domenica, 22 settembre 2019

MAXI YACHT ROLEX CUP

Parte domani la Maxi Yacht Rolex Cup

parte domani la maxi yacht rolex cup
Redazione

Con lo Skipper briefing e il Welcome cocktail sulla terrazza dello Yacht Club Costa Smeralda si è aperta ufficialmente questa sera, 2 settembre, la 29^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship. La manifestazione, che apre un intenso settembre di regate in Costa Smeralda, è organizzata dallo YCCS in collaborazione con l'IMA, la classe internazionale dei maxi yacht e con il supporto del Title sponsor Rolex. Le regate inizieranno domani, con il primo start previsto alle ore 11,30 e si concluderanno sabato 8 settembre con la premiazione in piazza Azzurra, mentre giovedì 6 settembre è previsto un giorno di riposo oppure di recupero se necessario. Tra gli eventi sociali sono di particolare nota la cena per gli armatori e il crew party.

 

Le previsioni meteo indicano per domani condizioni di vento ideali, un Maestrale fino a 18 nodi, mentre per il prosieguo è previsto l'ingresso della brezza termica con un possibile ritorno del Maestrale venerdì, 7 settembre.

Gli scafi sono stati suddivisi in 6 categorie sulla base delle diverse caratteristiche tecniche e di performance. Gli yacht più "piccoli" della flotta sono gli Swan 601 insieme al 60' Spectre mentre il più lungo è il J Class Svea, 43 metri e 61 centimetri. 

 

Il Rolex Maxi 72 World Championship vede affrontarsi per il titolo iridato 6 barche della classe Maxi 72. Il campione in carica, Momo del socio YCCS Dieter Schoen, dovrà difendersi dagli attacchi di Cannonball, Jethou, Lucky, Proteus e Sorcha. I J Class Svea, Topaz e Velsheda regatano in classe Supermaxi assieme a My Song e Viriella. Presente a Porto Cervo anche il velocissimo Rambler 88, recente vincitore del Line Honours nella regata Palermo - Porto Cervo - Montecarlo.

 

Tra coloro che difendono il titolo troviamo Galateia per la Wally Class, SuperNikka di Roberto Lacorte, che cercherà la tripletta dopo le vittorie del 2015 e 2017 in classe Mini Maxi Racing Cruising (RC) gruppo 1 e H2O di Riccardo De Michele, vincitore lo scorso anno tra i Mini Maxi RC sia in gruppo 2 che overall.

 

I maxi yacht sono imbarcazioni molto potenti e necessitano di equipaggi esperti, soprattutto in caso di vento forte. È dunque naturale la presenza a bordo di nomi famosi del professionismo velico e campioni con importanti curriculum. Tra i tanti si segnalano gli italiani Alberto Bolzan - rientrato dalla sua seconda VOR - tattico su My Song, il pluricampione iridato Vasco Vascotto, tattico sul Maxi 72 Cannonball, Tommaso Chieffi tattico sul Maxi 72 Proteus, l'ex skipper di Luna Rossa Francesco De Angelis, sul J Class Svea, Michele Ivaldi navigatore su Momo, Lorenzo Bressani ed Enrico Zennaro afterguard su SuperNikka, Andrea Casale - neo campione mondiale J/24 - tattico su Oscar 3, Mauro Pelaschier al timone di Viriella del socio YCCS Vittorio Moretti. Tra i nomi stranieri spiccano le presenze di Brad Butterworth su Rambler, Ken Read sul J Class Svea, Tony Rey stratega sul J Class Topaz, i mitici Tom Whidden e Jochen Schuemann sul Wallycento Magic Carpet Cubed.

 

Il Commodoro dello YCCS, Riccardo Bonadeo, ha così accolto i partecipanti: "Sono ormai ventinove le edizioni della Maxi Yacht Rolex Cup, una regata che caratterizza il nostro Club e che vede sempre una grande partecipazione. Il nostro più caloroso benvenuto va chi è venuto a trovarci per la prima volta tanto quanto a coloro, la maggioranza, la cui presenza è assidua da tanti anni. Un saluto particolare desidero rivolgerlo ai J Class, che dopo quattro anni tornano a regatare nelle acque della Sardegna. Buon vento a tutti!"

Lo Yacht Club Costa Smeralda ha recentemente dato vita alla One Ocean Foundation per la sostenibilità e protezione del mare. In occasione delle regate organizzate a partire da questa stagione sono state messe in atto alcune iniziative nella direzione di una maggiore sostenibilità. Tra queste un distributore di acqua fresca depurata, posizionato sotto piazza Azzurra di fronte al molo C a disposizione degli equipaggi, che permetterà di risparmiare migliaia di bottiglie di plastica. I regatanti sono inoltre stati invitati a scaricare l'App "Occhio al Mare": si tratta di uno strumento sviluppato dalla Divisione Vela Marevivo grazie al contributo della Lega Italiana Vela e supportata da One Ocean Foundation. Questa App consente di foto-identificare e georeferenziare specie marine, ma anche i rifiuti, soprattutto plastica, che inquinano e deturpano i nostri mari.

 


02/09/2018 19:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci