giovedí, 9 aprile 2020

CAPE2RIO

Cape2Rio: Soldini e Maserati passano al comando della corsa

cape2rio soldini maserati passano al comando della corsa
redazione

Maserati Multi 70, dopo quattro giorni di regata, prende il comando della flotta dei 22 partecipanti alla Cape2Rio 2020: alle 1.30 UTC di oggi, mercoledì 15 gennaio, il trimarano italiano, partito da Cape Town l’11 gennaio, sorpassa Sulanga, il catamarano di 48 piedi che guidava le dodici imbarcazioni che hanno preso il via il 4 gennaio.

 

Giovanni Soldini e il suo equipaggio, alle 12 UTC, seguono una rotta Sud Ovest a 24 nodi di velocità con vento da Est-Sud-Est, mentre il loro diretto concorrente LoveWater prosegue a 26 nodi circa 90 miglia più a Nord. Maserati Multi 70 ha 1744 miglia davanti a sé, mentre LoveWater deve percorrere 1769 miglia prima di raggiungere il traguardo a Rio de Janeiro.

 

Soldini racconta: «La situazione meteo è molto complicata: si è creata un’alta pressione a Sud Est di Rio de Janeiro che si sta fondendo con l’alta pressione attorno alla quale stiamo navigando, che ha il suo centro a Ovest di Cape Town. In base ai modelli meteo abbiamo scelto di fare rotta verso Sud Ovest, dove ci aspettiamo che domani si apra un varco nell’alta pressione. I nostri concorrenti hanno proseguito verso Ovest per qualche miglio prima di fare anche loro rotta verso Sud Ovest».

 

Al fianco di Maserati Multi 70, lo scorso sabato 11 gennaio, alle 12.30 UTC (13.30 ora italiana), ha preso il via per la Cape2Rio 2020 il trimarano di 80 piedi LoveWater. A bordo un equipaggio molto esperto, tra cui lo skipper Craig Sutherland e l’inglese Brian Thompson.

 

Alle 5 UTC di stamattina il Team di LoveWater ha dichiarato di aver colpito un oggetto in mare durante la prima notte di navigazione: «Abbiamo una crepa sulla barca causata da un impatto con un oggetto la prima notte. È molto piccola e non strutturale e ieri abbiamo lavorato per ripararla».

 

Segue una ricapitolazione degli scorsi giorni di regata.

 

11 gennaio

Partenza difficile per Maserati Multi 70: raggiunta la seconda boa di disimpegno, il trimarano italiano subisce danni ai pistoni idraulici che regolano il rake, quindi la spinta verso l’alto dei foil. Il Team riesce a effettuare una riparazione di fortuna, sostituendo i pistoni con un sistema di cime, e riparte all’inseguimento del suo concorrente, che nel frattempo guadagna miglia verso Ovest. A otto ore dalla partenza, alle 20 UTC, il trimarano italiano recupera il ritardo e supera LoveWater, dopo un pomeriggio di navigazione con condizioni di volo ideali.

 

12 gennaio

Dopo una notte sofferta, con mare formato, Maserati Multi 70 vola tra i 27 e i 30 nodi con vento in poppa, mantenendo uno scarto laterale a Nord rispetto a LoveWater. Il trimarano italiano e il suo concorrente duellano per il vantaggio, ma il vento forte favorisce LoveWater,10 piedi più lungo di Maserati Multi 70 e il Team italiano non riesce a tener testa al suo rivale. Alle 13 UTC, i due trimarani raggiungono la flotta di imbarcazioni partite più di una settimana prima.

 

13 gennaio

Il Team di Maserati Multi 70 continua l’inseguimento del suo competitor: nel pomeriggio dimezza la distanza che lo separa da LoveWater grazie alla scelta tattica di “tagliare” una strambata e, nell’arco della serata, riesce a sorpassarlo con un vento stabile di 14-15 nodi.

 

14 gennaio

Maserati Multi 70 naviga su una rotta più a Sud rispetto a LoveWater, su cui mantiene il vantaggio. Le condizioni meteo si fanno molto dure: il vento è debole e ulteriormente in calo, il Team italiano punta a uscire dalle calme il prima possibile.

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe, Covid-19: in quattro rischiano di non partire

Isabelle Joschke, Clément Giraud, Kojiro Shiraishi e Armel Tripon non hanno mai completato una regata oceanica e, come previsto dal bando di regata, non potranno essere alla partenza del Vendée Globe 2020

Attenzione ai tanti problemi dell'autotrasporto che potrebbero esplodere

Manca un accordo europeo sulla proroga della validità delle patenti e revisioni scadute che per ora vale solo in Italia. I pagamenti slittano a 12 mesi e il settore potrebbe realmente fermarsi

Stretto di Messina: nuova ordinanza del sindaco De Luca

L’ordinanza dal prossimo mercoledì 8/4 impone la registrazione preventiva alla banca dati gestita dal comune di Messina. Bisogna prenotarsi almeno 48 ore prima ed è necessario avere il preventivo nulla osta del sindaco del comune dove si intende andare

Per decreto l'Italia blocca i porti, la protesta delle ONG

Infrastrutture e trasporti, Esteri, Interno e Salute hanno firmato un decreto che blocca di fatto l'accesso dei porti italiani alle ONG per la strategia di contrasto alla diffusione del Covid-19. Il caso della tedesca Alan Kurdi

Viareggio: rinviato il Trofeo Ammiraglio Francese

Rinviato il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. Il Club Nautico Versilia comunicherà la nuova data.

Esercitazione anti-pirateria nel Golfo di Guinea

Esercitazione anti-pirateria con la motonave “Grande Dakar”, del Gruppo Grimaldi, la Confitarma, la Marina Militare, la Guardia Costiera e la fregata “Luigi Rizzo”

Conftrasporto: ecco le necessità inderogabili del sistema marittimo portuale

Porti: stop a canoni e tassa di ancoraggio a tutto il 2020; Tir: poter circolare anche nei festivi fino a fine emergenza. Prorogare revisioni e patenti in tutta Europa

Appello di OneSails al mondo scientifico e alle istituzioni per la produzione dei DPI

Dede De Luca:"Abbiamo bisogno del supporto del mondo scientifico e delle istituzioni per certificare i nostri prodotti in tempi brevi, insieme a quello della produzione tessile per il reperimento dei materiali"

Confindustria Nautica: un piano per la riapertura programmata delle attività della filiera nautica

La richiesta di una riapertura modulare, progressiva e controllata delle attività è stata rappresentata al Governo, non come una mera rivendicazione di un comparto in difficoltà, ma quale risultato di precise risultanze delle proiezioni economiche

Ferretti: ecco il nuovo Navetta 30

L’attesissimo Custom Line Navetta 30 è il primo progetto firmato negli interni dal prestigioso studio di architettura Antonio Citterio Patricia Viel e da Filippo Salvetti per il design esterno

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci