giovedí, 13 maggio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

sport    regate    manifestazioni    persico 69f    rolex capri sailing week    pesca    circoli velici    velista dell'anno    j24    ambiente    meteor    m32    assonat    nomine    vele d'epoca   

BARCOLANA

Anywave Safilens: Alberto Leghissa e Mauro Pelaschier puntano sulla Barcolana

anywave safilens alberto leghissa mauro pelaschier puntano sulla barcolana
redazione

L’avvio di stagione autunnale di Anywave Safilens, con il fitto calendario di regate nel Golfo di Trieste, ha messo in luce una squadra preparata, affiatata e competitiva.

Dopo il convincente esordio alla coastal race disputata al posto della Trieste-San Giovanni in Pelago, che ha visto Anywave Safilens concludere in seconda posizione assoluta dietro al cento piedi Arca, anche al Trofeo Bernetti-Portopiccolo Maxi Race il Frers 63 è apparso in forma, con un ottimo terzo posto assoluto tra le 140 imbarcazioni al via e un secondo posto nella combinata Trofeo Bernetti-Portopiccolo Maxi Race.

Adesso le attenzioni del team capitanato da Alberto Leghissa sono rivolte all’appuntamento clou di stagione, quello con la Barcolana, che si correrà domenica 11 ottobre.

Alberto Leghissa sarà alla guida di una squadra esperta: accanto a lui, con il ruolo di tattico e co-skipper ci sarà il grande Mauro Pelaschier, a coadiuvarli nelle manovre il navigatore Alessandro Alberti, in prua Matteo Valenti e Luca Farosich, all’albero Massimiliano Zanolla, Giovanni Battista “Tita” Ballico e Sergio Michieli alle drizze, Marco Romano e Andrea Marengo trimmer gennaker e fiocco, grinder Daniele Bazzocchi e Marino Farosich, Sergio D'Amato alla randa, Matteo Bonin randa e strategia, Ugo Guarnieri alle volanti insieme a Gino Becevello, che è anche R.Eco di bordo.

“C’è molto di noi e del nostro spirito in questa Barcolana, è un appuntamento che non manco mai da quando vado in barca ed è così per molti a bordo.” Così lo skipper Leghissa a pochi giorni dal via “E’ una competizione che amiamo e sentiamo molto. Quest’anno siamo coinvolti come Team sia a livello agonistico -la voglia di fare bene e dare il massimo in campo di regata è forte in tutti noi- sia per la presenza del nostro progetto R.Eco in un evento così popolare come Barcolana. “

“Sarà una bella edizione, probabilmente impegnativa dal punto di vista meteo.” Gli fa eco il navigatore Alessandro Alberti “La situazione è ancora instabile, al momento sembra che per domenica ci dovremo aspettare pioggia e venti sostenuti di bora. La barca e l’equipaggio sono preparati e le regate disputate fin qui hanno dimostrato le potenzialità del Team, daremo il massimo in questo importante appuntamento.”.

La Barcolana per il Team sarà un momento di verifica per il progetto R.Eco, presentato qualche giorno fa al Salone Nautico di Genova nell’ambito delle iniziative della Federazione Italiana Vela (FIV), che insieme ad Unione Vela d’Altura (UVAI) hanno concesso il patrocinio all’iniziativa.

La regata più grande del mondo, che ha accolto fin da subito a bordo il progetto del Responsabile Ecologico, è stata anche la prima a chiedere agli armatori nell’iscrizione all’edizione 2020 di inserire nella crew list la figura del R.Eco, indicandone nome e cognome, accanto a quello dello skipper e del timoniere. 

Tutti gli oltre 1.400 iscritti alla Barcolana hanno ricevuto a casa all’interno della “sacca armatore”, il “Giornale di Bordo, navigando verso la sostenibilità”, realizzato dal Team Anywave Safilens in collaborazione con lo Sponsor Gesteco, azienda del Gruppo Luci specializzata in servizi integrati per l’ambiente, che contiene il decalogo R.Eco e un utile vademecum di buone pratiche per una navigazione più attenta e rispettosa verso l’ambiente.

La nomina del R.Eco di bordo, sia nelle imbarcazioni da regata che da diporto, è un passo avanti concreto verso un atteggiamento ecosostenibile e green sia in mare che a terra, con piccoli gesti pratici che ognuno può seguire per evitare sprechi ed azioni dannose nei confronti del mare e per cercare di riutilizzare quello che viene gettato con troppa facilità. 

Al via domenica in Barcolana ci sarà anche il Tod 33 Anywave Junior capitanato dalla skipper e R.Eco di bordo Giulia Leghissa, con una squadra di ragazzi e ragazze provenienti da mondo delle derive, pronti a dare battaglia in mare e grandi sostenitori del progetto R.Eco, che hanno contribuito a delineare nelle fasi iniziali.

Dopo la Barcolana, Anywave Safilens si sposterà a Venezia, dove grazie al supporto di Belmond Hotel Cipriani, Luxury hotel correrà i due appuntamenti più glamour della stagione: la Venice Hospitality Challenge e la Veleziana, nella splendida cornice del bacino di San Marco, piazza-salotto della città lagunare. 

La stagione sportiva di Anywave Safilens è sostenuta dal Main Sponsor Safilens, dagli Sponsor Gesteco, Scania Leiballi&Cozzuol, Gianesini Erminio, Audio Pro, Acqua San Benedetto, Belmond Hotel Cipriani – Venezia e dai Technical Partner Vennvind, Cantieri Navali San Rocco, Marlin Yacht Paints e Baita Salez. 

Anywave Safilens sostiene le charity DinAmici “Insieme per il volontariato” e InterSos, la più grande organizzazione umanitaria italiana in prima linea per portare aiuto nelle emergenze alle persone vittime di guerre, violenze e disastri naturali.

La stagione sportiva di Anywave Junior è sostenuta dagli Sponsor ZKB Credito Cooperativo del Carso, Percorso Sicurezza, CMG Costruzioni Manutenzioni Generali, Tabacchi Mondo e Autotrasporti Farosich.

Anywave promuove “Occhio al mare”, l’APP lanciata dalla Divisione Vela di Marevivo. Uno strumento di semplice utilizzo che consentirà a tutti i cittadini di osservare e foto-identificare specie marine, ma anche i rifiuti, soprattutto plastica, che inquinano e deturpano i nostri mari.  I dati raccolti correttamente saranno elaborati da Marevivo e consegnati ad organismi nazionali e internazionali andando così ad integrare le conoscenze su questi argomenti e a sostenere specifiche misure di conservazione delle specie. PH. A. Carloni

 


08/10/2020 15:27:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FIV e SailGP I dettagli del programma "Inspire" a Taranto

Nel week end del 5 e 6 giugno, Taranto sarà lo stadio nautico dell’Italy Sail Grand Prix. Già dal primo giugno partirà nel capoluogo ionico ‘Inspire’, il programma di iniziative collaterali che SailGP dedica a tutti i territori toccati dal circuito

Meteor: in corso a Santa Marinella il Trofeo del Timoniere

Trofeo del Timoniere è giunto a Santa Marinella. Diavolo a 4 conduce vince la classifica provvisoria dell’ultima tappa. Oggi i vincitori anche del Trofeo Carlo d’Amelio

XXVII Campionato Italiano Este24: Ricca D’Este 27 mantiene la rotta

La seconda giornata di regate a Porto Ercole ha ribadito la consistenza di Lorenzo Rossi ed il team di Ricca D’Este27, che con due terzi ed un secondo posto, primeggia in classifica, scartando già una prova

Windsurf: 25 nodi di garbino inaugurano il Memorial Ballanti-Saiani

Il primo evento ufficiale della futura classe olimpica iQFoil al Memorial Ballanti-Saiani viene battezzato con 25 nodi di garbino: spettacolo, ma anche diversi ritiri per i più giovani il bilancio della prima giornata di gare

Il "Triplete" di Giovanni Soldini

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini conquistano il primato sulla rotta originale del Fastnet. Tris di record nella Manica per il trimarano italiano. 595 miglia in 23 ore, 51 minuti e 16 secondi

Portofino: spettacolo alla Splendido Mare Cup

Regate di Primavera – Portofino. Splendido Mare Cup - 5 - 9 maggio 2021. Giornata memorabile in mare per il primo giorno di regate

A Porto Corsini (RA) iniziata la Coppa Italia Techno 293 per il Memorial Ballanti-Saiani

Ancora forte garbino a Ravenna: iniziata la II tappa di Coppa Italia della classe giovanile Techno 293; concludono le prime tre regate solo gli atleti della categoria Techno Plus

Italiano Este 24: Ricca d'Este 26 si conferma campione

XXVII Campionato Italiano Este24 : Lorenzo Rossi con Ricca d’Este 27 è ancora Campione . Medaglia d’argento a Alessandro M. Rinaldi con il suo team CCANIENE e medaglia di bronzo a Marco Flemma con il suo Ricca d’Este 37

Coppa Regina d’Olanda: Luduan 2.0 Asso Pigliatutto

Dopo una lunga astinenza, le barche d’altura del medio Tirreno sono tornate a regatare, sfidandosi nella 44°edizione della Coppa Regina d’Olanda

Soldini, altro giro altro record

Nel mirino di Giovanni ora c'è il record sul percorso originale del Fastnet. Tempo da battere:25 ore, 4 minuti e 18 secondi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci