lunedí, 23 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    the ocean race    rs:x    circoli velici    dolphin    melges 24    regate    salone nautico di genova    optimist    yacht club costa smeralda    millevele    imoca 60   

MELGES 32

Riparte da Villasimius l’avventura nei Melges 32 di Mascalzone Latino

riparte da villasimius 8217 avventura nei melges 32 di mascalzone latino
redazione

Due tappe in Sardegna, un campionato europeo sul Lago di Garda, un mondiale (e un’altra manche) in Spagna. Questi gli appuntamenti della Melges 32 World League 2019. Tanti gli stimoli per partire con grinta in questa nuova annata di vela per Vincenzo Onorato. A solo un mese e mezzo dalla vittoria nelle “acque di casa” monegasche, è quindi ora di tornare a regatare anche a bordo dell’amato Melges 32, sul quale l’armatore-timoniere ha già conquistato due titoli europei.

Come già annunciato precedentemente, l’equipaggio “senior” della compagine ha scelto come tattico, per la stagione 2019, lo sloveno Branko Brcin. 
La conquista della 35° edizione della Primo Cup – Trophée Credit Suisse si è rivelata un’ottima occasione per creare la giusta “chimica” a bordo in primis nel pozzetto che, in buona parte, coincide con parte dell’equipaggio che da anni naviga assieme sul Melges 32. 

Il monotipo grande dei Mascalzoni vedrà infatti, oltre a Vincenzo Onorato al timone e Branko Brcin alla tattica, tanti dei protagonisti degli ultimi anni: Flavio Favini alla randa, Stefano Ciampalini e Lorenzo De Felice trimmer, Matteo Savelli alle drizze, Filippo La Mantia all'albero e Daniele Fiaschi a prua.

«Finalmente si torna in mare! – queste le parole di Vincenzo Onorato –. Abbiamo concluso la stagione 2018 in Sardegna e da questa meravigliosa location, dalla quale manco da oltre 23 anni, ripartiamo. Rispetto alla passata stagione, in cui ci siamo dedicati sia al J70 che al Melges 32, quest’anno abbiamo deciso di dedicare tutte le energie a questa divertentissima classe, che negli anni mi ha regalato parecchie soddisfazioni. L’equipaggio è lo stesso da anni: al posto di Paul Goodison, impegnato in Coppa America, abbiamo scelto Branko, già ribattezzato il nostro “BR7”: sui monotipi è sicuramente uno dei tattici che da anni si è messo più in evidenza».

Oltre a Mascalzone Latino, sono 13 le barche, provenienti da 6 nazioni, iscritte alla prima tappa della Melges 32 World League, la prestigiosa serie internazionale che quest’anno farà il suo debutto nella splendida cornice del Marina di Villasimius e conterà ancora, tra i partner del circuito, sul supporto di Tirrenia. 

In calendario in Sardegna pure il secondo stage, in un’inedita località per i monotipi: Puntaldia, la bellissima cittadina balneare del nord-est dell’Isola ospiterà infatti l’Event 2 in calendario dal 17 al 19 maggio. Dal 5 al 7 luglio è in programma l’evento europeo numero 3, a Riva del Garda, valido come campionato continentale, mentre dal 26 al 28 settembre si fa rotta su Barcellona, prima di concludere in bellezza la stagione a Valencia che, dal 24 al 27 ottobre, ospiterà il mondiale di classe. 

Nelle otto prove in programma in questo week-end d’apertura di stagione, dal 29 al 31 marzo, con la prima partenza prevista alle 13.30 di domani e l’ultima che potrà essere data entro le 14.30 di domenica, non mancheranno gli avversari più temibili delle ultime stagioni come l’imbarcazione russa Tavatuy di Pavel Kuznetsov, bi-campioni del mondo e detentori dell'ultimo titolo, Giogi di Matteo Balestrero (tattico Matteo Ivaldi), Torpyone di Edoardo Lupi e Massimo Pessina (tattico Hugo Rocha), Caipirinha di Martin Reintjes (tattico Gabriele Benussi), G-Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio (tattico Michele Paoletti), Vitamina di Andrea Lacorte (tattico Tommaso Chieffi) e Wilma di Fritz Homann (tattico Nicola Celon).

 


28/03/2019 16:52:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Parte il Dèfi Azimut, con in acqua Prysmian di Pedote

Giancarlo Pedote ritorno sul suo imoca con ANtony MArchand dopo l'esperienza sui Figaro 3

Salone Genova: visite a bordo della fregata "Alpino"

In occasione della cerimonia inaugurale e per tutta la durata del Salone, la fregata "Alpino" della Marina militare, sarà ormeggiata nel porto di Genova presso il Molo Doria di Levante

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci