lunedí, 24 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

moth    optimist    29er    fraglia vela riva    vela olimpica    laser    nautica    star    fraglia vela    duecento    barcolana    ferreti group    brindisi-corfù    press    altura   

GARDA

La Trans Benaco va a Mediatel

la trans benaco va mediatel
redazione

Nuovamente “Mediatel” con il tempo di  4 ore, 27 minuti, 10 secondi per scendere da Riva, lembo trentino del Garda, a Portese, nel cuore della Valtenesi. Si è chiusa così la seconda tappa della “26° Trans Benaco” del Circolo Nautico Portese. “Mediatel” dell’armatore Franco Zambiasi era condotta da Oscar Tonoli, skipper della Fraglia di Desenzano che ha bissato  sia  la vittoria della prima tappa, sia quella assoluta di 12 mesi or sono, sempre con questa bella imbarcazione, una carena firmata da Umberto Felci e costruita dal cantiere Patuccelli di Gargnano. Tonoli ha condotto lo scafo tra le brezze decisamente leggere che hanno caratterizzato anche la seconda parte della regata, un po’ di aria da nord, un po’ di brezze da terra lungo la riva veronese, finalmente un brezzettina di “Ora” che ha permesso agli equipaggi di chiudere davanti al porticciolo turistico di Garda Blu di Portese dalle 13 in poi,  nel primo pomeriggio. In seconda posizione si è confermata “Bravissima”, l’altra carena sempre di Felci, affidata al giovane desenzanese Giovanni Pizzati. Terza sul traguardo di Portese si è presentato “Hell Cat” del valsabbino Gianni Boventi, cabinato della classe C, che ha però lasciato la vittoria di categoria ad “Ita Doshin”, il Munn 30 dei desenzanesi Nocerino e Valsecchi del Gruppo velico Dielleffe in virtù del miglior tempo meritato nella giornata di sabato. Nell’Asso 99 la classifica generale vede prima la barca del lago Maggiore “Cassiodoro” di Matteo Ponti (Monvalle), secondo “Assterisco” di Giorgio Zamboni che oggi ha dovuto sostituire il timoniere Pierluigi Omboni per un incidente patito ieri sera a Riva del Gagrda. Al suo posto è stata convocata Laura Galbiati che si è comunque divesa egregiamente nella classe più agguerrita dei monotipi lacustri in gara. Nella flotta dei Protagonist 7.50 il successo premia nuovamente “Bessi Bis” di Giuliano Montegiove, carena che detiente il tricolore 2012.


29/07/2012 16:34:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FLASH - Naufragio Rimini: ci sarebbe 1 morto accertato

L'imbarcazione si è schiantata contro la scogliera a causa delle forti raffiche di vento

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Naufragio Rimini: recuperati i corpi dei tre dispersi

Tutti veronesi i componenti dell'equipaggio. La barca stava entrando importo per le pessime condizioni del mare

Roma per Tutti: vittoria di classe e 2° posto assoluto per Shirlaf

Grande prova del Red Devil Sailing Team, che ha condotto al massimo delle prestazioni lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini, conquistando in condizioni meteo sfavorevoli il successo nella propria classe e il secondo posto in graduatoria generale

Conclusa la 30ª edizione di Pasquavela a Porto Santo Stefano

Low Noise II in classe ORC, Pierservice Luduan in classe IRC A e Faster 2 in classe IRC B sono i vincitori finali

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Il 7 maggio diecimila vele di solidarieta’ per i terremotati di Amatrice

I fondi saranno utilizzati senza alcuna detrazione per l'acquisto e la consegna, direttamente nelle mani dei beneficiari, di materiali e attrezzature necessarie per le scuole delle zone colpite dal sisma

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci