sabato, 31 gennaio 2015

AMERICA'S CUP

America's Cup Venezia: brilla la stella di Energy

america cup venezia brilla la stella di energy
redazione

Vela, America's Cup - Gioventù ed esperienza sono stati i grandi protagonisti della giornata di apertura dell’AC World Series di Venezia. Nathan Outteridge, che con i suoi 26 anni è uno degli skipper più giovani della flotta, ha guidato Team Korea al successo nella prima regata mentre il cinquantaduenne Loick Peyron ha fatto sua la seconda prova e ha fatto rientro in Arsenale da leader della classifica provvisoria.
 
“Incredibile. Condizioni meteo favolose, neve sulle montagne e Energy Team al comando della classifica – ha commentato un sorridente Peyron una volta a terra – Queste barche sono uniche quando l’acqua è piatta. Abbiamo fatto davvero un grande lavoro: siamo molto contenti”.
 
Come sottolineato da Peyron, le condizioni hanno reso la giornata indimenticabile. La termica ha soffiato tra gli 8 e gli 11 nodi sotto un cielo sgombro da nubi. Una situazione che ha convogliato un imponente numero di spettatori verso il campo di regata, circondato da barche di ogni genere e tipo.
 
La giornata non è stata delle migliori per il leader della classifica generale James Spithill. Lo skipper di ORACLE TEAM USA ha rimediato un ottavo e un quarto che lo hanno relegato al settimo posto della classifica generale. Emirates Team New Zealand, seconda forza del circuito, non ha però approfittato a pieno del momento di difficoltà del diretto avversario e si è piazzato in quarta posizione, solo tre punti davanti a Spithill.
 
I due AC45 di Luna Rossa, supportati dal pubblico e indicati tra i favoriti della vigilia, hanno regatato con alterne fortune. Piranha, vincitore a Napoli, ha chiuso la giornata in sesta posizione. Un piazzamento compensato dall’ottimo score di Swordfish, portato da Paul Campbell-James e dallo skipper Max Sirena al secondo posto grazie a due piazzamenti nei quattro.
 
"Certo non possiamo negare di aver sentito la pressione di regatare davanti a centinaia di supporter che fanno il tifo per noi – ha spiegato Campbell-James – Di certo ci sentiamo più preparati rispetto a Napoli: c’è comunque ancora da fare per raggiungere il livello dei team di alta classifica”.
 
Nathan Outteridge, il più giovane tra gli skipper in regata, ha disputato una prima regata perfetta e ha portato a casa la prima vittoria della sua carriera nelle AC World Series. Nella seconda regata, però, si è dovuto produrre in una rimonta per porre rimedio a una pessima partenza. Alla fine ha conquistato un sesto posto, utile a far sua la terza piazza provvisoria.
 
La classifica determinata dalle due regate di flotta disputate oggi è servita a determinare gli accoppiamenti dell’evento di match race che si è aperto con il duello tra ORACLE TEAM USA Bundock e China Team, rispettivamente ottavo e nono della graduatoria. Superando i cinesi, il team statunitense ha raggiunto i quarti di finale, dove è stato battuto per due a zero da Energy Team. Stesso risultato con il quale si sono chiusi anche gli altri quarti, che, oltre ai citati francesi, hanno promosso alle semifinali Luna Rossa Piranha, ORACLE TEAM USA Spithill e Artemis Racing.
 
Nel corso della mattinata odierna, durante la cerimonia svolta davanti al Ponte della Paglia a poche decine di metri da Piazza San Marco, è stata presentata la RedBull Youth America’s Cup. La manifestazione, aperta a velisti di età compresa tra i 19 e i 23 anni, darà l’opportunità ai più giovani di muovere i primi passi all’ombra della Coppa America. Un’occasione unica, come ha avuto modo di sottolineare James Spithill, skipper di ORACLE TEAM USA. Le regate si svolgeranno nell’estate del 2013 a San Francisco.

Fleet Racing Championship – Risultati provvisori (dopo due regate)

1.    Energy Team, 18 punti
2.    Luna Rossa Swordfish, 16 punti
3.    Team Korea, 15 punti
4.    Emirates Team New Zealand, 13 punti
5.    Artemis Racing, 13 punti
6.    Luna Rossa Piranha, 12 punti
7.    ORACLE TEAM USA Spithill, 10 punti
8.    ORACLE TEAM USA Bundock, 7 punti
9.    China Team, 4 punti

Match Racing Championship – Qualificazioni e quarti di finale
Match Race Qualificazione 1: ORACLE TEAM USA Bundock batte China Team (1-0)
Match Race QF 1: ORACLE TEAM USA Spithill batte Luna Rossa Swordfish (2-0)
Match Race QF 2: Luna Rossa Piranha batte Team Korea (2-0)
Match Race QF 3: Artemis Racing batte Emirates Team New Zealand (2-0)


17/05/2012 23.04.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Matteo Miceli: l'uomo che visse due volte (lo stesso giorno) - VIDEO

Nei tanti paradossi che si vivono nel fare il giro del mondo in barca, c’è quello di vivere la stessa giornata due volte, come sta capitando ora a Matteo Miceli che ha appena passato il meridiano del cambio data

Otranto: VII regata "Più vela per tutti"

Al timone di “Great Expectations”, coadiuvato dal prodiere Gabriele Gorgoni, Sandro Montefusco ha portato l’XYacht412 non proprio in ottima forma nelle ultime regate sul primo gradino del podio

La nuova Azzurra prende vita a Valencia

Tra meno di due mesi la nuova Azzurra scenderà in mare portando ancora una volta nel vento e tra le onde quel nome che oltre trent’ anni fa fece conoscere la grande vela all’Italia, con la prima partecipazione all’America’s Cup

Volvo Ocean Race: tutti arrivati e Bolzan prende il 3° posto

Vince Dongfeng, poi Abu Dhabi e terzo il giovane team turco/americano Alvimedica guidato dallo skipper Charlie Enright con Alberto Bolzan, l'unico velista italiano in regata, che ha colto un molto positivo terzo posto

Discovery Route: parte da Portovenere la sfida di Sergio Frattaruolo

Dalle Grazie alla conquista di uno dei più ambiti e prestigiosi record della vela oceanica: è iniziata dal Cantiere Valdettaro la sfida di Calaluna alla Discovery Route.

Garda: Hyak Onlus in gara alla Trans Lac en Du

Si parte alle 17 dal lungolago sulla rotta Salò-Gargnano-Salò. L'organizzazione curata dalla Canottieri Garda in collaborazione con il Circolo Vela Gargnano

Isaf e Gazprom: per la vela un accordo che vale Yalta

A marzo scadrà la validità del primo giro di sanzioni imposte alla Russia dall’Europa, e i paesi membri dovranno decidere se rinnovarle o meno. Per rinnovarle ci vuole un voto all’unanimità, quindi, grazie all’ISAF, sappiamo già come andrà a finire

La Federazione Italiana Vela "scomunica" la Classe Laser

Il Consiglio Federale, in data 23 gennaio, ha disposto la revoca del riconoscimento dell’Associazione Italiana classe Laser (Assolaser)

Prime regate all'ISAF World Cup di Miami

Al via alla tappa statunitense della Coppa del Mondo delle classi olimpiche e paralimpiche che dopo l’appuntamento di Melbourne ha portato ben 848 velisti nel Sud-Est degli States

ISAF Sailing World Cup di Miami, seconda giornata

Protagonisti del giorno, per quanto riguarda gli azzurri, i giovani Daniele Benedetti e Mattia Camboni, vincitori di una prova ciascuno nella tavola a vela RS