martedí, 29 novembre 2022

VELA OLIMPICA

Concluso lo Youth Sailing World Championships 2022

concluso lo youth sailing world championships 2022
redazione

Un argento nel KiteFoil, ottenuto da Riccardo Pianosi, un bronzo nel 420 femminile, conseguito da Camilla Michelini e Margherita Bonifaccio, ed il 3° posto con 80 punti nel Nations Trophy, sono il super bottino del team italiano allo Youth Sailing World Championships 2022 svoltosi nelle acque di The Hague in Olanda. Poco vento e corrente molto forte hanno caratterizzato tutta la settimana di gare.

Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile: “Siamo contenti ed orgogliosi delle due medaglie conquistate: l’argento e il bronzo ottenuti dal team italiano rispettivamente nel KiteFoil da Riccardo Pianosi e nel 420 femminile da Camilla Michelini e Margherita Bonifaccio. Pianosi è andato vicinissimo all’oro, come lo scorso anno se l’è giocata con il singaporese, come lui tra i migliori al mondo della disciplina. E’ stata determinante la rottura della vela grande il terzo giorno di regata, proprio mentre era in testa al campionato, che ha dovuto sostituire con una vela più piccola non adatta al vento che c’era. Nel 420 femminile, Camilla e Margherita hanno fatto tesoro dell’esperienza al mondiale giovanile dello scorso anno e questa volta non si sono fatte scappare il podio con il bronzo. Per tutta la settimana abbiamo avuto una corrente molto forte, spesso troppo rispetto all’intensità del vento e questo ha generato lunghe attese a terra e in mare e ritardi importanti nel programma e numero di regate disputate. La classe più penalizzata è stata l’IQFOIL che ha regatato solo due giorni su cinque di campionato. Solo 10 prove disputate per le donne e 11 per gli uomini su 18 in programma, delle quali solo una di course e 9 di slalom dove le batterie sono state rimescolate solo due volte. Sono contenta di tornare sul podio del Nations Trophy, quest’anno 66 le nazioni presenti, una forte motivazione a fare ancora meglio”.

Classe 420


MASCHILE:
1° Freddie Parkin-Asher Beck (USA)
2° Roi Levy-Ariel Gal (ISR)
3° Ema Samarzija-Leon Scheidl (CRO)

FEMMINILE:
1° Maria Perello Mora-Marta Cardona Alcantara (ESP)
2° Amelie Wehrle-Amelie Rinn (GER)
3° Camilla Michelini-Margherita Bonifaccio (ITA)

Gli italiani in gara:


MASCHILE
11° Flavio Fabbrini-Matteo Maione
FEMMINILE
3° Camilla Michelini-Margherita Bonifaccio


Le dichiarazioni dei protagonisti:


Camilla Michielini: “Abbiamo conquistato la medaglia di bronzo e siamo soddisfatte del risultato anche se con l’ultima prova saremo potute salire sul gradino più alto. E’ stato un campionato difficile soprattutto per le condizioni: la corrente, il poco vento e l’organizzazione che non è stata il massimo. Ora siamo pronte per i prossimi Campionati, abbiamo l’Europeo tra una settimana ed il mondiale ad agosto. Siamo molto cariche per tutto”.

 

Margherita Bonifaccio, prodiera dell’equipaggio: “Siamo contente del terzo posto conquistato ma consapevoli che avremmo potuto fare di più, infatti fino all’ultima prova eravamo al vertice della classifica. Sfortunatamente le condizioni non erano delle migliori e abbiamo fatto il nostro scarto, ma siamo comunque felici di quanto siamo riuscite ad ottenere e carichissime per i prossimi Campionati”.


Classe 29er


MASCHILE:
1° Maximo Videla-Tadeo Funes de Rioja (ARG)
2° Santiago Sesto Cosby-Leo Wilkinson (GBR)
3° George Lee Rush-Seb Menzies (NZL)


FEMMINILE:
1° Amparo Stupenengo Pefaur-Julia Pantin (ARG)
2° Lucie Gout-Fleur Babin (FRA)
3° Emily Polson-Maddalena di Salvo (HKG)


Gli italiani in gara:


MASCHILE
9° Zeno Marchesini (FV Malcesine)-Carlo Vittoli (CV Bari)


FEMMINILE
11° Malika Bellomi (CV Arco)-Beatrice Conti (CV Arco)

Classe NACRA 15


1°Axel Grandjean-Noemie Fehlmann (SUI)
2° Daniel Garcia de la Casa-Nora Garcia de la Casa (ESP)
3° Tiphaine Rideau-Titoun Moreau (FRA)


Gli italiani in gara:


6° Giorgio Bona (LNI Riva del Garda) – Isotta Poggi (Circolo Nautico Brenzone)

Classe KiteFoil


MASCHILE:
1° Maximilian Maeder (SGP)
2° Riccardo Pianosi (ITA)
3° Jakub Jurkowski (POL)


FEMMINILE:
1°Julia Damasiewicz (POL)
2° Héloïse Pegourie (FRA)
3° DerIn Atakan


Gli italiani in gara:


MASCHILE
2° Riccardo Pianosi (CV Portocivitanova)


FEMMINILE
8°Maddalena Spanu (WC Cagliari)


Le dichiarazioni dei protagonisti:


Riccardo Pianosi: “E’ stato un bel campionato, molto combattuto. Ci siamo fatti un bel match race tutta la regata io ed il singaporese Maximilian Maeder. E’ stata dura, soprattutto psicologicamente, stare tutto il tempo attaccati. Anche fisicamente e mentalmente siamo distrutti. Sono molto contento del risultato anche se avrei potuto giocarmela meglio per il primo posto. Purtroppo la giornata di ieri non è andata bene e ho perso due punti per pochissimo. Per pochi punti non ho preso il primo posto”.

Classe iQFOiL


MASCHILE:
1° Charlie Dixon (GBR)
2° Hidde van der MEER (NED)
3° Nacho Baltasar Summers (ESP)


FEMMINILE:
1° Tamar Steinberg(ISR)
2° Merve Vatan (TUR)
3° Lina Erzen (SLO)


Gli italiani in gara:


MASCHILE
9° Jacopo Gavioli (CS Torbole)
FEMMINILE
4° Sofia Renna (CS Torbole)

Classe ILCA 6


MASCHILE:
1° Rocco Wright (IRL)
2° Sebastian Kempè (BER)
3° Ole Schweckendiek (GER)


FEMMINILE:
1° Eve McMahon (IRL)
2° Evie Saunders (AUS)
3° Roos Wind (NED)


Gli italiani in gara:


MASCHILE
6° Mattia Cesana (FV Riva)
FEMMINILE
8° Carlotta Rizzardi (CV Torbole)


Le dichiarazioni dei protagonisti:


Mattia Cesana: “Condizioni molto difficili ed impegnative nell’ultima giornata che è stata molto bella perché siamo riusciti a chiudere in bellezza questo Campionato, dopo le varie difficoltà. Squadra molto compatta ed unita dove gli atleti si sostenevano l’un l’altro per arrivare a vincere questo trofeo di squadra, obiettivo che purtroppo abbiamo mancato. Non ci demoralizziamo ma cerchiamo di tornare sempre più carichi e forti di prima. Speriamo di continuare così e di migliorarci”.


Le dichiarazioni dei Tecnico:


Gigi Picciau, tecnico FIV: “La regata del 420 femminile è stata abbastanza brutta dalla fine del primo giro in avanti. Le ragazze hanno così perso il contatto con le avversarie finendo col fare la peggior regata della settimana e del campionato. Fortunatamente avevano regatato bene prima e il risultato di scarto era ancora abbastanza buono. Questo ha consentito loro di aggiudicarsi la medaglia di bronzo che è un ottimo risultato. Vincere una medaglia è complesso dato che gli equipaggi sono super selezionati e tutti molto bravi. Siamo tutti soddisfatti di questo traguardo. Ringrazio per l'ottimo lavoro il tecnico delle ragazze del 420, Antonio Tamburin, allenatore della lega Navale di Mandello del Lario”.

 


15/07/2022 14:12:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci