domenica, 24 ottobre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    middle sea race    interlaghi    cnsm    campionati invernali    dolphin    maxi yacht rolex cup    giovanni soldini    solidarietà    techno293    yacht club costa smeralda    regate    j24    este 24    vela    garda    optimist   

PRESS

Riva 76' Perseo Super: lo stile è Riva, il restyling è super

riva 76 perseo super lo stile 232 riva il restyling 232 super
redazione

Erede ed evoluzione del pluripremiato 76’ Perseo, lo sport-fly Riva più amato degli ultimi anni si propone con nuove soluzioni estetiche e inediti elementi di design funzionale, raggiungendo livelli di eccellenza in termini di vivibilità a bordo e performance.

Con una lunghezza fuori tutto di  23,25 metri (73ft 3in) e un baglio massimo di 5,75 metri (18ft 10in), Riva 76’ Perseo Super nasce da una ricerca estetica e tecnologica in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro, frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto presieduto dall’Ing. Piero Ferrari, il designer Mauro Micheli, fondatore con Sergio Beretta di Officina Italiana Design, e la Direzione Engineering di Ferretti Group.

Le linee esterne sono caratterizzate da oltre 40 mq di superfici vetrate sullo scafo e nella sovrastruttura, e si arricchiscono di nuovi elementi di stile. Nel profilo filante dettagli di nero lucido intersecano il bianco ghiaccio che domina sullo scafo e sul ponte principale, un contrasto che accentua sia la verve sportiva che l’eleganza classica di questo straordinario sport-fly.

Nell’evoluzione del 76’ Perseo, tra le principali novità di design funzionale, spicca il tettuccio apribile verso prua e posizionato in corrispondenza del salone, con duplice funzionalità: illuminare e arieggiare l’ambiente sottostante. 

In tutto lo yacht echeggia la più autentica tradizione Riva nei dettagli in mogano e acciaio inox lucido, con funzione sia tecnica che di design, ereditati dalla storia del Cantiere di Sarnico.                                                             

AREE ESTERNE

Massimo comfort per gli ospiti e praticità per l’equipaggio connotano tutta l’area di poppa. La spiaggetta trasla nella sua quasi totale interezza sott’acqua: si trasforma in una superficie subacquea dove rilassarsi, oppure può fungere da base sicura per risalire dall’acqua.

In linea con la massima funzionalità e vivibilità che caratterizza l’imbarcazione, una volta aperto il portellone del garage e abbassata la spiaggetta anche le operazioni di varo e alaggio del tender Williams Turbojet 325 sono semplici e rapide. 

Per l’armatore che punta tutto sul divertimento, a richiesta, è possibile installare un secondo water toy sulla spiaggetta e due seabob nel garage collocati ai lati del tender.

Il pozzetto offre un’area conviviale con sofà a poppa e tavolo da pranzo per otto persone in teak, impreziosito dal logo Riva e base in acciaio lucido. Tutta l’area, su richiesta, può essere convertita in ampio prendisolegrazie al meccanismo che consente al tavolo di abbassarsi per posizionare i cuscini.  L’area è stata arricchita con soluzioni che aumentano il livello di comfort, come la possibilità di avere un frigo a cassetto sotto il divano o di posizionare un pouf con tavolino basso. 

Su richiesta è possibile configurare questa zona con sgabelli e angolo bar: in questa disposizione, rappresentano un emblema dello stile Riva i dettagli in mogano accostati all’acciaio inox lucido, e al corian sulla superficie. Frigo, icemaker e un lavabo completano l’allestimento, garantendo all’armatore il piacere di una romantica intimità.

A sinistra, sotto le scale che conducono al sun deck, si trova l’accesso alla cabina equipaggio.

L’ampio ponte sole è integrato nelle linee aerodinamiche dello yacht e permette di rilassarsi in totale privacy, oltre a dare la possibilità di pilotare da una posizione privilegiata. Un grande prendisole centrale di circa 4 m, che termina con un divano fronte marcia, domina elegantemente l’area. A prua, centrale, si trova la seconda stazione di pilotaggio, circondata da altri divani sia a sinistra che a dritta. 

Anche qui alcune soluzioni sono state implementate per aumentare il comfort, come la possibilità di avere il frigo a cassetto sotto il divano a lato del timone.

La prua, invece, è allestita con un’ampia lounge con sofà fronte marcia che può essere protetto da una capotte.  A estrema prua, un grande prendisole completa l’allestimento di questa zona relax privata.

Il tessuto mambo color bianco artico nelle sedute e nei rivestimenti esterni amplifica la raffinatezza eterea di tutti gli spazi esterni.

Tutta la componentistica di ormeggio è nascosta alla vista: una soluzione pensata per mantenere intatta la bellezza delle linee dello yacht senza togliere praticità delle manovre tecniche, esaltando l’ergonomia.

È inoltre possibile avere una terza stazione di manovra, laterale, su richiesta.

MAIN DECK

L’essenza dominante nel salone principale per la versione standard è il rovere sabbia, accostato con la classica maestria Riva a superfici specchiate o laccati chiari e scuri, con dettagli in acciaio inox lucido. Su richiesta, l’armatore può scegliere il palissandro come essenza principale, valorizzato da contrasti cromatici, finiture e dettagli pregiati.

Il salone è organizzato in un ampio e accogliente open space.  Oltre la porta vetrata di accesso, l’area living a dritta ospita un salotto con sofà, poltrona e pouf firmati Gentili&Mosconi e coffee table con superficie in cuoio. I cuscini Mariaflora sono un dettaglio piacevole ed esaltano le sedute rendendole ancora più confortevoli.

Più avanti è allestita la zona pranzo per otto persone: un divano a L si intona elegantemente con il tavolo in rovere e le sedie nere in pelle Arper.

Collocata a dritta verso prua, la stazione di comando è arredata con due poltroncine Riva. 

LOWER DECK

Anche il ponte inferiore è caratterizzato dal raffinato abbinamento di rovere sabbia e laccati chiari o scuri, intervallati da dettagli decisi di cuoio nero, inclusa la possibilità di scegliere come alternativa principale il palissandro. Secondo il layout standard dell’imbarcazione, il lower deck accoglie gli ospiti in un salottino arredato con grande divano chiaro a L Gentili&Mosconi e, su richiesta, un pouf con tavolino basso. Di fronte al salottino, a dritta, si trova una cucina separata da una porta e perfettamente attrezzata con tutti gli elettrodomestici - banco di lavoro, piano cottura e lavabo - disposti sulla murata e verso poppa.

Il layout prevede tre cabine per 6 ospiti, tutte con bagno interno, ma su richiesta dell’armatore è possibile configurare una quarta cabina con due letti singoli e bagno di pertinenza, sempre ottimizzando comfort e vivibilità a bordo.

La cabina armatoriale domina a centro barca. Qui spiccano, per raffinatezza e design essenziale, il letto con testata e bordi in cuoio, e gli arredi ergonomici e funzionali; una porta specchiata in vetro fumé separa dal bagno interno. Nella cabina armatoriale, così come nelle altre, il decoro riprende l’essenza del ponte principale, i contrasti chiaro-scuro e i materiali di pregio.

Una cabina ospiti è posizionata a dritta, con letti singoli e bagno separato, mentre la cabina VIP si trova a estrema prua, con doppio armadio e bagno en suite con doccia separata.  

Grande attenzione è come sempre dedicata all’isolamento acustico di quest’area. Tutte le pareti a prua e a poppa della suite armatoriale hanno una coibentazione supplementare, che garantisce il massimo comfort sia verso le altre aree sia verso la cucina.

La cabina marinaio, con accesso dal pozzetto e comunicazione diretta alla sala macchine, si sviluppa trasversalmente con il bagno e una zona notte con due letti a castello.

PROPULSIONE E TECNOLOGIA

Il nuovo Riva 76’ Perseo Super entusiasma l’armatore per le ottime prestazioni, in linea con gli altri grandi successi della gamma sportiva. Installa una coppia di motori in linea d’asse V drive MAN V12 dalla potenza di 1.550 MHP ciascuno. Con questa dotazione si raggiugono i 32 nodi di velocità massima e i 28 nodi di crociera. In aggiunta, l’armatore può optare per propulsori più potenti, una coppia di MAN V12 dalla potenza di 1.800 MHPciascuno: in questo modo le prestazioni salgono a 37 nodi di velocità massima e a 32 nodi come andatura di crociera

La plancia di comando è dotata di timoneria elettroidraulica Xenta con gestione indipendente dei timoni per una ottimizzazione sportiva della virata, e plancia integrata SIMRAD COMMAND, che integra monitoraggio di bordo e strumenti di navigazione e manovra, da cui il comandante potrà gestire l’intero yacht con 3 schermi touchscreen da 16’’. In alternativa, l’armatore può avere 3 schermi da 19” e il comodo e funzionale joystick di manovra.

La timoneria esterna invece è dotata di uno schermo touchscreen da 16” nella versione standard, e di due schermi da 16” nella versione opzionale.

Riva 76’ Perseo Super è fornito di correttori d’assetto interceptor Humphree, con funzionalità automatiche, per garantire massima semplicità di utilizzo e ottimizzazione dei consumi.

È disponibile in via opzionale il Joystick di manovra AVENTICS, che prevede la funzionalità docking mode. Questa dotazione consente di manovrare l’imbarcazione con estrema facilità in acque ristrette, ad esempio nell’ormeggio all’inglese, grazie alla traslazione ottenuta con l’uso combinato delle eliche di propulsione e dell’elica di manovra di prua proporzionale.

Performance significa anche comfort: per minimizzare il rollio durante la sosta in rada può essere installato, su richiesta, anche uno stabilizzatore Seakeeper NG18.


11/10/2021 13:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Paul Cayard spiega il fascino della Rolex Middle Sea Race

Paul Cayard:"La regata è un brutale esame di abilità, ma le ricompense che regala sono estremamente gratificanti"

5° Regata Nazionale di Coppa Italia Classe Dinghy 12'

E stata disputata durante il week end la seconda edizione della Veleziana Dinghy 12' Cup a cura della associazioni sportive Associazione Velica Lido e Compagnia della Vela Venezia

CNSM, Caorle: torna La Cinquanta per chiudere la stagione offshore 2021

In questo fine stagione 2021 a scendere in acqua lungo il percorso Caorle-Lignano-Grado e ritorno saranno una sessantina di imbarcazioni

Caorle, La Cinquanta: Line Honours per "E Vai"

Alle 14.47.51 E Vai, Mylius 76 di Gabriele Lualdi ha tagliato primo assoluto il traguardo di Caorle, aggiudicandosi il Trofeo Line Honour XTutti

Prima prova per l'Invernale di Anzio

Partito il XLVII Campionato invernale Altura e Monotipi 2021-22 di Anzio-Nettuno, che si è svolto su due campi di regata, uno per le vele d’altura e l’altro per la classe J24. Nel corso del Campionato è prevista anche la partecipazione dei Platu 25

Garda: una "Regata dell'Odio" in versione estiva

68 edizioni per la Regata dell'Odio salutata da un bellissimo vento di Peler, il classico vento da Nord del lago di Garda e una giornata quasi estiva

Equal Sailing: la nuova sfida di Francesca Clapcich e Giulia Conti

Equal Sailing è un progetto internazionale voluto da Giulia Conti e Francesca Clapcich, atlete olimpiche e campionesse del mondo, nato con l'obiettivo di promuovere un ambiente equo e competitivo per tutti i velisti professionisti: uomini e donne

Soldini verso la Middle Sea Race

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono in viaggio verso Malta, da dove prenderà il via la 42a edizione della Rolex Middle Sea Race sabato 23 ottobre

Malcesine: primo Campionato Europeo per gli RS 21

E’ iniziato il conto alla rovescia per il primo Campionato Europeo di vela della classe RS21 in programma da mercoledì 20 a sabato 23 ottobre a Malcesine, sul Lago di Garda, con la regia della locale Fraglia Vela

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini pronti al via della Rolex Middle Sea Race

I multiscafi partiranno per primi alle 9 UTC (11 ora italiana) di domani da La Valletta. La regata si preannuncia più ventosa delle scorse edizioni, con 25-30 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci