mercoledí, 14 aprile 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

roma x due    cantieristica    circoli velici    giraglia    regate    swan 36    confindustria nautica    windsurf    cnsm    ambiente   

CNSM

La Cinquecento: Line Honours per Super Atax

la cinquecento line honours per super atax
Roberto Imbastaro

Un match race lungo più di duecento miglia ha accompagnato la risalita di Super Atax e Macropus, che hanno bordeggiato insieme in un continuo cambio ai vertici dalle Isole Tremiti, passando per Sansego fino al traguardo della quarantaseiesima edizione de La Cinquecento Trofeo Pellegrini, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione Comune di Caorle, Darsena dell’Orologio, FIV (Federazione Italiana Vela) e UVAI (Unione Vela d’Altura).

 

Il Trofeo Pellegrini Line Honour XTutti è andato a Super Atax, che ha tagliato il traguardo alle 23:55 di mercoledì 9 settembre distanziando di circa trenta minuti gli avversari sloveni.

Emozione a bordo dove skipper e crew si sono lasciati andare ad un liberatorio urlo di gioia, brindando con un magnum di prosecco Soligo al successo ottenuto in tempo reale in questa quarantaseiesima edizione.

 

“E’ la prima volta che vinciamo il Trofeo Pellegrini Line Honour” dichiara all’arrivo Marco Bertozzi “è una grandissima emozione tagliare per primi il traguardo. E’ stata un’edizione molto faticosa, il nostro avversario Macropus ci ha tenuti impegnati fino all’ultimo, pensavamo ad un certo punto di essere riusciti a distanziarlo, in realtà è ritornato a posizionarsi quasi subito a due miglia da noi, ed è rimasto così fino all’arrivo, concentrato quanto noi, davvero molto bravi. Sono soddisfatto, la barca continua a stupirci e darci il massimo e l’equipaggio è stato fantastico. Gianfranco Gallo prodiere, Giuseppe Camarotto trim, Andrea Berlese drizze e cucina, Marco Dignitoso prodiere, Manuel Polo navigatore (campione italiano ORC Classe A), Matteo Bonin tattico.”

 

L’equipaggio di Super Atax ha atteso in falchetta l’arrivo degli avversari per tributare loro un doveroso applauso, ricambiato da Bostjan Jancar e la crew di Macropus.

 

Con l’ingresso della benefica termica da terra, la mattinata di Caorle è stata densa di arrivi, con qualche sorpresa nell’ordine dopo che nel corso della notte alcuni equipaggi hanno scelto rotte diverse per l’atterraggio.

 

Il Trofeo Pellegrini Line Honour X2 è stato appannaggio dell’IMX38 Black Angel di Paolo Striuli-Marco Tapetto al traguardo alle 09:25.14 di giovedì 10 settembre, protagonisti di un avvincente recupero sugli avversari.

 

“Ho fatto questa regata tante volte, ma quest’anno è stato particolare, La Cinquecento Trofeo Pellegrini è una prova sempre diversa, ogni anno è una sorpresa e regala sensazioni uniche” così l’armatore Paolo Striuli “Il mio co-skipper Marco Tapetto ha preparato la barca perfettamente, il livello degli avversari era molto alto e l’arrivo è stato uno dei più belli che abbia mai vissuto. Dopo le Tremiti eravamo indietro rispetto alla flotta e abbiamo recuperato lo svantaggio scegliendo di navigare più sotto costa, l’ultima notte non abbiamo mail mollato, facendo numerosi cambi vele e siamo riusciti a tagliare il traguardo primi assoluti della 500X2, non era così scontato ed è stata una bellissima emozione.”

 

Gli arrivi si sono succeduti a distanza ravvicinata: Renoir di Mario Pellegrini alle 09:31, Demon-X di Nicola Borgatello-Silvio Sambo, in testa per buona parte della regata alle 09:48, Tokio di Massimo Minozzi-Andrea Da Re alla loro prima 500x2 alle 10:32, Sayg I il trimarano dell’austriaco Andreas Hofmaier alle 10:45, Gecko di Massimo Juris-Enrico Maccaferri alle 10:46 e Tasmania di Antonio Di Chiara-Walter Svetina alle 15:22.

 

Il resto della flotta ha passato Sansego tra la notte di mercoledì 9 e giovedì 10 settembre e si appresta ad una risalita con molte incognite verso Caorle.

Le ultime imbarcazioni sono attese al traguardo nel corso della giornata di venerdì.

 

Per decretare i vincitori assoluti nei tempi compensati ORC di quest’avvincente edizione “tardo estiva” dal fascino senza tempo de La Cinquecento Trofeo Pellegrini, bisognerà attendere l’ultima imbarcazione, che ha tempo fino alle 20:00 di venerdì 11 settembre per completare il percorso.

 

La Cinquecento Trofeo Pellegrini è valida per il titolo di Campione Offshore Alto Adriatico, che comprendono anche La Duecento, la Ri.Ga.Sa di Rimini e la Trieste-San Giovanni in Pelago.

 

Le premiazioni de La Cinquecento Trofeo Pellegrini si terranno congiuntamente a quelle de La Ottanta e La Duecento sabato 12 settembre alle ore 19.30 in Piazza Matteotti a Caorle.

Ad attendere i vincitori prestigiosi premi e Trofei Challenge: il Trofeo Leonardo Bronca, assegnato al miglior risultato della coppia più giovane e il Trofeo delle Vittorie, per il vincitore della 500x2 in tempo reale, categoria monoscafi, affiancati dal Trofeo Super Atax destinato al vincitore assoluto ORC XTutti.

 

La Cinquecento Trofeo Pellegrini 2020 è organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita con il sostegno della Città di Caorle, in collaborazione con Darsena dell’Orologio e la partnership di Cantina Colli del Soligo, Birra Paulaner, Dial Bevande, Om Ravenna, Upwind di Aurora Scs, Wind Design, Marina Sant’Andrea, Antal, Astra Yacht.

Main Sponsor de La Cinquecento è Pellegrini Impresa di Costruzioni, azienda specializzata nel settore dell’edilizia industriale e civile, Technical Partner è Vennvindazienda di abbigliamento tecnico per la vela e il tempo libero. PH. A. Carloni

 


10/09/2020 17:28:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

"Turbo" Cookson, Kuka 3 verso Lipari

Il Cookson 50 di Franco Niggeler guida la flotta contrastato unicamente dallo Swan 42 Scheggia di Nino Merola e Alberto Bona. Nella "per 2" match race tra Libertine e Mia. Gianluca Lamaro in testa nella "Riva"

Caorle: il profumo di vela torna con "La Ottanta" vinta da Hagar V

92 barche al via. Hagar V di Gregor Stimpfl Line Honour XTutti, Hauraki di Trevisan/Trevisan Line Honour X2

Mare mosso e scirocco: partirà forte la "Roma per 2"

Sono 45 le barche iscritte alla Roma per 1/2/Tutti ed alla Riva per Tutti. Partenza maschia il 10 aprile, con onda, mare molto mosso e uno scirocco che dovrebbe sfiorare i 18 nodi

Mini 6.50: partenza del Grand Prix d’Italie rinviata al 13 aprile

Iscritte 20 barche, presenti alcuni degli italiani che puntano alla Mini Transat 2021. Percorso di quasi 500 miglia che gira intorno alla Corsica e a Giannutri (percorso da rivedere)

Roma per 2: Kuka 3 e Libertine mostrano subito i muscoli

Il Cookson 50 di Franco Niggeler e il Comet 45S di Marco Paolucci sono subito in testa rispettivamente nella "per tutti" e nella "per 2". Gianluca Lamaro con il J 99 Palinuro parte bene nella "Riva"

Lo Sposalizio del Mare, un evento per tuffarsi nella Cervia del 1400

Un rito antico e suggestivo che rivive a Cervia con i costumi storici realizzati da sartorie teatrali di Bologna e Venezia con il supporto di un fondo del MIBACT

Gianluca Lamaro vince la "Riva per Tutti"

Il J99 Palinuro ha conquistato la Line Honours della Riva per Tutti. Corsa dura per il meteo e vinta grazie ad accorte scelte tattiche

Yacht Club Lignano: si riparte con Laser e altura

La macchina organizzativa, a pieno ritmo per l'appuntamento Laser dell'11 aprile, è già proiettata per la regata d’altura, del 23 al 25 aprile la regata dei Due Golfi-Memorial Burgato

FIV Puglia: chiusa la lunga della Coppa dei Campioni nelle acque di Polignano

Una bella giornata di sole con mare calmo e vento leggero, 5-6 nodi da Nord è stato il più bell’avvio della III edizione della Coppa dei Campioni- Campionato Vela d’altura, prima regata di vela d’altura in Puglia dal 2019

Assarmatori: dal Recovery Plan mezzo miliardo per rinnovare flotta traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini – Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci