sabato, 24 ottobre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    vendee globe    benetti    confindustria nautica    29er    windsurf    optimist    rolex middle sea race    cnsm    giancarlo pedote    j24    campionati invernali    este 24    mini 6.50    regate    federvela   

ARC

Con la vittoria all'ARC inizia bene il 2020 per Patrick Phelipon

con la vittoria all arc inizia bene il 2020 per patrick phelipon
redazione

Inizia bene il 2020 per Patrick Phelipon, il più italiano dei navigatori francesi che proprio in questi giorni è rientrato in Italia dai Caraibi dove si è conclusa, poco prima di Natale, l’Arc+ 2019.   Il trimarano Neel 47 “Minimole” dell’armatore lombardo Aldo Fumagalli ha vinto sia in tempo reale che in tempo compensato anche la seconda tappa della regata transoceanica.
 
Patrick Phelipon si è dimostrato molto soddisfatto del risultato, si è trattata di una navigazione in grande relax viste le condizioni meteo che non hanno mai creato nessun problema: si è trattato per lui della quinta volta ad attraversare l’oceano Atlantico con una barca a vela, la prima era stata addirittura nel 1973 quando prese parte alla regata intorno al mondo (allora Whitbread Round the world Race) con il Pen Duick VI di Eric Tabarly.
 
“E’ stata una grande esperienza” – ha commentato l’armatore Aldo Fumagalli– dopo aver vinto sia in tempo reale che in tempo compensato anche la seconda tappa della regata transoceanica Arc+ 2019.
“Per quasi tutti i membri dell’equipaggio me compreso è stato il battesimo di questo tipo di navigazione in Atlantico e vincere è stato esaltante. Naturalmente è stata molto importante la presenza a bordo, nel ruolo di co-skipper di Patrick Phelipon che con la sua grande esperienza ci ha sempre suggerito le giuste mosse da fare. Anche in questa seconda tratta abbiamo percorso le circa 2100 miglia del percorso da Sao Vicente, Capo Verde, all’isola caraibica di St. Lucia, alle andature portanti utilizzando il parasailor, vela più adatta alla crociera pura che non alla competizione, ma che in questo caso si è rivelata l’arma vincente”.
 
Ora patrick Phelipon ripartirà per i Caraibi dove sempre con Minimole parteciperà, in questo caso nel ruolo di skipper ufficiale, ad alcuni turni di charter con appassionati velisti italiani. Nel frattempo continueranno presso il Cantiere Navale del Serchio a Marina di Pisa i lavori di refitting di Elbereth con cui prossimamente partirà per il giro del mondo in solitario senza scalo lungo la rotta che nel 1968 seguì il suo connazionale Bernard Moitessier: partito per la Golden Globe dall’Inghilterra non completò la regata, ma una volta doppiato Capo Horn fece rotta sul Tahiti, compiendo in realtà un giro e mezzo del globo sui mari e gli oceani del mondo.
 
La barca di Phelipon scenderà in mare fra aprile e marzo e per quella data comunicherà la data esatta della partenza e il luogo.
 
Ricordiamo che Minimole con cui Phelipon ha partecipato all’Arc+ 2019 è un Neel 47, costruito dal cantiere Neel a La Rochelle (tra l’altro la cittadina francesce sulla costa atlantica di cui PP è originario) è un trimarano sportivo per la crociera d’altura, in Italia il cantiere d’oltralpe è rappresentato da YachtSynergy di Cala Galera.

 


07/01/2020 21:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vai col Mini! Partito il GP d'Italie

Partiti! 21 i Mini 6.50 sulla linea di partenza del Grand Prix d’Italie sul percorso di oltre 500 miglia che da Genova li porterà ad attraversare le Bocche di Bonifacio

America's Cup: uno scafo rivoluzionario per Ineos

La nuova imbarcazione britannica rivela differenze significative non solo rispetto al precedente AC75, ma anche rispetto alle altre varate finora

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini tagliano per primi il traguardo della Rolex Middle Sea Race

Il MOD 70 Mana termina la regata 15 minuti dopo. Il Team di Soldini conclude la prova in 2 giorni, 8 ore, 26 minuti e 27 secondi

Luna Rossa: varato ad Auckland il secondo AC 75

A rompere sulla prua la bottiglia di Ferrari Maximum Blanc de Blancs delle Cantine Ferrari – “sparkling partner” del team - Tatiana Sirena, moglie dello Skipper e Team Director Max Sirena

Garda: 100 Optimist al Trofeo Danesi

Trofeo Danesi versione “extra large”, quasi 90 Under 15 al via, in una giornata di sole e due prove corse in mattinata con un leggero Pelèr

Porto Cervo: il team tedesco del Segel-und Motorboot Club Überlingen vince l'Audi SAILING Champions League

La finale dell'Audi SAILING Champions League vede trionfare il team tedesco del Segel-und Motorboot Club Überlingen. L’equipaggio italiano dell’Aeronautica Militare chiude al secondo posto davanti agli svizzeri del Seglervereinigung Kreuzlingen

La vela non si ferma!

E' ufficiale dopo i chiarimenti chiesti dalla FIV al Governo. Il presidente Francesco Ettorre scrive a tutti gli affiliati

Vittoria di Portopiccolo Prosecco Doc - Hilton Molino Stucky alla Venice Hospitality Challenge 20

La VII edizione della Venice Hospitality Challenge ha visto salire sul gradino più alto del podio Portopiccolo Prosecco Doc - Hilton Molino Stucky timonata da Claudio Demartis grazie a una netta vittoria Overall e in Classe 1

Audi Sailing Champion League: Aeronautica Militare soddisfatta (con rimpianti) del suo 2° posto

Giancarlo Simeoli:"La regata finale a 4 team è stata molto crudele e decisiva, pensando che con il formato dello scorso avremmo stravinto ed invece ci dobbiamo accontentare di essere i primi dei perdenti"

Swan: Vitamina Cetilar domina a Scarlino tra gli Swan 36

Quattro prove, concluse con tre vittorie e un secondo posto: grazie a questo score che rasenta la perfezione, il Club Swan 36 Vitamina Cetilar con al timone Andrea Lacorte si è imposto oggi a Scarlino, in Toscana, nella World Gold Cup

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci