sabato, 28 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ilca7    cnsm    52 super series    regate    j24    ambiente    cnrt    the ocean race    campionati invernali   

J24

Due J24 della Marina Militare al comando delle regate nel Golfo di Anzio Nettuno

due j24 della marina militare al comando delle regate nel golfo di anzio nettuno
redazione

Nel fine settimana appena concluso è ripartita a pieno ritmo l’attività velica della Flotta J24 di Roma impegnata nel Golfo di Anzio per la ripresa del 47° Campionato Invernale Altura e Monotipi Anzio e Nettuno e del Trofeo Lozzi. 

Sole e condizioni ideali hanno caratterizzato in entrambe le giornate.

Sabato il Comitato di Regata presieduto da Livia Serafini ha potuto sfruttare al meglio la splendida giornata di sole, con vento da Maestrale di 7-8 nodi, dando vita a ben tre prove per i dieci J24 impegnati nel Trofeo istituito in memoria dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso e articolato su cinque giornate (un sabato al mese). 

Vero protagonista della giornata è stato Ita 489 Valhalla Blue Jay di Vincenzo Lamberti (LNI Anzio) che ha dominato tutte e tre le regate. La classifica provvisoria stilata dopo le prime quattro prove, vede al comando il J24 della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare Ita 358 Arpione condotto da Michele Potenza (M.M. 10 punti; 4-2-2-2) seguito da Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CDVRoma, 13 punti; 2-4-4-3) e da Ita 489 Valhalla Blue Jay di Lamberti (LNI Anzio, 14 punti; dnc-1-1-1).

Il Trofeo Lozzi proseguirà sabato 12 febbraio e sabato 12 marzo.

Nella tarda mattinata della domenica, invece, si è disteso un bel vento da Ponente tra 8 e 12 nodi che ha consentito di disputare le prove dei J24 sul campo più a terra, sotto l’attenta regia del Comitato presieduto da Mario de Grenet con i componenti Giovanni Colucci e Alfredo Posillipo. 

Ancora con condizioni ideali e vento leggermente più intenso, la ventina di J24 impegnati nell’Invernale hanno disputato due prove a causa di qualche irruenza di troppo nella prima partenza che ha portato a due richiami generali e a ben sei barche squalificate per bandiera nera (ovvero si trovavano oltre la linea di partenza nell’ultimo minuto prima dello start).

Dopo le prime sei prove disputate e uno scarto, la classifica provvisoria del XLVII Campionato Invernale del Golfo di Anzio e Nettuno vede nettamente al comando il J24 del Centro Vela Altura Napoli ITA 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno (Marina Militare, 5 punti; dnc-1-1-1-1-1) che precede Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CDVRoma, 18 punti; 6-3-7-3-4-2) e Ita 501 Avoltore armato dal Presidente Onorario della Classe Massimo Mariotti, Capo Flotta dell’Argentario (CNVArgentario 21 punti; 8-2-4-4-8-3)

La 47°esima edizione del Campionato Invernale, organizzata dal Circolo della Vela di Roma insieme a Nettuno Yacht Club, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, LNI sez. di Anzio, Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, con la collaborazione di Half Ton Class Italia, Associazione Vele al Vento, Marina di Capo d’Anzio, Marina di Nettuno e il supporto di Engage e Zhik, proseguirà nelle domeniche del 30 gennaio, 13, 26 e 27 febbraio e 13 marzo.

Nell’ambito di questa edizione l’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia presieduta da Luciano Baietti ha istituito lo speciale Trofeo challenge UNUCI Anzio-Nettuno J24 che sarà assegnato al primo J24 classificato al Campionato Invernale J24 di Anzio/Nettuno 2021-22.


18/01/2022 16:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Trofeo SIAD Bombola d’Oro 2022: l’edizione numero 25 è di Francesco Rebaudi

Si chiude la venticinquesima edizione della regata dedicata ai Dinghy 12’ con la vittoria di Francesco Rebaudi che, per la terza volta, si porta a casa il prezioso trofeo

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Garda: l'Italiano di Minialtura va a Ecoracer769

I primi 5 della generale Mini Altura 2022 sono Ecoracer 769 di Larcher, il Melges 24 Adriatica, l'Etchells 22 del Tigullio, Baraimbo (Fraglia Desenzano), 10 e Lode del comasco Massimo Canali, l'Ufetto 22 di Giacomo Rodolfo Giambarda

The Ocean Race Summit Stoccolma per la protezione dell’Antartide e dell’Oceano Meridionale

Tra i relatori la presidente dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma Isabella Lövin, il presidente della CCAMLR Jakob Granit, l'esploratore Sebastian Copeland e il velista della Whitbread Round the World Race/Volvo Ocean Race Gunnar Krantz

1000 Vele per Garibaldi: partenza il 28/5 con la novità dei "X2"

Dopo la rinuncia forzata alle ultime due edizioni riparte la regata del CNRT diretta in Sardegna, a La Maddalena, per regatare nell'Arcipelago durante le celebrazioni in memoria di Giuseppe Garibaldi

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022

Riva di Traiano: il 12 giugno "La Veleggiata per il Pianeta" con AMI, CNRT e Granlasco

Ai partecipanti verrà consegnato un retino per la raccolta dei rifiuti in mare oltre a una T-Shirt, un cappellino e una bandiera da paterazzo di AMI Ambiente Mare Italia 

Fiumicino-Giannutri-Fiumicino, Libertine e Adelante sul podio

Line honor per il Comet 45S di Marco Paolucci, primo nella categoria x2. Il Next 37 di Roberto Rosa si aggiudica la vittoria "in equipaggio"

RoundItaly: la 2a edizione parte il 22 settembre

Torna la RoundItaly, la regata che unisce Genova a Trieste, il Salone Nautico e la Millevele alla Barcolana, lo Yacht Club Italiano alla Società Velica di Barcola e Grignano, un giro d’Italia tutto d’un fiato a fine settembre

Europei iQFoil 2022: Nicolò Renna argento dietro al francese Goyard

Tra le donne la spunta la francese Noesmoen, che bissa il titolo; scende al secondo posto la britannica Wilson e si conferma terza la polacca Dziarnowska. L’italiana Maggetti si ferma alla semifinale e chiude ad un comunque ottimo sesto posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci