lunedí, 6 febbraio 2023


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nauticsud    dragoni    vele d'epoca    open skiff    regate    protagonist    the ocean race    campionati invernali    foiling    porti    vendée globe    america's cup    tiliaventum   

RS21

A Rimini l'Act 3 della "RS21 Cup Yamamay"

Sarà l’Adriatico, Rimini, ad ospitare l’Act3 della “RS21 Cup Yamamay” di vela in programma nel weekend dal 10 al 12 giugno. Un ritorno gradito la dove tutto ebbe inizio un anno fa con il debutto assoluto della RS21 Italian Class.
E’ già passato un anno, verrebbe voglia di dire, nel quale la classe RS21 ha fatto grandi progressi sia sotto l’aspetto agonistico - con l’arrivo di nuovi armatori portando la flotta ormai alla soglia delle venti unità -, sia sotto l’aspetto tecnico-organizzativo dopo il dovuto rodaggio. Senza, tra l’altro, dimenticare l’aspetto eco-sostenibile, ormai un credo per la classe, suggellato anche dalla stesura del “Manifesto della Sostenibilità” (Regatare in modo Sostenibile).
Ma veniamo al dettaglio del terzo atto della “RS21 Cup Yamamay” con in cabina di regia lo Yacht Club Rimini e il patrocinio del Comune di Rimini. Si incomincerà venerdì 10 giugno con segnale alle 13. A seguire le regate di sabato e domenica compatibilmente al meteo: in tutto si potranno disputare sino a un massimo di 9 prove.
E veniamo alle novità per questo terzo appuntamento stagionale con la “RS21 Cup Yamamay”. Su tutte spicca l’inedita sfida papà contro figlio nella categoria Open (velisti professionisti di Gruppo 3 élite). Infatti “Diva Originals” di Ferdinando Battistella si troverà di fronte da avversario il figlio Andrea sulla new entry “Diva Next Generation” e con un equipaggio di prim’ordine. In assoluto da rimarcare il nome dell’olimpionico sloveno Karlo Hmeljak (Pechino 2008 e Londra 2012 su Laser e 470), oltre a Vid Jeranko e Francesco Gabbi. Sarà lotta senza esclusione di colpi.
Novità anche per quanto concerne “Beyond Freedom” di Gianluca Grisoli detentore della “RS21 Cup”. E’ stato infatti ingaggiato per la tappa di Rimini l’esperto bergamasco Andrea Felci. C’è poi il ritorno di Branko Brcin su “Gioia”.
Denominatore comune sarà la caccia al leader provvisorio della classifica Open dopo i primi due Act e cioè Pietro Negri con il suo “Stenghele”.
Non meno avvincente il raggruppamento dei Corinthian (velisti di Gruppo 1, non professionisti) anche loro in lizza per la “RS21 Cup Yamamay” di categoria. Leader della graduatoria è Vincenzo Liberati con il suo “Code Zero Sailing Team” che ha però con il fiato sul collo “Stick N’Poke” di una sempre più convincente Federica Archibugi. La lotta è aperta compresa quella per il terzo gradino del podio con tre team in un “fazzoletto” (“Jm” di Marco Valerio Mattiello, “Spitfire” di Michele Voghi e “Frizzo” di Stefano Righini).
«Siamo orgogliosi di ritornare a Rimini a un anno dalla prima tappa italiana del circuito RS21 - ha detto Davide Casetti presidente della RS21 Italian Class -. Lo Yacht Club Rimini ci ha tenuto a battesimo con un’ospitalità ed una professionalità che non abbiamo dimenticato e quindi ci è sembrato naturale confermare questa location».
La stagione, che porterà all’assegnazione della “RS21 Cup Yamamay”, prevede in tutto 5 Act in altrettante tappe: dopo Porto Ercole, Sanremo e Rimini sarà la volta di Malcesine (29- 31 luglio) e, con atto conclusivo dal 30 settembre al 2 ottobre, Puntaldia in Gallura dove verrà assegnato anche il titolo italiano.
Il podio della classifica Open dopo gli ACT 1 e 2: 1. “Stenghele” (Pietro Negri) p. 12; 2. “Beydon Freedom” (Gianluca Grisoli) p.18; 3. “Diva” (Andrea Battistella) p.28.
Il podio della classifica Corinthian dopo gli ACT 1 e 2: 1. . “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati) p.40; 2 “Stick N’Poke” (Federica Archibugi) p.43; 3. “Jm” (Marco Valerio Mattiello) p.72.


09/06/2022 10:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

America's Cup: sarà l'Orient Express team a rappresentare la Francia

Il Gruppo Accor e i suoi marchi Orient Express e ALL-ACCOR Live Limitless si impegnano per il team sportivo K-Challenge

47° Invernale del Tigullio verso la chiusura: lotta in tutte le classi per i titoli 2023

Si chiude nel fine settimana la 47a edizione del Campionato Invernale del Tigullio, rassegna velica d'altura a cura del Comitato Circoli Velici Tigullio

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci