lunedí, 27 settembre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    assonat    regate    meteor    cico 2021    tf35    rs21    ufo22    melges 20    rounditaly    fiart    ufo 22   

REGATE

Optimist: da domani la 7ma Halloween Cup al Circolo Vela Torbole

optimist da domani la 7ma halloween cup al circolo vela torbole
redazione

Come ogni anno l’attività sportiva velica sul Garda Trentino si conclude con l’Halloween Cup, regata Optimist organizzata dal Circolo Vela Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela da venerdì 1 a domenica 3 novembre, che in soli 7 anni ha raggiunto numeri impressionanti, considerata la stagione. Quest’anno sono 564 i pre-iscritti provenienti da 27 nazioni per una manifestazione, che assegna il trofeo alla società con i migliori quattro atleti della categoria juniores. 

Impegnativo dunque questo finale di stagione con così tanti bambini in una classe, quella Optimist, che può oggi festeggiare anche la vittoria del tre volte campione del mondo Marco Gradoni, del massimo riconoscimento velico al mondo, il Rolex World Sailor of the year. Gradoni, infatti, più volte presente alle regate organizzate sul Garda Trentino e vincitore praticamente di tutti i maggiori eventi degli ultimi anni, si è aggiudicato il prestigioso premio, unico italiano dopo l’olimpionica Alessandra Sensini e il più giovane atleta di sempre, affiancando così altri mostri sacri della vela planetaria.

L’Halloween Cup per questa edizione si presenta con una novità: l’uso di boe robotiche in tutto il percorso di regata, che nel caso della classe Optimist, è quello che ne richiede il maggior numero (6). Si realizza così, anche se ancora a livello di test, un progetto condiviso con tutti i circoli dell’Alto Garda, che ha un duplice obbiettivo: salvaguardare il  lago evitando di lasciare in acqua mattoni e cime; offrire ai regatanti il massimo della tecnologia esistente per poter posizionare campi di gara rispondenti ai livelli di eccellenza degli ospiti, nonché alle richieste sempre più rigorose di classi veliche Internazionali e Ufficiali di regata. Per questo motivo, in occasione dell’apertura dell’Halloween Cup, giovedì 31 ottobre alle ore 11:00 presso il Circolo Vela Torbole, saranno presenti insieme ai rappresentanti dei circoli dell’Alto Garda con cui si condivide il progetto (Fraglia vela Riva, Lega Navale di Riva, Circolo Vela Arco, Circolo Surf Torbole e naturalmente Circolo Vela Torbole), i tecnici della ditta svizzera Roboboj, che ne spiegheranno funzionamento e dettagli. "L’esperimento, con i conseguenti rischi che in questa fase la tecnologia  può riservare, dovrà testare le difficili condizioni del lago che si manifestano, si sa, con vento anche forte e onda molto corta: elementi certamente “di stress” per la durata delle batterie, di cui queste “roboboe” sono dotate. Ma è tempo di guardare avanti e fare qualcosa di concreto anche nelle attività sportive che ci riguardano da vicino, rispondendo con i fatti al “grido d’allarme" dei nostri giovani, per un pianeta migliore” - ha commentato il Presidente del Circolo Vela Torbole Gianpaolo Montagni, a nome di tutti gli altri Presidenti di circolo. 

E a proposito di buoni propositi da segnalare in questi giorni la presenza al Circolo Vela Torbole di Larry Lemieux, simbolo di grande sportività per tutti: il canadese, durante l’Olimpiade di Seoul, a Pusan, perse una medaglia nella classe Finn per aver soccorso un equipaggio 470, in difficoltà per le dure condizioni di mare e di vento. A podio quasi conquistato Larry si trovò di fronte ad una scelta: quella di seguire la regola principale del mare e quindi alla rinuncia della medaglia per soccorrere i colleghi, oppure quella dell’egoismo assoluto. Il gesto di dare soccorso ai due velisti fu premiato, a sorpresa dello stesso Lemieux, con la consegna nel bel mezzo della premiazione olimpica, della medaglia Pierre De Coubertin, consegnata dall’allora presidente del Comitato Olimpico Internazionale Juan Antonio Saramanch. Una storia di grande sport, da cui i giovani partecipanti all’Hallloween Cup e non solo, potranno ricevere un grande insegnamento.


31/10/2019 14:23:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RoundItaly: con l'arrivo di Kika Green ed Edilizia Acrobatica la flotta dei Class 40 si riunisce a Trieste

Per chiudere questa prima edizione, bisogna attendere l’arrivo del First 44.7 Argo di Luciano Manfredi - che al momento è a poche miglia da Pola e viaggia a oltre 8 nodi di velocità

Regata interzonale Open skiff, ad Ostia prevale la voglia di divertirsi e l'amicizia

Bella atmosfera fra i 35 giovani che hanno preso parte all'evento velico presso il Tognazzi Marina Village.

Mini Transat: la transizione ecologica è già "in acqua"

Solbian partner dei ministi in gara alla Mini Transat 2021 con il Kit fotovoltaico mini 6.50

Passatore 50 arriva la Festa: sabato e domenica i due appuntamenti velici tanto attesi.

Grande festa per questa imbarcazione unica nel panorama della nautica da diporto e prodotta in 136 esemplari dal Cantiere Nautico Sartini dal 1971 al 1983

Alberto Riva, identikit di un minista

A 5 giorni dalla partenza della Mini Transat il velista milanese si racconta

RoundItaly: Line Honours per Pendragon

Alle 11:03:57 di questa mattina, dopo essere partito da Genova lo scorso 16 settembre, il maxi Pendragon ha tagliato la linea d’arrivo della più lunga regata del Mediterraneo dopo 6 giorni, 18 ore, 03 minuti e 57 secondi di navigazione

Salone Nautico: presentati i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis

Sono stati presentati al 61° Salone Nautico internazionale di Genova i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis, la tradizionale manifestazione nautica internazionale per conoscere e proteggere i cetacei del mar Mediterraneo

Il cielo è azzurro sopra Genova

Un Salone con grandi numeri di partecipazione e vendite. La qualità e il made in Italy hanno premiato. L'eccellenza del cantiere Fiart di Baia presente a Genova fin dal primo Salone del 1960

Solitaire du Figaro: Francesca Clapcich premiata con il Trofeo Suzuki per la combattività

Dal 2017 questo trofeo viene assegnato a un marinaio che abbia dimostrato grande combattività in gara

Garda:l'Italiano RS 21 comandato da Caipirinha

Seconda giornata di regate a Gargnano per il primo Campionato Italiano della classe Rs 21, carena inglese che porta la firma dell'olimpionico Jo Richards

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci