martedí, 2 marzo 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

yacht club costa smeralda    optimist    vendee globe    america's cup    regate    libri    turismo    nautica    nomine    banque populaire    maxi-tri    ambiente    the ocean race    circoli velici    este 24    scuola vela   

AMBIENTE

Ma... adottare un delfino per Natale?

ma adottare un delfino per natale
redazione

Seppur con una partenza posticipata ai primi di luglio causa covid, tutto sommato la stagione di ricerca e di corsi a bordo delle imbarcazioni del Centro è stata piena e ricca di avvistamenti.
Agli equipaggi che si sono alternati a bordo è stata garantita la massima sicurezza grazie a tamponi e sierologici effettuati su ogni ospite, questa scelta adottata dallo staff del Centro (non imposta da decreti) ha permesso di vivere pienamente l'esperienza di ricerca. Nei mesi di navigazione abbiamo mantenuto una media del 70% degli avvistamenti con composizione media dei gruppi avvistati di 5 individui. Il meteo particolarmente favorevole ci ha permesso di navigare quasi ogni settimana tra Elba, Corsica, Capraia e Giglio, grande soddisfazione hanno dato anche le rotte sulle formiche di Montecristo e di Grosseto.

La campagna di ricerca, oltre al monitoraggio della popolazione di tursiopi dell'Elba, ha permesso di verificare la presenza di numerosi gruppi di stenelle che sembrano essere ritornate ad occupare i tratti di mare ricompresi tra le isole dell'arcipelago. Da evidenziare anche la presenza costante di Balenottere comuni nell'area costa nord dell'isola d'Elba, con transito quotidiano dal golfo di Portoferraio nelle prime ore della giornata e spostamenti nel tratto di mare antistante  Sant'andrea nel tardo pomeriggio.
Buone notizie anche sul fronte tursiopi, la popolazione foto-identificata dai ricercatori del Centro è salita a 359 individui adulti riconoscibili a cui vanno aggiunti i piccoli ed i sub-adulti non ancora foto-identificabili

 Natale 2020 Gadget e idee regalo

Quest'anno ha messo a dura prova la nostra sopravvivenza come ente di ricerca autofinanziato, grazie alla solidità del nostro lavoro decennale siamo riusciti a far fronte alle perdite economiche ma ci farebbe piacere se ci aiutaste a sostenere le spese della ricerca contribuendo all'acquisto di regali natalizi attraverso il nostro shopping online.

Sulla pagina del sito troverete tante idee per i regali natalizi da oggettistica, alle adozioni di delfini, all'aggiornato libro di delfini e balene d'Italia e voucher per esperienze a bordo. 
Puoi scegliere di seguire da vicino la vita di un delfino proteggendolo simbolicamente con l'adozione, o di vivere e far vivere ad un amico l'emozione di salire a bordo dell'imbarcazione di ricerca o ancora scegliere uno dei gadget di marchio Centro Ricerca Cetacei.
Un semplice modo per fare regali particolari restando a casa, con i gadget del Centro aiuti la natura e sostieni l'attività di studio in mare.

I delfini adottati

Ringraziamo i nuovi e numerosi genitori adottivi dei delfini dell'Isola d'Elba, alcuni di voi quest'anno hanno avuto la fortuna di incontrare il proprio delfino durante le uscite di ricerca a bordo di Mary G e del Ketos e tanti altri avranno questa opportunità nella prossima stagione di ricerca imbarcandosi attraverso l'iniziativa "ricercatore per un giorno".

Durante le giornate di monitoraggio tanti sono stati gli incontri con Dori, Luke e Ariel. 
Tts 123, per gli amici Dori ha registrato gli avvistamenti più spettacolari il 14.07 e successivamente il 10.09, la spettacolarità di questi due incontri è dovuta al gran numero di individui coinvolti, infatti, in entrambi gli avvistamenti abbiamo registrato più di 20 individui tra cui subadulti e piccoli nati nell'estate del 2020.  La nostra Dori in più di un'occasione si è mostrata, o meglio ci ha spiati, facendo spy hopping e regalandoci dolci occhiate curiose.

Tra gli adottati il più schivo quest'anno è stato Luke, Tts142 è stato avvistato più spesso ad inizio della nostra campagna di ricerca a maggio, nel tratto di mare tra la costa italiana e la costa orientale dell'Isola d' Elba dove i pescherecci a strascico compiono quotidianamente le loro rotte di approvvigionamento garantendo caccia facile ai delfini della zona. Luke nonostante sia sto avvistato meno degli altri delfini, non ha fatto il timido al momento degli incontri con le nostre imbarcazioni di ricerca, ha spesso nuotato sotto le prue del Ketos esibendosi anche in spettacolari salti.

Ariel (Tts 146) è stata sempre avvistata in gruppi numerosi, gli individui variavano infatti da un minimo di 8 sino ad oltre 20. In tutti gli avvistamenti di Ariel sono stati notati piccoli del 2020 all'interno del gruppo di femmine, questo è un buon segnale di ripresa della popolazione oltre ad essere uno spettacolo gradito per chi ha potuto osservare da vicino. I piccoli sono sempre stati mantenuti al centro del gruppo in modo da garantire la loro protezione ma qualche impavido si è avvicinato insieme ad Ariel fino a farsi fotografare e riprendere. Ariel con le altre femmine del gruppo sta accudendo e stimolando i piccoli all'apprendimento insegnando loro tutto ciò che è necessario per sopravvivere con successo nel grande mare che gli circonda.


22/11/2020 11:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fiart Rent: 11 yacht per le tue vacanze

L’esclusivo servizio charter per scoprire il Mediterraneo a bordo di uno yacht Fiart

Luna Rossa premiata con la Prada Cup

Con la cerimonia conclusiva, avvenuta sul main stage dell’America’s Cup Village di Auckland, la PRADA Cup è stata consegnata all’equipaggio di Luna Rossa Prada Pirelli, divenuto Challenger del 36 esimo America’s Cup Match

Gitana 17: il bilancio di una stagione deludente

Per Charles Caudrelier c'è frustrazione per aver mancato l'obiettivo del Trofeo Jules Verne, ma la consapevolezza di aver imparato molto. Prossimi impegni il Fastnet e la Transat Jacques Vabre

Armel Le Cléac'h e Kevin Escoffier: che coppia per Banque Populaire XI!

Due grandi skipper per una sfida gigantesca. Il Maxi Banque Populaire XI, in acqua entro la fine di aprile, partirà il prossimo novembre sulla Transat Jacques Vabre con grandi ambizioni. A bordo, Armel Le Cléac'h sarà insieme a Kevin Escoffier

America's Cup: si profila un rinvio causa Covid

La prima regata dell'America's Cup rischia di saltare. Auckland entrerà in lockdown con una allerta 3 per sette giorni dalle 6 di domani mattina, come ha dichiarato il primo ministro Jacinda Ardern

Vendée Globe: grande festa per Alexia Barrier

Con la barca più vecchia del lotto messa insieme solo due mesi prima della partenza Alexia Barrier ha raggiunto un risultato eccezionale finendo la gara e realizzando anche esperimenti scientifici durante il percorso

Grecia: il Canale di Corinto chiuso fino ad aprile

L'inverno del 20-21 è stato ancora più devastante dei precedenti per il Canale di Corinto. Ci sono state frane più frequenti e significative, che hanno comportato una chiusura più lunga di quelle già subite dalla struttura negli ultimi decenni

Libri: "Denecia approdi nella pandemia" di Roberto Soldatini

Il diario di bordo di Roberto Soldatini che racconta da una prospettiva unica la vita durante i primi otto mesi dell'emergenza sanitaria

Libri: "Dolphin, storia di una barca" di Sandro Pellegrini

Raccontando di “una Barchetta”. Del Mondo dove è nata, e veleggia. Del signore (Ettore Santarelli) che l’ha progettata e costruita. Dei campioni che hanno voluto misurarsi in altrettante prove agonistiche

Sul litorale romano la vela d'altura riparte dal Trofeo Porti Imperiali

Dal 26 al 28 marzo Fiumicino ospita l'evento di qualificazione per il Campionato Italiano Assoluto ORC

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci