lunedí, 13 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

garda    cnsm    la duecento    pesca    vendee arctique    melges 32    maxi-tri    fiv    porti    turismo    scuola vela    guardia costiera    vela   

GLOBAL OCEAN RACE 2011-2012

GOR: Co-skipper change on Cessna Citation

gor co skipper change on cessna citation
redazione

After 22,000 miles and 104 days of racing in the double-handed, Global Ocean Race (GOR), the Kiwi skipper of Class40 Cessna Citation and overall leader of the GOR, Conrad Colman, is making his fourth co-skipper change for Legs 4 and 5 and will be racing with Australian sailor, Scott Cavanough, for the two final legs through the South and North Atlantic.

Colman sailed Leg 1 from Palma, Mallorca, to Cape Town with Spanish Mini 6.50 sailor, Hugo Ramon; for the Indian Ocean’s Leg 2, the British Figaro specialist Sam Goodchild joined Cessna Citation delivering a win in Wellington, New Zealand and South African yachtsman, Adrian Kuttel was co-skipper for Leg 3 across the Pacific and around Cape Horn taking first place in Punta del Este, Uruguay.

Colman and his new co-skipper, Scott Cavanough, met at the start of the 2009 Mini Transat and have kept in contact since. “It is fantastic having done a lot of successful blind dating with co-skippers in the GOR that I now have Scotty for two legs of the race,” says 28 year-old Colman of his double-handed partner for the leg to Charleston and the final leg of the circumnavigation across the North Atlantic to Les Sables d’Olonne. “I think Scotty has got a lot of complimentary experience,” he adds.

Cavanough has an immensely diverse sailing background from racing in the Sabot Nationals in his native Australia in the early 1990’s, to the rarefied air of the international superyacht circuit and the polar opposite of Mini 6.50 racing. As Colman was crossing the start line of GOR Leg 1 with Cessna Citation on 25 September last year in Palma, Cavanough was 500 miles to the north in La Rochelle at the start line of the Mini Transat with his Mini 6.50, Skippy.


19/03/2012 16:53:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Conerissimo: vince Interceptor di Luca Mosca

Grande successo ad Ancona per la “Conerissimo”, la costiera lungo le bellezze del Conero che ha inaugurato la stagione post lockdown

Optimist: concluso il VI Trofeo Ezio Astorri

La vittoria per il sesto anno consecutivo al CVTLP -Scuola Vela Mankin. Sei le regate disputate nelle acque del lago di Massaciuccoli da sessanta giovani timonieri.

Scuole Vela FIV 2020: i primi numeri sono positivi

Le Scuole Vela FIV hanno iniziato da un paio di settimane la loro attività, e nonostante il periodo particolare e una stagione annunciata come difficile, i primi numeri che arrivano dai Circoli Velici in tutta Italia sono positivi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci