domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

SUPER SERIES

Rán Racing procede dritto, Azzurra tallona

225 racing procede dritto azzurra tallona
redazione

Due prove disputate oggi con condizioni meteo completamente diverse da quelle di ieri, una flotta molto combattiva e manovre sempre sul filo del rasoio. Il leader di classifica risponde ancora al nome di Niklas Zennström, armatore timoniere di Rán Racing, oggi due secondi posti molto consistenti, guadagnando ancora sui diretti avversari. Azzurra e Provezza vincono una prova a testa e rimangono agganciati al treno del podio, Quantum leggermente sottomedia, Platoon riesce a rimanere ancora in corsa, Bronenosec piazza due quinti posti molto incoraggianti.
La giornata inizia con il briefing meteo che parla di brezze da sud, d’intensità non elevata ma abbastanza stabili per mettere in paniere le due regate previste da programma. La distanza del lato è di 2 miglia, direzione 160° con un intensità del vento di 13 nodi, alle 13.20 arriva così il primo start di giornata. Provezza e Rán Racing si contendono il pin, Gladiator, Azzurra e Quantum. Iniziano i primi “rimbalzi” di copertura, una bella regata, Provezza alla boa di bolina ha un bel vantaggio su Rán Racing, Quantum, Azzurra, Bronenosec ha un buon passo, aria nuova a bordo con l’arrivo di Ray Davies. Al gate non cambia molto, la barca turca che in Sardegna aveva dimostrato grande velocità sembra imprendibile, Peter Holmberg al timone è una sicurezza, il team lavora sodo e arriva così una vittoria, un buon vantaggio per la barca di Ergin Emre. Rán Racing è seconda e consolida la sua leadership, ottimo terzo posto per Sled. Quantum, Bronenosec e Azzurra formano il terzetto inseguitore, siamo alle prime battute, a ogni punto rischia di diventare troppo fondamentale per il prosieguo della tappa e del risultato finale.
Il tempo di riprendere fiato e la flotta è pronta sulla linea di partenza, vento in leggero calo, la direzione si sposta di una decina di gradi, 155° con un lato da 1.9 miglia. Flotta veramente agguerrita, un bel “general recall” e si deve rifare tutto. Pochi minuti ed arriva il secondo start di giornata. E’ la volta di Gladiator in pin, Ed Baird carica Tony Langley che parte molto bene su Alegre e Platoon, Quantum è al centro della linea, Azzurra “chiama” la barca comitato. Un bel bordeggio quello verso la boa di bolina, Azzurra riesce ad avere la velocità migliore e con qualche piccola intuizione gira in testa alla boa di bolina, ottima velocità anche di poppa, a metà regata la barca italiana è in testa con un buon vantaggio su Rán Racing, Gladiator, Sled, Platoon, Bronenosec, Provezza, Quantum e Alegre. Campo veramente difficile quello di Puerto Portals, non si può concedere nulla in queste regate. Per Azzurra è una vittoria meritata e annunciata, la seconda piazza della classifica di tappa è un obbiettivo raggiunto. Rán Racing di Niklas Zennström con un secondo di manche consolida la sua leadership. Provezza e Quantum si dividono gli stessi punti (14) ma il terzo posto è per Provezza.

Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra (ITA):

“Una giornata positiva sicuramente, complimenti a Rán Racing che sta facendo molto bene, tenendo il passo dell’ultima regata di Porto Cervo, sicuramente hanno trovato il modo per essere veloci, è chiaro che loro sono un pò fuori dalla mischia per la vittoria finale del circuito, se continuano così faranno paura anche per la classifica generale. Ovviamente stiamo facendo delle regate pulite, cercando di essere veloci. Ho fatto solo un piccolo errore alla boa di bolina della prima regata, non mi sono accorto che c’era un salto di vento agli ultimi 10 secondi, purtroppo abbiamo perso terreno, ovviamente in queste regate ogni minimo errore lo paghi. Abbiamo comunque fatto una buona regata e guadagnato altri tre punti importanti. Nella seconda prova siamo partiti molto bene ed è stata quasi più semplice, sappiamo che la barca con queste condizioni va molto forte, è ancora lunga ma siamo molto soddisfatti. La chiamata in barca Comitato è stata una buona scelta, se riesci a stare sopra andando a sinistra il gioco è fatto, ripeto, siamo soddisfatti.”

Alberto Barovier (ITA) prodiere e manager di Bronenosec (RUS):

“Due quinti posti ci soddisfano, se guardiamo quanto siano vicine le barche e che livello, possiamo essere abbastanza soddisfatti. E’ difficile essere sempre li davanti, la barca è molto veloce, siamo contenti per le modifiche che abbiamo fatto, un ottimo lavoro che ci da delle buon sensazioni. Siamo contenti del lavoro che sta facendo Ray Davies, è un ottimo tattico, ci piacerebbe poter continuare a lavorare con lui.”
Come da programma, domani, mercoledì 26 luglio alle ore 13 il Comitato di Regata darà il via alle procedure di partenza. Le regate potranno essere seguite: 52 SUPER SERIES TV trasmetterà LIVE tutti gli ultimi tre giorni di regate e potrai ogni giorno seguire le barche attraverso state-of-the-art Virtual Eye a www.52SUPERSERIES.com o tramite l’applicazione.

CLASSIFICA della Puerto Portals 52 SUPER SERIES Sailing Week 
1. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (1,2,2) 5 punti
2. Azzurra (Familia Roemmers, ITA/ARG), (3,6,1) 10 p.
3. Provezza (Ergin Imre, TUR) (6,1,7) 14 p.
4. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (4,4,6) 14 p.
5. Platoon (Harm Müller-Spreer, GER), (5,9,3) 17 p.
6. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (7,5,5) 17 p.
7. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA) (2,8,9) 19 p.
8. Sled (Takashi Okura, USA), (8,3,8) 19 p.
9. Gladiator (Tony Langley, GBR) (9,7,4) 20 p.


25/07/2017 20:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci