lunedí, 27 settembre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    assonat    regate    meteor    cico 2021    tf35    rs21    ufo22    melges 20    rounditaly    fiart    ufo 22   

GIOVANNI SOLDINI

Tornano in acqua Maserati e Giovanni Soldini

tornano in acqua maserati giovanni soldini
redazione

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 hanno appena fissato un nuovo tempo di percorrenza sulla rotta Monaco-Saint Tropez, di 2 ore, 25 minuti e 44 secondi. Partiti ieri dalla Spezia per un giro di test e allenamenti in Mediterraneo, sono arrivati stamattina a Monaco, e hanno deciso di tentare di migliorare il tempo di percorrenza fino a Saint Tropez, nonostante condizioni meteo non perfette.

 

Soldini commenta: «Siamo partiti con 18 nodi di vento da Est, che ci ha dato una bella spinta all’inizio, poi è calato a 12 nodi ed è girato in poppa, quindi abbiamo rallentato e abbiamo dovuto strambare molte volte, percorrendo un totale di 61 miglia sulle 48 di rotta diretta. A causa del calo di vento non abbiamo potuto spingere Maserati Multi 70 al massimo ma ci siamo divertiti molto, è stato un ottimo test per la barca: ora proseguiamo con gli allenamenti verso la Corsica!»

 

A bordo del trimarano, Giovanni Soldini ha navigato con Guido Broggi, Ronan Cointo, Oliver Herrera Perez, Matteo Soldini e Pierre Casiraghi, che ha già partecipato a diverse regate sia a bordo del VOR70 Maserati, sia su Maserati Multi 70.

 

Il record precedente Monaco-Saint Tropez dei monoscafi apparteneva al navigatore norvegese Knut Frostad, ex CEO di Volvo Ocean Race: il 20 ottobre 1999, a bordo del Wally Nariida di 32 metri, lo skipper ha percorso 48 miglia in 3 ore 4 minuti e 40 secondi, mantenendo una velocità media di 15,65 nodi.

 

Nei prossimi giorni il Team italiano continuerà il suo giro di allenamenti in Mar Mediterraneo: il programma prevede, dopo una navigazione intorno alla Corsica, di risalire lungo la costa italiana per tornare a La Spezia, in modo da testare in tutte le condizioni di vento e andature le migliorie del trimarano, sviluppate durante un lungo periodo in cantiere durato quasi quattro mesi.

 


06/03/2021 20:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RoundItaly: con l'arrivo di Kika Green ed Edilizia Acrobatica la flotta dei Class 40 si riunisce a Trieste

Per chiudere questa prima edizione, bisogna attendere l’arrivo del First 44.7 Argo di Luciano Manfredi - che al momento è a poche miglia da Pola e viaggia a oltre 8 nodi di velocità

Regata interzonale Open skiff, ad Ostia prevale la voglia di divertirsi e l'amicizia

Bella atmosfera fra i 35 giovani che hanno preso parte all'evento velico presso il Tognazzi Marina Village.

Mini Transat: la transizione ecologica è già "in acqua"

Solbian partner dei ministi in gara alla Mini Transat 2021 con il Kit fotovoltaico mini 6.50

Passatore 50 arriva la Festa: sabato e domenica i due appuntamenti velici tanto attesi.

Grande festa per questa imbarcazione unica nel panorama della nautica da diporto e prodotta in 136 esemplari dal Cantiere Nautico Sartini dal 1971 al 1983

RoundItaly: Line Honours per Pendragon

Alle 11:03:57 di questa mattina, dopo essere partito da Genova lo scorso 16 settembre, il maxi Pendragon ha tagliato la linea d’arrivo della più lunga regata del Mediterraneo dopo 6 giorni, 18 ore, 03 minuti e 57 secondi di navigazione

Alberto Riva, identikit di un minista

A 5 giorni dalla partenza della Mini Transat il velista milanese si racconta

Il cielo è azzurro sopra Genova

Un Salone con grandi numeri di partecipazione e vendite. La qualità e il made in Italy hanno premiato. L'eccellenza del cantiere Fiart di Baia presente a Genova fin dal primo Salone del 1960

Salone Nautico: presentati i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis

Sono stati presentati al 61° Salone Nautico internazionale di Genova i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis, la tradizionale manifestazione nautica internazionale per conoscere e proteggere i cetacei del mar Mediterraneo

Solitaire du Figaro: Francesca Clapcich premiata con il Trofeo Suzuki per la combattività

Dal 2017 questo trofeo viene assegnato a un marinaio che abbia dimostrato grande combattività in gara

Garda:l'Italiano RS 21 comandato da Caipirinha

Seconda giornata di regate a Gargnano per il primo Campionato Italiano della classe Rs 21, carena inglese che porta la firma dell'olimpionico Jo Richards

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci