mercoledí, 25 gennaio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    nautica    meteor    suzuki    press    guardia costiera    barcolana    roma per 1/2/tutti    alinghi    vendee globe    vela oceanica    protagonist    j70    azzurra    quantum key west 2017   

GARDA

La Trans Benaco va a Mediatel

la trans benaco va mediatel
redazione

Nuovamente “Mediatel” con il tempo di  4 ore, 27 minuti, 10 secondi per scendere da Riva, lembo trentino del Garda, a Portese, nel cuore della Valtenesi. Si è chiusa così la seconda tappa della “26° Trans Benaco” del Circolo Nautico Portese. “Mediatel” dell’armatore Franco Zambiasi era condotta da Oscar Tonoli, skipper della Fraglia di Desenzano che ha bissato  sia  la vittoria della prima tappa, sia quella assoluta di 12 mesi or sono, sempre con questa bella imbarcazione, una carena firmata da Umberto Felci e costruita dal cantiere Patuccelli di Gargnano. Tonoli ha condotto lo scafo tra le brezze decisamente leggere che hanno caratterizzato anche la seconda parte della regata, un po’ di aria da nord, un po’ di brezze da terra lungo la riva veronese, finalmente un brezzettina di “Ora” che ha permesso agli equipaggi di chiudere davanti al porticciolo turistico di Garda Blu di Portese dalle 13 in poi,  nel primo pomeriggio. In seconda posizione si è confermata “Bravissima”, l’altra carena sempre di Felci, affidata al giovane desenzanese Giovanni Pizzati. Terza sul traguardo di Portese si è presentato “Hell Cat” del valsabbino Gianni Boventi, cabinato della classe C, che ha però lasciato la vittoria di categoria ad “Ita Doshin”, il Munn 30 dei desenzanesi Nocerino e Valsecchi del Gruppo velico Dielleffe in virtù del miglior tempo meritato nella giornata di sabato. Nell’Asso 99 la classifica generale vede prima la barca del lago Maggiore “Cassiodoro” di Matteo Ponti (Monvalle), secondo “Assterisco” di Giorgio Zamboni che oggi ha dovuto sostituire il timoniere Pierluigi Omboni per un incidente patito ieri sera a Riva del Gagrda. Al suo posto è stata convocata Laura Galbiati che si è comunque divesa egregiamente nella classe più agguerrita dei monotipi lacustri in gara. Nella flotta dei Protagonist 7.50 il successo premia nuovamente “Bessi Bis” di Giuliano Montegiove, carena che detiente il tricolore 2012.


29/07/2012 16:34:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: Maitre Coq, Matteo Miceli e il pollo sbagliato

In arrivo le ultime due barche con i foil (escluso Pieter Heerema), poi inizia il Vendée Globe dei poveri

Vendée Globe: previsto alle 18:00 l'arrivo di Le Cleac'h

Apoteosi finale per il francese che ha staccato di 85 miglia lo skipper britannico e si avvia a godersi il meritato trionfo a Les Sables d'Olonne

Vendée Globe: Armel Le Cleac'h, la sua vittoria miglio dopo miglio

Tutti i numeri della vittoria dello "Sciacallo", che ha tenuto testa a tutti i tentativi di Alex Thomson senza scomporsi quasi mai

Azimut Yachts accelera la crescita: +15% a valore nei primi 4 mesi dell’anno

La divisione del Gruppo Azimut Benetti, focalizzata sulle imbarcazioni a motore dai 12 ai 35 metri, ha raccolto ordini per oltre 221 milioni di euro

Roma per 2: i primi nomi per il 2017

In gara Matteo Miceli, Stefano Chiarotti, Ambrogio Becaria, Alberto Bona, Luca Sabiu e tutta la classe 950 che si prepara alla sua prima regata oceanica con arrivo a Riva di Traiano

Varato il nuovo superyacht di 74 metri di CRN

Spettacolare e imponente combinazione di competenza ingegneristica e design innovativo, CLOUD 9 è il frutto della stretta collaborazione tra il cantiere CRN

Seatec e Compotec 2017: sull’onda della ripresa

Complice il clima positivo che si è instaurato nel settore nautico Seatec e Compotec 2017 si stanno scaldando per un’edizione ricca di proposizioni

TP52: Quantum concreto, sorpresa Provezza in testa

Quantum Racing prende quota in classifica con un secondo e un primo posto di giornata, seconda piazza nella generale per gli americani

TP52: Azzurra si mantiene agganciata al vertice della classifica

Azzurra è a soli due punti dal leader provvisorio, Provezza, al pari di Quantum e Platoon. Con una sola prova da disputare domani i giochi sono quanto mai aperti

Vendée Globe: Armel Le Cleac'h, intervista in banchina

La prima intervista in banchina a Les Salbles d'Olonne e la commozione di Armel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci