domenica, 5 febbraio 2023

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: la prima tappa è di Kevin Escoffier

the ocean race la prima tappa 232 di kevin escoffier
Roberto Imbastaro

Nel cuore della notte capoverdiana, all'1:01 ora locale (3:01 ora italiana) Kevin Escoffier, Abby Ehler, Sam Goodchild, Tom Laperche e Julien Champolion (reporter di bordo) hanno tagliato il traguardo. Insieme hanno vinto la prima tappa della The Ocean Race, il giro del mondo in equipaggio con scalo. Questo primo posto premia il lavoro di tutto il team di Holcim-PRB, che da diversi mesi si prepara a questo grande evento con grande impegno!

 

Questa tappa tra Alicante e Mindelo, sull'isola di Sao Vincente (1.900 miglia) sarà stata un antipasto salato per le cinque barche IMOCA che partecipano alla The Ocean Race! Durante la prima parte della regata, che è stata navigata in bolina per uscire dal Mediterraneo, Kevin e il suo team hanno incontrato venti leggeri prima di affrontare un flusso rafficato di 50 nodi quando si sono avvicinati a Gibilterra. Condizioni di navigazione intense che alcuni membri dell’equipaggio hanno scoperto completamente, come Tom Laperche. "Nel Mediterraneo, all'inizio non avevamo molto vento, poi siamo riusciti a navigare di bolina con venti forti e credo di non aver mai avuto così tanto vento in vita mia! Abbiamo avuto 40 o 50 nodi di vento per molto tempo, di bolina .... Sono barche grandi, molto sicure, ma abbiamo dovuto fare attenzione a non rompere nulla", racconta Tom, che partecipava per la prima volta a una regata IMOCA.

La gestione di queste condizioni estreme durante la regata ha permesso a Kevin Escoffier di convalidare sia il buon comportamento della barca sia la coesione che regna all'interno del team che ha scelto per intraprendere questo giro del mondo. "Era la prima volta che navigavamo insieme e non mi pento delle scelte fatte. Sono tutti bravissimi e mentalmente hanno puntato alla vittoria" ha spiegato entusiasta al traguardo. "Per essere la prima volta che navighiamo insieme, tutto è andato molto bene. Tutti hanno fatto un ottimo lavoro", ha dichiarato una sorridente Abby Ehler. Anche per Sam Goodchild, l'atmosfera che si respira nella squadra è stata un vero e proprio stimolo per le prestazioni. "In questa tratta da Alicante a Mindelo ci sono state molte cose nuove per tutti noi, tra cui navigare insieme! È stata una nuova grande esperienza. Siamo riusciti a lavorare bene insieme. L'atmosfera a bordo è estremamente costruttiva grazie a Kevin. Tutti ascoltano, pensano e lavorano insieme.

 

La seconda parte della gara in Atlantico è stata l'occasione per garantire velocità medie eccezionali e tenere a distanza tutti gli avversari. In testa prima di Gibilterra, l'equipaggio di Holcim-PRB non ha mollato fino al traguardo di stasera nelle isole dell'arcipelago. Per Kevin Escoffier, vincitore in carica della Ocean Race, si tratta della prima vittoria importante a bordo del suo monoscafo varato lo scorso maggio. Il velista di Saint Malo era quindi particolarmente felice al traguardo! Se questa magnifica partenza non dice ovviamente nulla di ciò che attende gli uomini e le donne di Holcim-PRB nei prossimi sei mesi di regate, rassicura e convalida una serie di scelte tecniche e umane fatte con l'obiettivo di compiere il giro del mondo, sia ora, con un equipaggio, nella The Ocean Race, sia più tardi, in solitario, nella Vendée Globe. "La barca è fantastica. Sia di bolina che di sottovento siamo sempre stati veloci. Si tratta di una prima vittoria su questa nuova barca, dopo un ottima Route du Rhum in solitario! C'è ancora molto lavoro da fare, ma questo è un premio per tutto il duro lavoro svolto dal team. Sono anche felice per i nostri partner, per Holcim, per PRB! Sono molto felice di iniziare così. Non voglio che gli altri pensino di poterci raggiungere a certe velocità. Quando gli altri hanno messo un po' di acceleratore, noi ne abbiamo messi altri due per dimostrare che abbiamo ancora potenza”.

 

L'equipaggio di Holcim-PRB avrà poco tempo per rilassarsi a Capo Verde. Questo scalo è speciale perché i velisti non hanno diritto all'assistenza del loro team tecnico per preparare la barca per la seconda tappa tra Mindelo e Città del Capo in Sudafrica. La gara di 4.600 miglia prenderà il via mercoledì prossimo. Durante ogni tappa, Kevin Escoffier ha programmato di far ruotare la sua squadra per preservare i marinai. Alla partenza di Capo Verde, la velista britannica Abby Ehler sarà sostituita dalla velista tedesca Susann Beucke. Kevin Escoffier, Tom Laperche e Sam Goodchild saranno tutti a bordo per questo secondo evento. Per quanto riguarda il giornalista di bordo, Julien Champolion lascerà il posto alla neozelandese Georgia Schofield.

 

Kevin Escoffier: "La cosa più difficile in questa prima tappa è stata mantenere il ritmo cercando di preservare la barca. Può sembrare del tutto paradossale ed è così, altrimenti non gareggeremmo. Trovare la strada, il ritmo che ti permette di mantenere velocità medie elevate dicendoti che la barca durerà a lungo... Durante la grande burrasca a Gibilterra, diciamo che fai quello che puoi. L'equipaggio è stato fantastico! Non una sola parola era di troppo. Parlavamo sempre tra di noi. Avevamo già 45 nodi di vento, stavo regolando la vela di prua e Sam sbuca fuori con la testa dicendo.. attenzione, c'è da terzarolare".

 

Abby Ehler: "Questa vittoria è davvero incredibile! È un grande risultato per il team che era a bordo ma anche per le persone dietro le quinte, l'intero team di terra! La barca è un'ottima macchina”.

 

Tom Laperche: "È un'ottima prima tappa. Francamente, sono felice di iniziare la gara in questo modo. Non ho mai partecipato a una gara IMOCA prima d'ora. Vincere in questo modo è molto gratificante. Su tutte le barche ci sono ottime persone e ottimi equipaggi. Ricordo che Holcim-PRB è una grande barca. Abbiamo avuto velocità, l'atmosfera a bordo era molto buona e questo è essenziale! Stava addirittura salendo in termini di sinergia. Sta andando nella direzione giusta! Non vedo l'ora di ripartire. L'obiettivo è vincere di più, vedremo!”

 

Sam Goodchild: "Era importante per noi fare bene in questa prima tappa. Abbiamo molte cose da ottimizzare, sappiamo che c'è molto potenziale con la barca e con il team. È molto eccitante per il futuro. Ci sono ancora molte cose da fare, sei tappe, alcune delle quali contano doppio. Una sola parola per descrivere questa fase: intensa! La parte più difficile è stata il passaggio a Gibilterra con 50 nodi di vento di bolina! A quel punto abbiamo strappato una vela perché il vento non era stabile. Abbiamo dovuto ripararla. È stato un momento difficile, ma ne siamo usciti bene”.

 


21/01/2023 10:49:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci