domenica, 13 giugno 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mini 6.50    j70    dolphin    the ocean race europe    optimist    brindisi-corfù    regate    shipping    vele d'epoca    giraglia rolex cup    scuola vela    circoli velici    star    confindustria nautica    platu25   

PRESS

Antonini Navi completa il progetto di OPV 56, superyacht custom di 56 metri sotto le 500 GT

antonini navi completa il progetto di opv 56 superyacht custom di 56 metri sotto le 500
redazione

Antonini Navi conquista la fiducia di un nuovo cliente che per tre mesi acquisisce il diritto a uno slot per la costruzione di un Offshore Patrol Vessel (O.P.V.) Yacht di 56 metri sotto i 500GT. Per soddisfare appieno l’armatore ci sono voluti alcuni mesi di intenso lavoro che ha coinvolto l’Architetto Fulvio De Simoni per il design e l’ufficio tecnico del cantiere per l’ingegneria e tutta la progettazione preliminare.  

Aldo Manna, Partner e Sales Director di Antonini Navi, dichiara: “Siamo molto contenti di una manifestazione di interesse così concreta a soli 10 mesi dall’ingresso del cantiere nel mondo dei superyacht. Il mercato sembra apprezzare la nostra flessibilità produttiva e progettuale ma soprattutto la disponibilità a realizzare superyacht davvero Custom cioè tagliati su misura sulle richieste dei nostri clienti. Antonini Navi è una realtà affidabile e strutturata, per questo possiamo offrire al mercato un ventaglio di soluzioni così ampio e diversificato: dalla costruzione di yacht su nostro progetto come UP40, attualmente in costruzione, alla realizzazione di progetti full custom ex novo come nel caso di questo O.P.V. di 56 metri. Non ultimo il cantiere è pronto ad accoglier progetti per conto terzi. La stretta collaborazione con lo studio di Fulvio De Simoni ci permette di ridurre i tempi di realizzazione delle proposte progettuali e di sviluppare periodicamente nuovi “concept” innovativi e di alto profilo. A giudicare dall’attenzione che clienti e brokers ci stanno dedicando, siamo molto soddisfatti”. 

O.P.V. 56 è uno yacht di 56 metri che grazie al rigore delle sue forme richiama inequivocabilmente lo stile militare (da qui l’origine del nome) ed è stato concepito secondo quello che si potrebbe definire un approccio ‘funzionalista’, dove ogni tratto del progetto rispecchia lo scopo a cui è destinato. “In mare la semplicità è un valore aggiunto: doti marine, facile fruibilità degli spazi e dei servizi a bordo, razionalità nella costruzione, sono doti che, chi ha esperienza in mare, non può che apprezzare”, afferma l’architetto Fulvio De Simoni. “Si tratta di una nave matura, di sostanza, che rispecchia i valori propri di Antonini Navi la cui esperienza di costruzioni marine e navali di altissimo livello e specializzazione, garantisce elevate doti di qualità e sicurezza”. 

Il disegno presenta una prua alta e imponente che permette di affrontare il mare in sicurezza. Pulizia ed essenzialità delle linee, conferiscono alla nave una personalità unica. A prua, il ponte continuo è stato progettatoper ospitare l’area Helipad, mentre l’upper deck è interamente a disposizione della suite armatoriale Il ponte di poppa di oltre 150 metri quadrati è multifunzionale e adattabile a ogni soluzione e customizzazione. 

Aldo Manna ha concluso dicendo: “Siamo lieti di potere dimostrare ancora una volta la grande flessibilità del Cantiere, offrire al mercato un superyacht di ben 56 metri con stazza inferiore ai 500 GT rappresenta già di per  un inedito progettuale. Ci auguriamo che l’interesse appena formalizzato con la prenotazione dello slot possa diventare ancora più concreto per arrivare a vedere l’O.P.V. 56 solcare le onde dei mari di tutto il mondo. Confermiamo inoltre, come annunciato recentemente, che la costruzione di UP40 prosegue spedita”.  


17/03/2021 10:07:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Taranto, Sail GP: vince Team Japan

Italy Sail Grand Prix: Japan SailGP Team con Checco Bruni a bordo vince a Taranto davanti a Spagna e USA

Assonautica, Confindustria Nautica e Assonat insieme per il rilancio della nautica

Tra i prossimi impegni che il Governo dovrà affrontare rientra, fra i più strategici, quello del rilancio del comparto del mare, della nautica dei porti turistici e del turismo nautico

Pekora Nera vince il 48° Campionato Italiano Meteor a Talamone

Un successo il 48°Campionato Italiano Meteor, concluso lo scorso sabato 5 giugno. Mario Forgione è il neo Presidente eletto nei giorni del Campionato. Con lui una squadra di giovani consiglieri

A Palermo c'è la "Barcolina del Sud"

Lega Navale Italiana Sezione di Palermo in collaborazione con la LNI di Aspra e i Circoli Velici Riuniti organizzano una regata costiera che partirà sabato 12 Giugno

TF35: a Mies vittoria per Realteam Sailing

Realteam Sailing di Esteban Garcia e Jérôme Clerc ha trionfato nella giornata finale del TF35 Mies con vittorie in entrambe le regate prima che la mancanza di vento mettesse fine alla giornata in anticipo

The Ocean Race Europe: le forche caudine di Gibilterra

I velisti di The Ocean Race Europe nelle dure condizioni dello Stretto di Gibilterra

Vasco Vascotto è il campione italiano Match Race 2021

La finale, tra Vasco Vascotto e Rocco Attili è stata molto combattuta, conclusasi sul filo del rasoio

TF35: Zoulou vince la Genève-Rolle-Genève

Le regate della flotta TF35 di Mies sono state sospese oggi per permettere ai sette TF35 di unirsi a più di 250 altre barche per partecipare alla Genève-Rolle-Genève, il prologo del Bol'Or Mirabaud

The Ocean Race Europe, la Costiera agita le acque

La costiera del Mirpuri Foundation Sailing Trophy di Cascais vinta da Mirpuri Foundation Racing Team (VO65) e da Offshore Team Germany (Imoca) cambia la classifica, alla vigilia della partenza della seconda tappa

Loro Piana Superyacht Regatta: vincono Missy e Highland Fling

La giornata conclusiva del primo evento per superyacht della stagione in Mediterraneo ha confermato la vittoria degli yacht già al vertice nelle rispettive categorie.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci