martedí, 26 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cultura    press    the ocean race europe    vendée globe    giancarlo pedote    cambusa    vendee globe    laser    america's cup    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente   

REGATE

Le flotte Melges tengono a battesimo la ripartenza della vela agonistica italiana

le flotte melges tengono battesimo la ripartenza della vela agonistica italiana
redazione

Passa attraverso l’universo Melges il ritorno alla normalità della vela agonistica internazionale: si svolgeranno da oggi fino al prossimo week end, ovvero senza alcun ritardo rispetto ai tempi dettati dalla Federazione Italiana Vela per la ripresa delle competizioni, i primi due eventi delle Melges World League che, in quel di Malcesine, vedranno impegnati dapprima i Melges 20 (3-5 luglio), quindi i Melges 32 (9-11 luglio).
La flotta Melges 20 è già radunata presso la Fraglia Vela Malcesine dove nel pomeriggio odierno darà il via alla prima serie di regate del 2020.

Saranno questi i primi atti di una stagione che, in fatto di location, proporrà alcuni graditissimi ritorni, come le destinazioni Sarde di Villasimius e Puntaldia, scoperte dall’universo Melges nel corso del 2019, quando hanno colpito l’immaginario di equipaggi e addetti ai lavori grazie a condizioni meteo che hanno eguagliato l’indiscutibile fascino di queste perle mediterranee.

Passando al dettaglio delle Melges World League, è d’obbligo raccontare che sfruttata l’imperdibile opportunità di essere tra i primi a tornare tra le boe, le flotte separeranno le loro strade, con i Melges 20 che saranno ospiti presso la Marina di Scarlino verso la fine di luglio (24-26). Appuntamento che anticiperà quello di Puntaldia, dove la stagione entrerà nel vivo con l’evento di settembre (18-20), cui seguiranno il Russian Open-Pre World (2-4 ottobre) e a strettissimo giro il Mondiale (7-10 ottobre), quando gli specialisti di questo competitivo monotipo si ritroveranno per scoprire l’erede di Stig, vincitore a Miami del titolo iridato 2019. I Melges 20 chiuderanno quindi la loro serie a Porto Venere, con lo showdown in programma tra il 20 e il 22 novembre.
 Punteranno invece subito verso la Sardegna i Melges 32 che, già la terza di agosto, saranno protagonisti a Villasimius (22-24 agosto) di una frazione che anticiperà di un nulla lo svolgimento del Mondiale (26-29 agosto), nel corso del quale a vestire i panni del campione uscente sarà La Pericolosa. Assegnata la corona iridata, la flotta dei Melges 32 resterà fedele all’isola che i greci chiamavano Ichnusa: tra il 24 e il 26 settembre, infatti, gli equipaggi saranno di scena a Puntaldia prima di fare ritorno in continente per il gran finale di stagione, previsto tra il 29 e il 31 ottobre in una località che verrà comunicata a breve.  

Per i Melges 14 l'esordio della stagione avverrà a Scarlino, in concomitanza con la tappa Melges 20 del 24-26 luglio; dopo l’evento toscano, la flotta si incontrerà a Lerci il 19-20 Settembre, per poi congiungersi nuovamente ai Melges 20 negli appuntamenti di Puntaldia (2-4 ottobre) e Porto Venere (20-22 novembre).

Luisa Bambozzi, amministratrice di Melges Europe, ha commentato: “Siamo entusiasti di questo ritorno alla normalità ed è per noi un onore il fatto che la vela agonistica italiana riparta proprio da Melges: nel corso del lockdown, abbiamo più volte rimodulato il calendario, con l’obiettivo di organizzare regate che fossero per tutti un momento di divertimento, svago e sana competizione, in totale sicurezza. Se oggi siamo pronti a ripartire con la nostra prima regata del 2020, è grazie al supporto di tutti i nostri armatori e dei velisti che si sentono parte della famiglia Melges, che non hanno mai dubitato del fatto che saremmo tornati presto a regatare e ci hanno dato uno stimolo importante per organizzare al meglio la stagione 2020 non appena l'uscita dal lockdown lo ha permesso. La loro vicinanza, in tanti anni di organizzazione di eventi, è un risultato che ci rende fieri.
Un ringraziamento speciale va alla Federazione Italiana Vela ed in particolare al Presidente Francesco Ettorre che, anche nei momenti più delicati, non ha mai smesso di rispondere alle nostre telefonate, chiarendo i nostri dubbi e permettendoci di essere tra i primi al mondo a tornare a regatare"

Melges Europe e Melges World League ringraziano tutti i partner dell'edizione 2020: Helly Hansen, Quantum Sails, North Sails, Garmin Marine, Rocket Performance, Rigoni di Asiago, Azienda Agricola il Ponte, Revi Trento Doc, Loison Pasticceri dal 1938, Dai Dai, Le Formiche di Fabio Vettori, La Thuile, boutique hotel Rifugio Azul (Minorca) e Rifugio hotel Lilla (La Thuile) e One Ocean; nonché del contributo diretto dei Team Partners UYN e Camarca Caffè.

Melges Europe e la Melges World League sostengono il messaggio di One Ocean Foundation avendo sottoscritto la Charta Smeralda.

 


03/07/2020 14:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

L'Europeo Laser Masters 2021 entra nel calendario del Circolo Vela Gargnano

In gara ci saranno gli Over 35 di tutto il Vecchio continente con un bel gruppo di ex velisti olimpici, con ancora tanta voglia di gareggiare con questo singolo, nella versione Radial anche categoria Femminile

Vendée Globe: un vincitore c'è già ed è Jean le Cam

Jean Le Cam e Damien Seguin sono i primi tra i no-foil ed entrambi autori di una corsa eccezionele - Video dei piccoli fan di Jean le Cam

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Volando sull'acqua da Ventimiglia a Montecarlo

Varato Monaco One, il catamarano di Monaco Ports per lo shuttle service con Cala del Forte – Ventimiglia.

Vendée Globe: una poltrona per tre

Mancano solo cinque giorni, o meno di 2000 miglia, al termine della nona edizione del Vendée Globe e per i primi skipper il finale è ancora aperto

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci