domenica, 27 novembre 2022

RAN 630

RAN 630: Line Honours per TestaCuore Race di Ciciriello

ran 630 line honours per testacuore race di ciciriello
Roberto Imbastaro

Stamani, 28 aprile, alle ore 5.11.35” il Cookson 50 TestaCuore Race di Riccardo Ciciriello, portacolori dello Yacht Club Capri, ha tagliato per primo in tempo reale la linea d’arrivo della quinta edizione della RAN 630 con un tempo complessivo di 3 giorni, 20 ore, 8 minuti e 58 secondi.

Appena giunto a terra, presso la banchina dello Yacht Club Livorno, lo skipper Guglielmo Giordano ha così espresso la gioia sua e dell’intero equipaggio: “Una regata lunga, interessante, bellissima! Abbiamo avuto tutte le condizioni possibili, vento forte e bonacce, caldo e freddo, su un percorso davvero affascinante. Le Bocche di Bonifacio non ci hanno risparmiato, fino a 35 nodi da affrontare di bolina. Vento che, dopo la boa Porto Cervo, ci ha permesso di planare al lasco fino alle Pontine. Sicuramente torneremo per migliorarci, sperando di avere qualche avversario diretto, sappiamo che alla fine contano i tempi compensati ma la nostra è stata una cavalcata solitaria. L’organizzazione della regata è stata perfetta, grazie!”

A tal proposito, lo svizzero Franco Niggeler, armatore e skipper di Kuka 3, l’altro Cookson 50 iscritto, nel complimentarsi con TestaCuore Race ha espresso il desiderio di esserci l’anno prossimo, dopo la forzata rinuncia per motivi tecnici, causata dal mancato rispetto dei tempi di consegna da parte di un fornitore.

Il gruppo dei primi inseguitori, tutte imbarcazioni più piccole e meno veloci, segue compatto all’altezza dell’Arcipelago Pontino con oltre 180 miglia di distacco, dopo aver girato la boa di Capri nel pomeriggio di ieri. Il Grand Soleil 40 Renoir naviga in seconda posizione sottocosta con vento leggerissimo da Nordest, quasi appaiato aUmmagumma e La Cucciola. Ultravox e Blues hanno invece scelto di portarsi al largo, passando all’esterno di Ponza e stanno beneficiando di maggior pressione.

 


28/04/2022 10:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Guardamago scopre le sue carte

L'Italia Yachts 11.98 di Massimo Romeo Piparo si rivela l'antagonista principale di Tevere Remo Mon Ile e passa a condurre in ORC. Soul Seeker e Sir Biss mantengono il primato in Crociera e Coastal

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Europeo ILCA, Hyères: giornata lunga con tre prove per donne e uomini

Ieri si sono disputate tutte le prove in programma (tre) che stanno dando una forma abbastanza delineata alle classifiche. Oggii in programma tre prove per le donne e due per gli uomini.

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Protagonist 7.50: classifica tutta aperta all'Autunno Inverno Salodiano

La classifica generale vede al comando General Lee Ita 53 seguito ad un solo punto di distacco da Avec Plaisir Ita 19. Chiude in terza posizione Whisper Ita 50

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci