sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    derive    seatec    turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica   

SUZUKI

Suzuki Marine due nuovi fuoribordo ad alte prestazioni: DF175AP e DF150AP

Due nuovi potenti e tecnologici fuoribordo entrano ufficialmente nella gamma Suzuki: si tratta del DF175AP e del DF150AP. Entrambi sono dotati delle avanzate tecnologie per il controllo totale del ciclo di funzionamento, da cui derivano prestazioni superiori e un’elevata efficienza dei consumi, il tutto contenuto in motori particolarmente compatti e leggeri.
Realizzati con l’unità termica “Big Block” (quattro cilindri in linea di 2,9 litri di cubatura totale), dispongono di un rapporto di compressione di 10,2:1, che assicura sempre coppia ai bassi e medi regimi, garantendo accelerazioni entusiasmanti.
Per incrementare ulteriormente le prestazioni ogni motore è dotato dell’esclusivo sistema “Semi-Direct Air Intake System” che garantisce un flusso di aria fresca e costante, del sensore di ossigeno che ottimizza la combustione e di un ulteriore sensore denominato “Knock Sensor” che incrementa l’affidabilità nel tempo.
I nuovi fuoribordo adottano tecnologie esclusive, dalle quali si ottengono numerosi vantaggi in termini di affidabilità, manovrabilità e facilità d’impiego. Tra queste il Counter Balancer System e il Thrust Mount System, sistemi grazie ai quali la gestione del motore è ancor più facile e omogenea a tutte le andature e in tutte le situazioni. Per ridurre ulteriormente le emissioni sonore è previsto uno speciale silenziatore ad aria che assicura navigazioni particolarmente confortevoli e silenziose. Inoltre, il noto ed esclusivo sistema “offset drive” di Suzuki, grazie al quale il centro di gravità del motore è mosso verso prua, incrementando il bilanciamento e riducendo drasticamente le vibrazioni sullo specchio di poppa, oltre che assicurare una riduzione d’ingombro del fuoribordo.
Anche sui due nuovi fuoribordo Suzuki DF175AP e DF150AP sono presenti i numerosi sistemi progettati e adottati anche sugli altri motori della gamma, come il Suzuki Selective Rotation, grazie al quale lo stesso motore può essere utilizzato come destrorso o sinistrorso per applicazioni multiple; Suzuki Learn Burn Control e Suzuki Precision Control per ottenere consumi di riferimento per la categoria e un controllo del motore semplice e sempre efficace; Suzuki Keyless Start System, che utilizza una chiave a codice capace di dialogare con il sistema di avviamento del motore senza il bisogno di estrarla ogni volta, riducendo i rischi di perdita della chiave e anche possibili furti (senza quel codice il motore non si avvia).
Entrambi i nuovi fuoribordo Suzuki sono dotati delle nuove decal 3D e sono disponibili nelle colorazioni Pearl Nebular Black, la nuova colorazione premium di Suzuki, o la moderna Cool White che permette ai diportisti di scegliere il colore dei fuoribordo più adatto all’estetica della loro barca.
I nuovi motori sono già disponibili presso la rete vendita ufficiale Suzuki, di seguito il listino IVA inclusa:
DF150AP Euro 17.100

DF150AP White Edition Euro 17.250

DF175AP Euro 18.900

DF175AP White Edition Euro 19.050

Mr. Yasuharu Osawa, Executive General Manager Global Marine & Power Products Operations di Suzuki Motor Corporation, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di proporre, ancora una volta sul mercato, dei motori d’avanguardia. Ringrazio i nostri ingegneri, che sono stati capaci di offrire nuovamente dei motori di fascia tecnologica ancor più elevata, più performanti e in grado di incrementare ulteriormente la qualità della nostra già solida gamma. Sono fiducioso sul risultato commerciale che questi due nuovi motori saranno in grado di ottenere sul mercato e sono certo che diverranno molto popolari tra i Clienti europei, consolidando la reputazione di Suzuki come produttore d’avanguardia di una gamma di motori ad alta potenza.”


17/10/2016 12:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci