martedí, 24 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    fincantieri    windsurf    ambiente    giancarlo pedote    solidarietà    manifestazioni    emirates team new zealand    j24    america's cup   

CHIOGGIAVELA

ChioggiaVela, Il Moro di Venezia centra il tris

chioggiavela il moro di venezia centra il tris
redazione

Con il weekend appena trascorso va in archivio la sesta edizione di Chioggiavela, la rassegna nata grazie alla volontà ed alla collaborazione tra il Circolo Nautico Chioggia ed il Comune di Chioggia, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare. 
Matteo Miceli | L'Oceano nel cuore
Un pubblico numeroso ha preso parte venerdì 22 settembre l'Auditorium San Nicolò a Chioggia alla serata "L'oceano nel cuore", un interessante e appassionante viaggio nella vita sportiva di Matteo Miceli all'interno del quale il velista romano ha ripercorso le proprie esperienza che lo hanno portato a stabilire record del mondo nelle traversate oceaniche, oltre alla più recente avventura del giro del mondo in solitario in completa autosufficienza energetica ed alimentare.
Sopraiventi | Sottoiventi | Sopraitrenta
Sabato 23 settembre oltre 30 imbarcazioni si sono presentate alle 14 sulla linea di partenza situata nello specchio d'acqua antistante la spiaggia di Sottomarina per prendere parte alla Sopraiventi, Sottoiventi, Sopraitrenta, la veleggiata che vede protagoniste le imbarcazioni con progetti pluriventennali e pluritrentennali oltre a quelle più recenti con progetti inferiori a vent'anni. 
Ad aggiudicarsi la competizione nella classe Minialtura Maramao di Davide Ravagnan, in Classe A cat Sopraiventi Yak 2 di Biasio Giulia, in Classe A cat Sottoiventi Wisper di Lanza Moreno, in Classe A cat Sopraitrenta Shaula Italia Bellemo Giuliano.
In classe B cat. Sopraiventi Cocoon di Perini Enzo, in classe B cat Sottoiventi Movida di Leuci Emanuele, in classe B cat Sopraitrenta  Athena di Berti Giovanni.
In classe C Moretto di Berti Gabriele (1° Sopraiventi - Sopraitrenta) mentre in classe D la vittoria è andata al Meteor Anemos di Gosmin Gabriele.

Meteor al crepuscolo
Sono stati quattordici i meteor che hanno preso parte alla Meteor al Crepuscolo, la regata con percorso lagunare ed arrivo al tramonto nella splendida cornice di Piazza Vigo a Chioggia. Ad aggiudicarsi la regata è AsiaTyco di Corrado Perini, con a bordo Daniela Berto e Stefano Penzo, che bissa così il successo ottenuto lo scorso anno. Seconda posizione per Engy di Stefano Pistore con Nicolò Cavallarin ed Alberto Grossato mentre terzo è Anemos di Gosmin Gabriele con Tom Stahl al timone.

Chioggiavela
Il Moro di Venezia centra il tris e vince la settima edizione di ChioggiaVela, incidendo per la terza volta dopo le vittorie nel 2014 e nel 2016 il proprio nome nell'albo d 'oro della manifestazione. A bordo de Il Moro di Venezia, oltre allo skipper Claudio Carraro e all'armatore Enrico Prataiola anche Enrico Zennaro. Proprio Enrico Zennaro, nelle vesti di testimonial dell' evento Sail With the Champion realizzato da Darsena le Saline in collaborazione con Zeta Racing ha dato la possibilità ad un gruppo di clienti del Marina di salire a bordo e partecipare ad un training di alto livello nel corso di una vera regata.
Il Moro di Venezia si aggiudica anche il Trofeo Adriatic LNG, girante perpetuo, al primo classificato overall il Trofeo ChioggiaVela, girante perpetuo, al monoscafo primo classificato overall il Trofeo Corazza, girante perpetuo, al primo classificato overall della categoria Regata. Il Trofeo Stefania Testoni, girante perpetuo, al primo classificato overall della categoria Crociera è stato vinto da Obi Wan, mentre il  Trofeo Ricordo di Jonathan, girante perpetuo, al primo classificato della categoria regata classe B è andato a Mind the Gap.
Il trofeo intitolato alla memoria Piero e Dino Ravagnan, che da quest' anno la famiglia ha deciso di assegnare al velista di ieri o di oggi, che ha contributo alla diffusione dello sport della vela a Chioggia è stato assegnato ad Egidio Zambonin.

Dichiarazioni
"Pur consapevoli di avere una barca molto veloce la nostra vittoria con queste condizioni meteo non era affatto scontata - commenta lo skipper de Il Moro di Venezia Claudio Carraro - l'equipaggio è stato perfetto nelle manovre e grazie anche alle scelte tattiche corrette fatte da Enrico ora siamo qui a festeggiare".
"Sono molto contento non solo per il risultato ottenuto - commenta Enrico Zennaro, alla sua terza vittoria a ChioggiaVela - ma anche per la riuscita di Sail with the Champion che ha centrato in pieno l'obiettivo di avvicinare l'utenza di Darsena le Saline al mondo della vela e delle regate."
"Si tratta senza dubbio di una edizione riuscitissima, l'unico rammarico è il tempo che ci ha abbandonato proprio nel più bello. Devo comunque complimentarmi con tutti i partecipanti della regata di domenica che hanno regatato sotto una pioggia battente" ha commentato il direttore sportivo del Circolo Nautico Chioggia Corrado Perini.


25/09/2017 10:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

America's Cup: New Zealand presenta in nuovo AC75 "Te Rehutai"

Sarà lo scafo che scenderà in acqua per difendere l'America's Cup. Il nome scelto come sempre dall'Associazione per la cultura maori Ngāti Whātua Ōrākei

Vendée Globe: in serata Equatore per Pedote

Giancarlo sta finalmente navigando negli Alisei, dirigendosi ad alta velocità verso l'Equatore grazie ad una situazione metereologica molto particolare: una zona di convergenza intertropicale quasi inesistente

Ripartito! Per Jérémie Beyou un nuovo Vendée Globe tutto da scoprire

Alex Thomson è entrato nel Pot au Noir seguito da Thomas Ruyant che sta recuperando. Riparte Jérémie Beyou mentre Nico Troussel si avvia mestamente verso Capo Verde

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

Vendée Globe: Thomas Ruyant al 2° posto davanti a Jean Le Cam

Alex Thomson continua a guidare la corsa e questa mattina dovrebbe entrare nella zona del Pot au Noir con poco vento, temporali e grossa variabilità

America's Cup: primi bordi per New Zealand

Bene le prime prove in acqua, la barca vola e il Team è molto soddisfatto

Vendée Globe: Thomson conquista l'Equatore, ma Ruyant incalza a 7 miglia

L’aggiornamento di questa mattina ci regala un duello serrato con gli immediati inseguitori, perché Thomas Ruyant è a sole 7.8 miglia da Alex Thomson e Charlie Dalin a 36.1 miglia (alle ore 10:30)

Il Vendée Globe e i suoi piccoli amici

Alex Thomson è sempre in testa e Jean Le Cam scivola in 4a posizione. A bordo con i solitari anche tanti piccoli amici che impareremo a conoscere

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci