lunedí, 6 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    finn    smeralda 888    melges 20    vendée artique    circoli velici    altura    guardia costiera    trasporti    fincantieri    garda    cambusa    roma x due    barcolana    optimist   

REGATE

Porto Rotondo: la Solaris Cup si chiude a passo di Tango

porto rotondo la solaris cup si chiude passo di tango
Roberto Imbastaro

C’è grande soddisfazione allo  Yacht Club Porto Rotondo in chiusura della quinta edizione della Solaris Cup.  Domenica 2 giugno si è infatti conclusa la kermesse velica dedicata al famoso Cantiere friulano, produttore di imbarcazioni  che di anno in anno attrae sempre più armatori da tutto il mondo, con grande soddisfazione del patron della manifestazione, Paolo Buonvicini. All’evento hanno partecipato quarantadue imbarcazioni tra i 37’ e i 76’ di lunghezza,  giunte in Sardegna da sei nazioni europee (Italia, Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Spagna). L’ormai consueto raduno annuale ha visto le prime due giornate dedicate agli armatori, che durante le uscite in mare hanno potuto provare l’assetto di queste imbarcazioni innovative, dalle alte prestazioni tecniche. Sabato, primo giugno, alle 12,05, è stato dato il via alla prima delle due prove in programma. Il percorso, di 28 miglia,  prevedeva il giro di una prima boa posta in prossimità di Capo Figari,  il passaggio tra le isole di Mortorio e Mortoriotto,  il giro di una seconda boa situata all’altezza delle isole Nibani, con ritorno verso Porto Rotondo. Il vento leggero, da nord, nord-est, sui 9 nodi,  ha permesso a tutti gli equipaggi di unire l’aspetto tecnico-agonistico a quello più prettamente crocieristico. Alla fine della prima prova si è aggiudicato il titolo di giornata,  in tempo reale, il 58 piedi Enrico Boglione, Mari della Luna, seguito da Swiss Nautic 3, di Martin Gusset. Il terzo gradino è andato a Italian Job IV, di Scott Beattie. E’ rimasto invariato il piazzamento del primo posto anche in tempo compensato, mentre al secondo e al terzo si sono posizionati, rispettivamente, Tango, di Christian Kilger, e Swiss Nautic 3, di Martin Gusset.

Nella seconda prova di domenica, invece, fin dal primo mattino si è avuto un’ aria più fresca rispetto alla giornata di sabato. Il vento proveniente da nord-ovest, con punte sui venti nodi e mare formato, hanno contribuito, oltre a stravolgere la classifica del giorno prima, a mostrare le qualità tecniche di queste imbarcazioni, valorizzandone le prestazioni tecniche e le capacità di adattamento nelle diverse andature con le differenti condizioni meteo-marine. Il percorso, di 17 miglia nautiche, si è svolto intorno alle isole di Soffi, Mortorio e Mortoriotto, impegnando continuamente gli equipaggi in scenografiche issate ed ammainate di coloratissimi gennaker.

Il piazzamento in tempo reale nella classifica di domenica è stato il seguente: primo, Anka 4, di Thomas Diettrich, seconda, Anka 3, di Gianandrea De Martis, e terza Mari Della Luna, di Enrico Boglione. Il primo posto in tempo compensato è andato a Tango, di Christian Kilger, seguito da Unica, di Jamie Sammut. Si è aggiudicata la terza posizione l’imbarcazione Dunja, di Gerhard Ruether. La classifica generale alla fine delle due prove ha sancito la vittoria di Tango, di Christian Kilger. Il secondo posto è andato a Unica, di Jamie Sammut, vincitore delle ultime quattro edizioni. Il gradino più basso del podio se lo è aggiudicato Swiss Nautic 3, di Marin Gusset.

Paolo Buonvicini ringrazia tutti gli armatori, i clienti e il Solaris team per la partecipazione alla sesta edizione dei Solaris Days e della Solaris Cup, che anche quest’anno si è conclusa con un incredibile successo! Ringrazia inoltre lo Yacht Club di Porto Rotondo, che ancora una volta ha dato ai partecipanti l’opportunità di poter vivere e condividere insieme momenti di grande passione per il mare e per la vela,  nella fantastica cornice della Costa Smeralda.

“E’ stato un evento di grande successo Sportivo e di pubblico - ha commentato il Presidente dello Yacht Club Porto Rotondo, Roberto Azzi - che ha visto la partecipazione di numerose persone, tra armatori, equipaggi, ospiti e curiosi.  Siamo orgogliosi di ospitare il prestigioso Cantiere Solaris Yachts, che con le sue straordinarie barche impreziosisce la banchina di fronte al Club, la Marina e tutto il villaggio.


04/06/2019 10:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vela Day 2020, Argentario Sailing Academy over the top!

Il Vela Day è sempre un appuntamento fondamentale per l’avvio della stagione dell’attività della scuola vela estiva. L’Argentario Sailing Academy risponde “presente” e porta a casa tre magnifici giorni di sport in mare

Partita la Vendée-Artique: in testa è già bagarre

I commenti di Giancarlo Pedote prima della partenza

Al Circolo Velico Ravennate si riparte dai raduni federali Optimist e 29er

Carlo Mazzini, consigliere del Circolo Velico Ravennate:"Siamo molto contenti di ospitare questo doppio raduno e di poter contare sulle capacità di coach navigati"

Riva di Traiano: la grande altura riparte a fine settembre con una regata "doppia"

Partiranno insieme il 20 settembre 2020 la Garmin Marine Roma per 2 e la Roma-Giraglia

Confindustria Nautica: si è svolta a Genova l'assemblea generale dei soci

Ampliati gli organi direttivi e la base sociale. Prosegue la progettazione del 60° Salone Nautico a Genova dal 1° al 6 ottobre

La Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup sono confermate

Lo YC Costa Smeralda d'accordo con il cantiere Nautor's Swan, l'Associazione Internazionale dei Maxi e con l'approvazione del partner istituzionale Rolex, conferma lo svolgimento delle regate di settembre, la Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Swan Cup

90 anni di Galeotto, 70 anni di Centomiglia, le leggende del Garda continuano

Come anteprima sullo scenario lacustre, gare e test del Persico69F volante. Poi il 5-6 settembre la Regata a tutto Lago. Appuntamento dal 18 luglio tra Bogliaco e il porticciolo di Tignale

Guardia Costiera: 30 anni di "Mare Sicuro"

Con l'arrivo delle vacanze estive torna anche "Mare Sicuro", l'operazione della Guardia costiera che fino al 13 settembre impegnerà circa 3.000 uomini e donne, 300 mezzi navali e 15 mezzi aerei a tutela di bagnanti e diportisti

Il ritorno di Cantieri Navali Leopard

Al timone, una squadra di imprenditori italiani di grande esperienza. L’obiettivo è coniugare l’eredità di un marchio storico, già leader nel panorama nautico, con la visione e l‘entusiasmo della nuova proprietà

Cambusa: triglia con patate, lattuga romana e ravanelli

Domenico Iavarone chef una stella Michelin del José Restaurant di Torre del Greco propone un piatto in cui la sapidità marina del pesce viene sposata con prodotti poveri della terra impreziositi da maionese di zafferano e spuma di pepe bianco

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci