sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    press    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica    fincantieri   

REGATE

Vela radiocomandata, Limone del Garda si prepara a dieci giorni mondiali

vela radiocomandata limone del garda si prepara dieci giorni mondiali
redazione

Fervono i preparativi per il doppio mondiale che il North West Garda Sailing - il sodalizio velico nato lo scorso anno dalla fusione tra Vela Club Campione e Circolo Vela Limone - si appresta ad organizzare ed ospitare a Limone sul Garda dal 23 settembre al 2 ottobre.

Saranno dieci giorni di importante richiamo, sportivo e turistico, dove i più importanti, forti e titolati atleti provenienti da tutto il mondo si contenderanno i due titoli iridati sulle acque dell'alto Garda bresciano. A scendere in acqua saranno le Classi Marblehead (M) & 10Rater (10R) entrambe riconosciute dalla World Sailing, la federazione della vela internazionale.
Si inizierà venerdì 23 settembre, con il perfezionamento delle iscrizioni e le prime prove in acqua classe internazionale Marblehead, mentre alle ore 17:30 è prevista la cerimonia di apertura con la sfilata degli equipaggi e delle bandiere delle nazioni presenti, prima del saluto delle autorità e dell'alza bandiera. Requisito fondamentale della classe Marblehead è quello che la lunghezza fuori tutto della scafo sia pari a 1290 millimetri. A detta degli addetti ai lavori questa classe è la più performante, grazie alle sue dimensioni modeste e alla leggerezza combinata con l'elevata manovrabilità e alla stabilità. Definita la "Formula Uno" della vela radiocomandata, la classe è stata la prima ad adottare la costruzione hi-tech nei primi anni '90 e da allora lo sviluppo è stato limitato. Ciò fa si che tutte le barche costruite da allora possano essere competitive anche scontrandosi con flotte moderne.
Saranno 76 le imbarcazioni provenienti da 14 nazioni e tra queste ci saranno i più quotati team di Francia, Croazia, Inghilterra, Russia, Nuova Zelanda, Australia e Stati Uniti d'America che regateranno nel campo di regata allestito dal North West Garda Sailing e che si sono qualificati attraverso un lungo percorso di selezione e mediante la creazione di una ranking list nel corso dello scorso anno. 
Occasione importante per Matteo Longhi, tesserato per il NWGS e già Campione Italiano 2016, con molta esperienza maturata sui campi di regata europei grazie a dei piazzamenti spesso da podio e quindi con l'ambizione di essere tra i protagonisti di questo Campionato Mondiale giocato in casa.
Le regate della classe Marblehead proseguiranno fino al 30 settembre, quando sono in programma i match conclusivi e la cerimonia di premiazione, prima di lasciare posto - al mondiale classe 10R - Ten Rater Class. 

La classe 10R - Ten Rater Class - le cui regate sono in programma dal 29 settembre al 3 ottobre - vedrà sfidarsi 48 concorrenti provenienti da 10 nazioni. I 10R sono imbarcazioni realizzate in fibra di carbonio che, grazie alla regola di stazza, non vengono limitati in lunghezza e che spesso sono dotati di spoiler o buttafuori.
Ad illustrare l'importanza della manifestazione è il segretario del North West Garda Sailing Renato Bolis:"Si tratta di un appuntamento molto importante per il sodalizio ma anche per l'indotto turistico, infatti sarà una manifestazione che prevede complessivamente oltre 100 concorrenti (molti con famiglia al seguito) che vivranno per circa 10 giorni nella magnifica cornice dell'Alto Garda Bresciano. Oltre al programma agonistico - continua Bolis - il North West Garda intende promuovere durante l'evento un intenso programma enogastronomico e culturale con la visita a vari punti di interesse dell'Alto Garda e con serate di gastronomia tipica locale presso i ristoratori che sostengono l'evento. Una attività a 360° con il territorio e nel territorio come da motivazioni fondanti del sodalizio nato dall'unione del Circolo Vela Limone e del Vela Club Campione."


19/09/2016 12:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci