mercoledí, 15 luglio 2020

J24

Campionato Invernale Tarantino della Flotta J24 pugliese: domina Pulsarino

campionato invernale tarantino della flotta j24 pugliese domina pulsarino
redazione

Con il Campionato Invernale Tarantino, organizzato dal Circolo Ondabuena e dalla Sezione Vela Marina Militare, sono riprese le regate della Flotta J24 pugliese. “Le due giornate previste a febbraio, il 10 ed il 24, sono il prosieguo delle date 1-2 dicembre che valevano anche come tappa Nazionale del Trofeo J24, vinto per l’occasione da Anphitrite di Marc Arata.- ha spiegato il Capo Flotta Nino Soriano -Anno nuovo dunque, stessi equipaggi ma spirito rinnovato con sedute di allenamento condotte a gennaio da alcuni team che così si sono presentati più preparati sul campo di regata. Vento da sud che ha raggiunto 14-15 nodi all’apice della giornata e direzione del Race Commettee affidata al duo Tortorella-Infante hanno garantito divertimento per tutti.” 

A dominare letteralmente la giornata è stato Ita 27 Pulsarino condotto dal giovanissimo Marco Iaquinta, nuova leva nel Circuito J24 Pugliese (il resto dell'equipaggio è costituito da giovani allievi della scuola vela del Circolo Nautico Il Maestrale, diretta da Nino Soriano) che con due primi ed un secondo posto ha messo una seria ipoteca sulle sorti del Campionato (11 Punti; 4,7,3,1,1,2). 

Un’ottima seconda posizione di giornata in crescendo con un terzo, un secondo e un primo posto, per Ita 427 Jebedee, ottimamente condotto da un’altra giovane promessa del J24, il sedicenne Remo Soriano, già in equipaggio ai Nazionali e al Mondiale sul Garda, e ora comandante della sua barca (15 punti; 3,6,6,3,2,1). 

Terzo di giornata ma secondo nella classifica generale stilata dopo sei regate e uno scarto Ita 439 L’Emilio Compagnia del Mare, armato da Ciccio Mastropietro (CV Molfetta) e timonato da Tony Macina, con un equipaggio del CN Il Maestrale (12 punti; 2,3,2,2,3,4). 

Seguono nella classifica di giornata Ita 386 Anphitrite di Marc Nicolas Arata (16 punti; 5,1,1,4,dsq,5), Ita 301 Piccolo Diavolo di Nando Capobianco (20; 6,2,ocs,5,4,3) e il nuovo equipaggio di Ita 47 Bestia Nera portato da Giovanni De Pasquale con team di giovani adepti (39; dnc,dnc,dnc, 6,5,6).

“Gli equipaggi hanno condotto bellissime manovre, con scambi resi più spettacolari e intensi dal vento di media intensità.- ha aggiunto il Capo Flotta Soriano -Da sottolineare la buona attitudine dei nuovi equipaggi: i primi tre formati da ragazzi giovanissimi tra i 15 e 22 anni, molto affiatati e combattivi che rappresentano un vivaio che la Classe J24 è la Federazione Italiana Vela dovrebbero ben tenere in considerazione ed incentivare. Peccato per l’assenza delle quattro barche della Marina militare che non hanno potuto scendere in acqua per problemi di collaudo alla loro gru. Prossimo appuntamento è fissato per domenica 24 febbraio. Dopo questa data, credo che uniremo le forze per disputare, con il sostegno di Compagnia del Mare che fa capo all’armatore Mastropierro, sia il Campionato Italiano a Cervia che l’Europeo a Patrasso.”

Soddisfazione anche da parte di Marc Nicolas Arata dell’Asd Puglia Sailing Team: “La Regione Puglia ha appena confermato il sostegno al nostro Team J24, sostenendoci in co-branding con #weareinPUGLIA per le partecipazioni ai Campionati Europei e Italiani. Una Regione, quindi, con una aspirazione "marina" che non si ferma alla battigia ma propone le sue coste e il suo azzurro mare ai navigatori del diporto "no impact”. Ricordo che sono in corso le selezioni dei giovani tarantini e pugliesi che faranno parte dell'equipaggio e dello Shore Team. 

 


12/02/2019 22:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Caorle: tutti i vincitori de "La Duecento"

Con l’arrivo di Sheherazade di Nevio Zagaria alle 21:20 di sabato 11 luglio, vincitore del Trofeo Soligo Never Give Up, si è conclusa ufficialmente la ventiseiesima edizione de La Duecento, la prima regata offshore italiana in tempi Covid

Vendée-Arctique: Giancarlo Pedote studia per il Vendée Globe

Un'intervista rilasciata questa mattina mentre si avvia verso il waypoint Gallimard guadagnando posizioni. Ora è 10°

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Scuole Vela FIV 2020: i primi numeri sono positivi

Le Scuole Vela FIV hanno iniziato da un paio di settimane la loro attività, e nonostante il periodo particolare e una stagione annunciata come difficile, i primi numeri che arrivano dai Circoli Velici in tutta Italia sono positivi

Caorle, La Duecento: Line Honours per Hagar V

La prima imbarcazione assoluta e della categoria XTutti al traguardo è stata Hagar V, Scuderia 65 nuovissimo, dell’armatore alto-atesino Gregor Stimpfl con Sergio Blosi, Lorenzo Tonini, Silvio Santoni, Samuele Nicolettis e Nevio Sabadin

Tre Ultim alla Drheam Cup

A prendere il via saranno in tre, il Team Actual Leader, Maxi Edmond de Rothschild e Sodebo Ultim 3. Giovanissimi a bordo con Yves Le Blevec

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci