mercoledí, 18 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

OPTIMIST

Optimist: vincono Erik Scheidt e Marco Gradoni

optimist vincono erik scheidt marco gradoni
redazione

Un'altra bellissima giornata di sole e vento medio-leggero sul Garda Trentino ha garantito una degna conclusione del 45° Trofeo Optimist d’Argento, la manifestazione organizzata dal Circolo Vela Torbole fin dai primissimi anni della sua fondazione, e per questo dopo 45 anni la regata più vecchia del panorama agonistico giovanile Optimist, con una partecipazione che si è stabilizzata ogni anno sui 300 partecipanti. 

 

Per la flotta juniores, definita anche degli “agonisti”, otto regate in tutto, mentre per i cadetti "pre-agonisti” 7. Tra i più giovani con quattro primi, un secondo. un terzo ed un quinto scartato Erik Scheidt, figlio dei campionissimo Robert e Gintare, soci del Circolo Vela Torbole che domenica hanno seguito insieme la regata del figlio a bordo di una deriva, ha vinto con l'ampio margine di 9 punti su Tomaso Picotti (Fraglia Vela Peschiera); terzo il rivano Christian Scudelari (Fraglia Vela Riva), primo in regata 5 e 7. Bel quarto assoluto e primo femminile di Sofia Bommartini (Fraglia Vela Malcesine), in parità di punteggio con il terzo assoluto. Dopo il testa a testa tra Gradoni e Demurtas assistito dopo i primi due giorni, domenica la flotta juniores è stata divisa in base alla classifica generale, con i migliori 72 timonieri in gold fleet: tra i due azzurri ha avuto la meglio il romano Gradoni, anche se il più giovane Demurtas ha dimostrato un bel cambio di passo, che via via migliora. Il due volte campione del mondo del Tognazzi Marine Village ha vinto con un 2-1 e 32° poi scartato, lasciando 13 punti all’ungherese Levente, riuscito a soffiare il secondo posto del podio al rivano Demurtas (Fraglia Vela Riva), che domenica dopo aver esordito con un bel primo, ha ceduto un po’ il ritmo con i successivi 7-24. Da dire che il vento è stato soprattutto domenica molto incostante sia di direzione, che di intensità e non è stato facile scegliere i bordi più vantaggiosi. Ottima nona assoluta e prima femminile la triestina Lisa Vucetti (Barcola Grignano), un po’ incostante, ma certamente sempre nella top ten assoluta. Seconda di categoria Malika Bellomi (Fraglia Vela Riva) e terza Elena Podavini (SC Garda Salò). 

 

Anche se i risultati finali per tanti ragazzi, circoli e allenatori sono importanti c’è da sottolineare il momento di socialità che hanno l’occasione di vivere questi giovanissimi velisti, che grazie alle regate possono conoscere posti nuovi, sempre meravigliosi per praticare lo sport della vela e non solo, come lo dimostra il Garda Trentino. Nazionalità diverse si confrontano non solo in acqua e nuove amicizie nascono. Valori che anche tra i più adulti e i soci del Circolo Vela Torbole vogliono essere mantenuti, così come lo dimostra il gemellaggio con la Real Liga Naval Española che sabato sera ha offerto un’occasione conviviale sulla terraza del Circolo. La console spagnola a Trento Maria Luisa Negri de Cara ha sottolineato la condivisione di valori, culture, tradizioni legate al mare, agli oceani, ai laghi e naturalmente alla vela, insieme al delegato per l’Italia della Liga Naval Alberto Franceschi, che ha auspicato che la collaborazione tra circoli possa accrescere la cultura marinara verso i giovani.

 


17/06/2019 08:53:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Europeo Melges 20: il leader è Nika di Vladimir Prosikhin

In vetta alla graduatoria generale c'è il veterano russo Nika di Vladimir Prosikhin con lo statunitense Morgan Reeser alla tattica. Al secondo posto il connazionale e detentore del titolo europeo Russian Bogatyrs di Igor Rytov

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci