

7° Boschetti 70 (finali)

9° Pianosi 94 (finali)

Silver

24° Brasili 88

26° Calbucci 116


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Riccardo Pianosi: “Oggi l’importante era non fare errori per evitare di buttare via punti preziosi. Ho continuato con il mio ritmo cercando di non andare troppo in basso in classifica. Questo mi ha consentito di migliorare la mia posizione e di poter accedere alla fase finale di domani. Sarà sicuramente dura ma il format consente comunque di sperare. Oggi mi sono divertito e sono positivo.”


FORMULA KITE FEMMINILE

Venti prove che delineano la seguente classifica: 1° la statunitense Moroz 23, 2° la francese Nolot 44, 3° la francese Newland 46.


Le italiane in gara:

17° Tomasoni 258

20° Pescetto 291

23° Laporte 337


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Sofia Tomasoni: “Giornata difficile e avrei dovuto fare dei miracoli per riuscire ad entrare nella fase finale. Sicuramente è stato complicato usare un kite non mio e le condizioni meteo non mi hanno aiutata. Sono comunque soddisfatta perché mi sento di avere dato tanto e di avere raccolto tante informazioni sulla mia situazione tecnico-tattica che mi permetteranno di lavorare imparando dalle mie difficoltà. Adesso il mio obiettivo è il mondiale under 21 a Oristano.”

Il Tecnico FIV Simone Vannucci (maschile e femminile): “Domani avremo due ragazzi nelle fasi finali della regata. Per la nostra squadra è un buon risultato che dimostra la bontà del lavoro svolto fino ad oggi. Boschetti entra in settima posizione, avendo perso qualche punto rispetto a ieri, e Pianosi in risalita si attesta al nono posto. La speranza sarebbe stata quella di accedere direttamente alla finale con Boschetti, ma una serie di situazioni sfavorevoli non lo ha permesso nonostante avessimo accarezzato fino alla fine questo sogno. Domani con il format dei kite sarà possibile provare ad arrivare a medaglia – almeno da un punto di vista regolamentare non è impossibile – ma dovrà soprattutto venire fuori la concentrazione e la voglia di combattere dei ragazzi. I mezzi per provarci li hanno. Discorso differente per le ragazze che hanno trovato maggiori difficoltà e sono state risucchiate dalla classifica. Per noi è un punto di partenza dal quale poter iniziare a lavorare per crescere e trovare quella continuità di risultati e quella concentrazione che permetta in un futuro di concorrere per i gradini del podio. Domani il vento dovrebbe essere leggero, motivo in più per sperare di raggiungere qualcosa con i ragazzi impegnati.”



ILCA 6

Dieci prove per la classe ILCA 6 che vedono al comando la polacca Barwinska 74, 2° la francese Barrue 95, 3° la belga Plasschaert 101.


Le Italiane in gara:

8° Benini Floriani 137 (Medal race)

30° Albano 230

33° Cattarozzi 254


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Chiara Benini Floriani: “Dopo due prove discrete sono riuscita a entrare nella mia prima Medal Race e sono molto soddisfatta; era l'obbiettivo che mi ero prefissata a inizio regata e vediamo come andrà. Domani sicuramente darò il massimo”

Il tecnico FIV Egon Vigna: “Per noi è stata una regata positiva che non si conclude oggi ma che finalmente trova il suo epilogo nella medal di domani. Non c’è la possibilità di arrivare a medaglia ma sicuramente sarà importante per Chiara imparare a prendere confidenza con questa nuova realtà e opportunità che mi auguro diventi un piacevole appuntamento. Per le altre ragazze ci sono da fare discorsi differenti: Albano sta finalmente iniziando ad avere una costanza nei risultati che dovrebbe portarla a migliorare la sua classifica finale, consolidando sempre dei piazzamenti di un certo tipo; mentre Cattarozzi si trova ad essere ancora altalenante risultando capace di buoni exploit corredati da profonde cadute.”


ILCA 7

Dieci prove per ILCA 7 che vedono formare la seguente classifica: 1° il tedesco Buhl 38, 2° il cipriota Kontides 38, 3° il britannico Beckett 40.


Gli italiani in gara:

Gold

9° Chiavarini 67 (Medal race)

20° Spadoni 109

39° Coccoluto Giorgetti 175

42° Peroni 188

43° Planchesteiner 202

Silver

78° Paulon 190

85° Musone 222

Bronze

107° Valentino 241

120° Libri 289


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Lorenzo Chiavarini: “Oggi le condizioni meteo con vento tra gli otto e gli undici nodi hanno costretto più che mai a fare buone partenze per poter rimanere competitivi e sviluppare una buona velocità. Domani ci sarà una medal che ritengo buona opportunità di crescita. Le sensazioni sono buone, abbiamo parlato molto con il mio coach Giorgio e siamo fiduciosi di non sfigurare.”

Il Tecnico FIV Giorgio Poggi: “Oggi bene le due prove di Chiavarini che è riuscito a conquistare la Medal race. Lorenzo risulta l’apice di un lavoro che stiamo portando avanti e che mi auguro continui a dare sempre più frutti. Ci sono tante cose ancora su cui lavorare e lo faremo, soprattutto in ottica del mondiale in Messico in programma alla fine del prossimo mese.”


iQFOiL Maschile

Nessun italiano impegnato. La classifica dopo 16 prove: 1° il francese Goyard 15, 2° il francese Bourgeois 44, 3° il tedesco Koerdel 46.


iQFOiL Femminile

Quindici prove per la tavola volante femminile che vedono in testa (con tre scarti) la francese 1° Noesmoen 12, 2° la polacca Dziarnowska 36, 3° la francese Cousin 53.


Le italiane in gara:

4° Maggetti 54 (Finali)

8° Speciale 94 (Finali)

21° Renna 218

26° Oprandi 277


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Marta Maggetti: “Giornata positiva con due buoni parziali, ma non abbastanza per l’obiettivo che mi ero prefissata. Per domani in medal race ci vorranno testa e cuore.”

Il Tecnico FIV Riccardo Belli Dell’Isca: “Le prove di oggi ci hanno permesso di arrivare alle fasi finali con due ragazze che, grazie al nuovo format, possono provare ad arrivare fino in fondo giocandosi tutte le carte a disposizione. Domani quindi massima attenzione da parte di Marta e Giorgia cercando di dare il tutto per tutto.”


NACRA 17

Quindici prove per i Nacra 17: 1° Tita-Banti 28, 2° i britannici Gimson-Burnet 42, 3° i finlandesi Kurtbay-Keskinen 58.


Gli italiani in gara:

1° Tita-Banti 28 (Medal race)

6° Ugolini-Giubilei 110 (Medal race)


Le dichiarazioni dei protagonisti:

Il Tecnico FIV Gabriele Bruni: “Anche oggi i due equipaggi italiani si sono dimostrati di livello assoluto conquistando ottimi risultati e portandosi in medal con buone prospettive. Certamente la matematica non premia ancora Tita-Banti che devono mantenere la giusta concentrazione e tenere in controllo gli avversari. Per Ugolini-Giubilei invece un campionato in salita che, dopo il problema del primo giorno, ha costretto a un costante inseguimento. Non facile e proprio per questo meritano un plauso.”


Elenco completo degli italiani in gara: Team Performance (A, B, C), Sviluppo & Under e presenze a titolo personale


470 MISTO

Elena Berta (Aeronautica Militare) - Jacopo Izzo (RCC Tevere Remo)

Giacomo Ferrari (Marina Militare) - Bianca Caruso (Marina Militare)

Marco Gradoni (Tognazzi MV) - Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle)

Andrea Totis (LNI Mandello) - Alice Linussi (SV Barcola Grignano)

Tecnico FIV presente: Gabrio Zandonà

Presenze a titolo personale:

Aurora Casertano (LNI Ostia) - Leonardo Matarazzo (LNI Ostia)


49er

Marco Anessi (AN Sebina) - Edoardo Gamba (FV Malcesine)

Uberto Crivelli Visconti (Marina Militare) - Giulio Calabrò (Marina Militare)

Simone Ferrarese (CV Bari) - Leonardo Chistè (Aeronautica Militare)

Tecnico FIV presente: Gianmarco Togni

Presenze a titolo personale:

Gianmarco Mascia (CV Porto D'Agumu) – Pietro Cordini (S.C.Garda Salò)


49er:FX

Jana Germani (Sirena Trieste) - Giorgia Bertuzzi (FV Malcesine)

Carlotta Omari (Fiamme Gialle) - Sveva Carraro (Aeronautica Militare)

Tecnico FIV presente: Gianfranco Sibello

Presenze a titolo personale:

Sofia Giunchiglia (CV Sferracavallo) - Giulia Schio (CV Sferracavallo)

Arianna Passamonti* (Nauticlub Castelfusano) – Giulia Fava* (AV Civitavecchia)

Silvia Sicouri (Fiamme Azzurre) – Maria Vittoria Marchesini (SV Barcola e Grignano)


FORMULA KITE MASCHILE

Lorenzo Boschetti (CC Aniene)

Alessio Brasili (CV Fiumicino)

Mario Calbucci (YC Italiano)

Riccardo Pianosi (CV Portocivitanova)

Tecnico FIV presente: Simone Vannucci – Luca De Pedrini


FORMULA KITE FEMMINILE

Tiana Laporte (Chia WC)

Maggie Pescetto (YC Italiano)

Sofia Tomasoni (WC Cagliari)

Tecnico FIV presente: Simone Vannucci


ILCA 6

Carolina Albano (Fiamme Gialle)

Chiara Benini Floriani (Fiamme Gialle)

Federica Cattarozzi (CV Torbole)

Tecnico FIV presente: Egon Vigna


ILCA 7

Lorenzo Brando Chiavarini (FV Riva)

Giovanni Coccoluto Giorgetti (Fiamme Gialle)

Matteo Paulon* (CV Torbole)

Dimitri Peroni* (FV Malcesine)

Gianmarco Planchesteiner* (Fiamme Gialle)

Alessio Spadoni (S Triestina Vela)

Tecnico FIV presente: Giorgio Poggi

Presenze a titolo personale:

Edoardo Libri (CV Portocivitanova)

Giacomo Musone (CN Rimini)

Luca Valentino (CV Ravennate)


iQFOiL FEMMINILE

Marta Maggetti (Fiamme Gialle)

Linda Oprandi (Kalterer WA)

Sofia Renna (CS Torbole)

Giorgia Speciale (Fiamme Oro)

Tecnico FIV presente: Riccardo Belli dell’Isca


NACRA 17

Gianluigi Ugolini - Maria Giubilei (CDV Roma)

Ruggero Tita (Fiamme Gialle) - Caterina Banti (CC Aniene)

Tecnico FIV presente: Gabriele Bruni

Presenze a titolo personale:

Arto Carl Hirsch (CDV Roma) - Elettra Orsolini (CC Aniene)


*Atleti Sviluppo & Under


P { margin-bottom: 0.21cm }


30/04/2022 12:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Trofeo SIAD Bombola d’Oro 2022: l’edizione numero 25 è di Francesco Rebaudi

Si chiude la venticinquesima edizione della regata dedicata ai Dinghy 12’ con la vittoria di Francesco Rebaudi che, per la terza volta, si porta a casa il prezioso trofeo

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Garda: l'Italiano di Minialtura va a Ecoracer769

I primi 5 della generale Mini Altura 2022 sono Ecoracer 769 di Larcher, il Melges 24 Adriatica, l'Etchells 22 del Tigullio, Baraimbo (Fraglia Desenzano), 10 e Lode del comasco Massimo Canali, l'Ufetto 22 di Giacomo Rodolfo Giambarda

1000 Vele per Garibaldi: partenza il 28/5 con la novità dei "X2"

Dopo la rinuncia forzata alle ultime due edizioni riparte la regata del CNRT diretta in Sardegna, a La Maddalena, per regatare nell'Arcipelago durante le celebrazioni in memoria di Giuseppe Garibaldi

The Ocean Race Summit Stoccolma per la protezione dell’Antartide e dell’Oceano Meridionale

Tra i relatori la presidente dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma Isabella Lövin, il presidente della CCAMLR Jakob Granit, l'esploratore Sebastian Copeland e il velista della Whitbread Round the World Race/Volvo Ocean Race Gunnar Krantz

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022

Fiumicino-Giannutri-Fiumicino, Libertine e Adelante sul podio

Line honor per il Comet 45S di Marco Paolucci, primo nella categoria x2. Il Next 37 di Roberto Rosa si aggiudica la vittoria "in equipaggio"

Riva di Traiano: il 12 giugno "La Veleggiata per il Pianeta" con AMI, CNRT e Granlasco

Ai partecipanti verrà consegnato un retino per la raccolta dei rifiuti in mare oltre a una T-Shirt, un cappellino e una bandiera da paterazzo di AMI Ambiente Mare Italia 

RoundItaly: la 2a edizione parte il 22 settembre

Torna la RoundItaly, la regata che unisce Genova a Trieste, il Salone Nautico e la Millevele alla Barcolana, lo Yacht Club Italiano alla Società Velica di Barcola e Grignano, un giro d’Italia tutto d’un fiato a fine settembre

Europei iQFoil 2022: Nicolò Renna argento dietro al francese Goyard

Tra le donne la spunta la francese Noesmoen, che bissa il titolo; scende al secondo posto la britannica Wilson e si conferma terza la polacca Dziarnowska. L’italiana Maggetti si ferma alla semifinale e chiude ad un comunque ottimo sesto posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci