sabato, 13 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    ocean globe race    barcolana    regate    ilca 4    cambusa    scuola    normative    iqfoil    ambiente    circoli velici    mini 6.50    niji 40    fincantieri    este 24   

ILCA

Oro e bronzo italiano ai 2024 ILCA Under 21 European Championships

oro bronzo italiano ai 2024 ilca under 21 european championships
redazione

Nel cuore del Mediterraneo, al Real Club Nàutic Port de Pollença a Maiorca, Spagna, si è svolto il 2024 ILCA Under 21 European Championships. Quest’anno, la competizione ha visto la partecipazione di 201 velisti provenienti da 35 nazioni, tra cui una forte rappresentanza europea con 28 paesi in gara. Con 136 concorrenti in ILCA 7 e 65 in ILCA 6, Spagna e Italia hanno guidato le flotte più numerose, ognuna vantando 30 atleti al via.

Il campionato, iniziato ufficialmente il 18 marzo dopo la cerimonia di apertura si è concluso oggi con un programma che ha fatto disputare dieci regate per entrambe le categorie, mettendo alla prova la resistenza, la tattica e la tecnica dei giovani velisti soprattutto per le condizione di vento assolutamente proibitive per la poca intensità.

ILCA 7: vittoria di Enrico Tanferna

Nella classe ILCA 7, l’Italia ha brillato grazie alla vittoria di Enrico Tanferna. Il giovane atleta ha dimostrato consistenza, conquistando il titolo europeo Under 21 superando ieri il tedesco Schweckendiek (campione mondiale U19 e U21 ILCA 7 nel 2022) arrivato secondo; e controllando il terzo in classifica, l’israeliano Pulici Magen. La prova di oggi ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino all’ultimo, l’italiano e il tedesco erano divisi da solo due punti, ma l’arrivo al quinto e quarto posto ha cristallizzato la classifica di ieri.

Nei primi venti posti sono ben cinque gli italiani: 1° Enrico Tanferna (Yacht Club Olbia), 7° Mattia Cesana (Fraglia Vela Riva), 13° Matteo Bertacchi (CV Bellano), 16° Massimiliano Antoniazzi (Yacht Club Adriaco), 20° Anatol Sassi (Circolo della Vela Roma).

Queste le parole del Direttore Tecnico Michele Marchesini: “Un Campionato particolare segnato da condizioni meteo particolari, che hanno messo in risalto le capacità tecniche e tattiche degli atleti. Sono molto soddisfatto per il titolo conquistato da Tanferna che, proprio per la sua struttura fisica, denota la capacità che ha avuto l’atleta di sapersi adattare a queste condizioni. Ottima la stagione di Mattivi che continua a dare consistenza ai risultati, il podio in questi campionati non era scontato e ha saputo interpretare una settimana sempre al vertice della classifica. Anche in questa occasione abbiamo confermato una grande profondità di squadra chiudendo con cinque maschi e cinque femmine nei primi venti posti. Si conferma il trend di crescita del nostro vivaio a livello di classi Olimpiche. Come ho già sottolineato, la svolta è stata a fine 2021, dopo le Olimpiadi, quando con il Presidente Ettorre ho dato il via al nuovo programma di Sviluppo e Under del settore di Preparazione Olimpica. Questa struttura sta lavorando in maniera molto efficace ed è in continuo affinamento: il susseguirsi dei risultati lo dimostra. Si stanno gettando le basi per il cicli Olimpici 2028 e 2032”

ILCA 6: Emma Mattivi sul terzo gradino del podio

Nel campo femminile ILCA 6, è arrivata un’altra medaglia italiana: Emma Mattivi che è arrivata terza. L’atleta italiana difendeva il titolo europeo U21 e ha saputo calarsi in condizioni meteo sicuramente complesse e al limite della possibilità di regatare. Peccato per l’ultima prova disputata oggi che l’ha vista scivolare al terzo posto dopo aver difeso per tante prove il secondo posto. La classifica finale vede prima la polacca Niezabitowska, seconda la spagnola Adan Lledo e terza Emma Mattivi.

Nelle prime venti posizioni anche in questo caso sono cinque le italiane in classifica: 3° Emma Mattivi (Fraglia Vela Riva), 6° Alice Ruperto (CV Crotone), 7° Ginevra Caracciolo (LNI Napoli), 12° Maria Vittoria Arseni (Tognazzi Marine Village), 17° Giorgia Bonalana (Fraglia Vela Riva).

La voce dei protagonisti:

Enrico Tanferna: “Il campionato si è appena concluso, ed è stato una sfida davvero notevole, data la presenza di condizioni meteo non esattamente ideali per le mie preferenze; solitamente prediligo condizioni di vento forte. Nonostante ciò, sono riuscito ad adattarmi bene e a ottenere un risultato molto positivo. Ricordo che già l’anno scorso avevamo ottenuto ottimi risultati, io e i miei due compagni di squadra ci eravamo classificati rispettivamente al primo, secondo e terzo posto, io avevo conquistato il terzo. Quest’anno, vincere per il secondo anno consecutivo come Italia è stata un’esperienza straordinariamente gratificante e bella per me e per tutta la squadra.”

Emma Mattivi: “È stato un campionato molto difficile, ogni giorno abbiamo avuto condizioni di vento oscillante e molto rafficato che ha messo a dura prova tutti quanti, infatti abbiamo concluso il campionato con punteggi altissimi. Non posso dire di essere completamente soddisfatta ma sono contenta di aver sempre dato il massimo e di non essermi arresa mai. Ringrazio tanto la Federazione che mi ha supportato, la mia famiglia che mi ha dato coraggio e i miei sponsor.”

 


23/03/2024 21:01:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: conclusa la decima edizione della regata "Una Vela Senza Esclusi"

Si è conclusa oggi, Domenica 7 Aprile, la decima edizione della regata velica Una Vela Senza Esclusi, tappa del Campionato Regionale Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo

Caorle: terminata una combattutissima "Ottanta"

Oryx Line Honour X2, Irina Xtutti. In ORC vittoria assoluta di Demon-X X2 e Farraway Xtutti

Ocean Globe Race: Translated 9 si ritira

Si sono riaperte le crepe nello scafo riparate a seguito di un urto con un oggetto sommerso e la barca si dirige verso il Portogallo pronta, se necessario, all'abbandono della nave

Circuito Nazionale Este24, il primo acuto è di Milù4 di Andrea Pietrolucci

Dopo una serie di weekend impegnativi dal punto di vista meteorologico, la flotta degli Este24 si è ritrovata a Santa Marinella per la nuova stagione, come sempre ricca di eventi e di novità

Niji40: partono in testa Alberto Riva e Andrea Fornaro

I due italiani sono ai primi due posti, con Acrobatica di Alberto Riva che precede di poco Influence 2 di Andrea Fornaro

Niji 40 finita per Matteo Sericano

Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40 e puntano alle prossime regate. Matteo Sericano e Luca Rosetti hanno condotto la barca in porto a Gijon per consentire le cure a Giovanni Licursi che è stato trasferito in Ospedale

A Palma è l'Italia la "Princesa"

Vola la vela italiana a Palma di Maiorca con due ori e due argenti conquistati nel Trofeo Princesa Sofia

Garda: gran finale dell’OpenSkiff Eurochallenge #1e della regata Internazionale RS Aero

Nell'OpenSkiff under 15 la spunta il francese Ganivet, secondo Gianluca Pilia; il polacco Staron ha la meglio negli under 17. Francesca Ramazzotti, Elias Nonnis e Nick Craig sul gradino più alto del podio assoluto RS Aero 5, 6 e 7

Adriatica torna in Mediterraneo con un "occhio" all'ambiente

Adriatica, l’iconica barca rossa che ha dato vita a “Velisti per Caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady, torna a navigare nel Mediterraneo e lo fa con “Le Vele del Panda”, progetto di WWF e Sailsquare, per la tutela e salvaguardia della fauna marina

Open Skiff Eurochallenge - RS Aero: primi due giorni favolosi con bel vento e sole

Prime posizioni internazionali con Italia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda leader nelle varie classi e categorie

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci