sabato, 28 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    regate    ilca7    j24    ambiente    cnrt    the ocean race    cnsm    campionati invernali    rounditaly    fiv   

RS21

Nasce il “Manifesto della Sostenibilità” per la classe RS21

Ancora prima di mollare gli ormeggi in vista della nuova stagione agonistica la classe velica RS21 scende ancora in campo per affermare il proprio impegno a favore della sostenibilità ambientale e dei valori dello sport. Lo fa stilando il “Manifesto della Sostenibilità”.
Il “Manifesto della Sostenibilità” (Regatare in modo Sostenibile) si sviluppa su sette punti chiave: a partire dal rispetto per il mare, all’uso degli elementi naturali, la vela inclusiva e la sua promozione, la cultura marinara, il rispetto degli avversari e la scelta di sponsor e partner sostenibili.
Un documento unico nel suo genere che vede impegnata tutta la classe nella sua divulgazione sia durante tutta la stagione della RS21 Cup Yamamay che negli eventi che si susseguiranno durante l’anno.
«Quando abbiamo deciso di redigere questo documento – spiega Davide Casetti presidente della classe RS21 – il nostro pensiero era quello di capitalizzare i principi di sostenibilità che ispirano la nostra classe sin dall’inizio di questa avventura un anno fa. Mettere nero su bianco concetti semplici ma significativi in modo da coinvolgere in primis i nostri armatori ma anche con la speranza di andare oltre nell’ambito della vela nazionale in un ruolo di apripista pensando al futuro».
La sostenibilità del resto è un cavallo di battaglia della classe RS21 - decollata in Italia nel 2021 – con già interessanti riscontri.
«La nostra sensibilità verso l’ambiente – prosegue Casetti – ha fatto sì che molti sponsor si siano avvicinati, mettendoci in condizione di dovere effettuare una sorta di selezione sulla base delle reali attività di sostenibilità di chi si propone. Ma non solo, alcune società ci hanno chiesto di poter effettuare eventi aziendali sostenibili con le nostre barche. Questo sta a significare che i concetti che portiamo avanti, e che ora mettiamo per scritto sul “Manifesto di Sostenibilità”, non solo fanno bene all’ambiente ma, alla lunga, pagano».
In sintesi ed in stretto ordine alfabetico questi sono partner ecosostenibili per la stagione 2022 targata RS21 Cup Yamamay: Biova Beer, Guglielmi Rubinetterie, Hotel Serena Cortina, One Ocean Foundation, Rivelami, Up2You e Yamamay.
La Rs21 Cup Yamamay 2022 prevede 5 Acts in altrettante tappe: Porto Ercole (1/3 aprile), Sanremo (13-15 maggio), Rimini (10-12 giugno), Malcesine (29- 31 luglio) con atto conclusivo dal 30 settembre al 2 ottobre a Puntaldia in Gallura dove verrà assegnato il titolo italiano.
Ecco in sintesi i sette punti del “Manifesto di Sostenibilità”
(https://www.rs21italianclass.org/_files/ugd/812873_338b21d678d04133a7e8c2aff5eebca7.pdf).

REGATARE IN MODO SOSTENIBLE
1. Rispetta il Mare, Proteggi il Pianeta
Nessun marinaio o velista sportivo può esimersi dall’applicare tutti i comportamenti necessari per non lasciare tracce del suo passaggio nei mari, negli oceani o nei laghi. La classe RS21 si impegna a diffondere questi principi di tutela presso tutti i propri atleti, iscritti e simpatizzanti. Proteggere il Pianeta non è solo un impegno, ma una necessità.
2. Usa gli elementi naturali e l’energia rinnovabile
Crediamo fortemente nella Natura, non a caso il nostro carburante è uno dei suoi elementi. La vela in tutte le sue forme è l’unico sport che utilizza il vento come unica fonte di energia. Ma non basta; per questa ragione, è fondamentale che tutte le imbarcazioni seguano il nostro esempio adottando propulsioni elettriche e l’energia rinnovabile per le ricariche.
3. Vela inclusiva
Tutti sulla stessa barca. Tutti uguali a bordo. L’impegno verso una vela inclusiva e senza discriminazioni. Non più vincoli di genere nelle competizioni e promozione di equipaggi misti.
4. Promuovi la vela come disciplina sportiva
La vela è un’antica disciplina sportiva dove è richiesta una crescente attività̀ psicofisica. Promuoviamo il benessere, la cura del corpo ed uno stile di vita adatto all’attività̀ e non impattante sul pianeta.
5. Promuovi la cultura marinara sui campi di regata
Siamo i testimoni itineranti della cultura del mare, del lavoro di squadra, del rispetto reciproco, delle bellezze naturali del nostro territorio.
6. Rispetta gli avversari
Rispetto del lavoro degli altri equipaggi e delle vittorie altrui, sempre. Competizione, fair play e rispetto danno la misura dell’intelligenza delle persone e delle organizzazioni. Nessun successo sarà̀ mai completo senza aver reso i giusti onori ai propri avversari.
7. Scegli solo sponsor e Partner che siano sostenibili
È fondamentale che gli sponsor ed i partner che sostengono lo sport della vela ne sposino a pieno la filosofia e attuino le buone pratiche della sostenibilità̀ e


18/02/2022 17:10:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Trofeo SIAD Bombola d’Oro 2022: l’edizione numero 25 è di Francesco Rebaudi

Si chiude la venticinquesima edizione della regata dedicata ai Dinghy 12’ con la vittoria di Francesco Rebaudi che, per la terza volta, si porta a casa il prezioso trofeo

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Garda: l'Italiano di Minialtura va a Ecoracer769

I primi 5 della generale Mini Altura 2022 sono Ecoracer 769 di Larcher, il Melges 24 Adriatica, l'Etchells 22 del Tigullio, Baraimbo (Fraglia Desenzano), 10 e Lode del comasco Massimo Canali, l'Ufetto 22 di Giacomo Rodolfo Giambarda

1000 Vele per Garibaldi: partenza il 28/5 con la novità dei "X2"

Dopo la rinuncia forzata alle ultime due edizioni riparte la regata del CNRT diretta in Sardegna, a La Maddalena, per regatare nell'Arcipelago durante le celebrazioni in memoria di Giuseppe Garibaldi

The Ocean Race Summit Stoccolma per la protezione dell’Antartide e dell’Oceano Meridionale

Tra i relatori la presidente dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma Isabella Lövin, il presidente della CCAMLR Jakob Granit, l'esploratore Sebastian Copeland e il velista della Whitbread Round the World Race/Volvo Ocean Race Gunnar Krantz

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022

Fiumicino-Giannutri-Fiumicino, Libertine e Adelante sul podio

Line honor per il Comet 45S di Marco Paolucci, primo nella categoria x2. Il Next 37 di Roberto Rosa si aggiudica la vittoria "in equipaggio"

Riva di Traiano: il 12 giugno "La Veleggiata per il Pianeta" con AMI, CNRT e Granlasco

Ai partecipanti verrà consegnato un retino per la raccolta dei rifiuti in mare oltre a una T-Shirt, un cappellino e una bandiera da paterazzo di AMI Ambiente Mare Italia 

RoundItaly: la 2a edizione parte il 22 settembre

Torna la RoundItaly, la regata che unisce Genova a Trieste, il Salone Nautico e la Millevele alla Barcolana, lo Yacht Club Italiano alla Società Velica di Barcola e Grignano, un giro d’Italia tutto d’un fiato a fine settembre

Europei iQFoil 2022: Nicolò Renna argento dietro al francese Goyard

Tra le donne la spunta la francese Noesmoen, che bissa il titolo; scende al secondo posto la britannica Wilson e si conferma terza la polacca Dziarnowska. L’italiana Maggetti si ferma alla semifinale e chiude ad un comunque ottimo sesto posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci