venerdí, 6 dicembre 2019

REGATE

Un’edizione del Trofeo Punta Stendardo molto impegnativa

un 8217 edizione del trofeo punta stendardo molto impegnativa
redazione

A Gaeta si è conclusa la 24ma edizione del Trofeo Punta Stendardo, organizzata dal Club Nautico Gaeta, dallo Yacht Club Gaeta EVS, dalla Lega Navale Italiana Sez. Gaeta, in collaborazione con Base Nautica Flavio Gioia, il Comune di Gaeta, Grandi Eventi e la Pro Loco di Gaeta. 

Quest’anno il Trofeo, tornato a disputarsi su tre giornate, ha molto impegnato i partecipanti che erano di quelli che solitamente respirano aria di Campionato Italiano (a Gaeta è stato assegnato l’Assoluto 2020). Sono state tre giornate con condizioni meteo molto differenti, la prima, venerdì, caratterizzata da venti leggeri che hanno comunque permesso di svolgere due prove una con percorso completo l’altra, a causa del calo della pressione, con riduzione di percorso. Sabato sul Golfo di Gaeta splendeva il sole e alle 13.00 con un vento di 7/8 nodi il CdR; presieduto da Mario Lupinelli, coadiuvato da Costanzo Villa, Luciano Crocetti, Francesco Faccin e Antonio Cianciaruso, ha dato il via alla prima di giornata. Durante la prova la pressione è andata in costante aumento con raffiche oltre i 18 nodi. Alla partenza della seconda sul campo di regata c'erano circa 18 nodi di base, che dopo il primo giro sono aumentati fino a toccare sotto raffica circa trenta. Regata impegnativa per tutti, che ha determinato alcuni ritiri per problemi alle attrezzature. Per l'ultimo giorno la mattinata sembrava promettere bene, ma appena le barche hanno preso il mare sono state raggiunte dalla pioggia e dal poco vento, che ha obbligato il CdR a alzare intelligenza e a posticipare la partenza di 1 ora e 10 minuti. La flotta è partita con rotta a 250° direzione che si è mantenuta costante per tutti i due giri della prova, con una pressione media sul campo di regata intorno ai 14 nodi.

 


29/04/2019 12:28:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: si fa subito sul serio

Con un vento dai 16 ai 18 nodi le regate sono state bellissime. Sorridono Vulcano 2 (Regata), Soul Seeker e Malandrina (Crociera) e Moi e Toi (Coastal Race)

Invernale Traiano: si “ricomincia da tre”

Dopo due giornate saltate per le Allerta meteo della Protezione Civile, domenica 1° dicembre le 51 barche iscritte all’Invernale scenderanno finalmente in acqua

Argentario: Air Bada (IRC) e Galahad (ORC) guidano le classifiche

3° Campionato Invernale dell'Argentario e 1° Campionato Invernale Unificato della Costa d'Argento. Il punto della situazione dopo le prime due giornate

Dal carcere alla vela: il concreto percorso riabilitativo promosso da New Sardinia Sail

Sono 6 i ragazzi dell’istituto di Giustizia Penale in gara nel campionato invernale di vela con New Sardiniasail

Auckland: dal 3/12 lo Hyundai World Championships 2019

Warm-up del Mondiale con l’Oceania Championship: buone sensazioni dalla vela azzurra. In acqua le classi 49er, 49er FX e Nacra 17

Concluso l'Autunnale di Lignano

Allo Yacht Club Lignano concluso il 31° Campionato Autunnale della Laguna e il 7° Trofeo Autunnale del Diporto all’insegna del sole e della bora

Ucina: cresce la protesta dei Porti Turistici contro l'aumento dei canoni concessori

Il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, chiede di inserire uno specifico emendamento nella legge di bilancio

Flash - Il Christmas Match Race di Trieste va a Ettore Botticini

Il Christmas Match Race, match race internazionale di grado 2, organizzato dalla Lega Navale Italiana di Trieste ha visto la vittoria del portacolori del Circolo Nautico della Vela Argentario

Brest Atlantiques: Edmond de Rothschild a meno di 1000 miglia da Brest

Se le previsioni si confermeranno, il maxi-trimarano allestito da Ariane e Benjamin de Rothschild potrebbe fare il suo ingresso nel porto di Brest al più tardi il mercoledì mattina

Trofeo Jules Verne: partito il tentativo di Spindrift 2

Spindrift 2 ha passato la linea di partenza del Jules Verne Trophy martedì 3 dicembre 2019 alle 20h 55' 54" UTC per iniziare la lunga rotta di ben 21.600 miglia intorno al mondo alla ricerca del record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci