lunedí, 4 marzo 2024

44CUP

44Cup, Vascotto ne inventa sempre una nuova

44cup vascotto ne inventa sempre una nuova
redazione

Nel tipico stile della 44 Cup, le regate di venerdì del Campionato del Mondo si sono concluse con due barche a pari merito in testa alla classifica e con il terzo posto a un solo punto di distanza, con due giorni di regate ancora da disputare nel fine settimana.

 

Con il vento che ha virato verso sud-ovest durante la notte, il comitato di regata del Royal Yacht Squadron, supervisionato dalla PRO di classe Maria Torrijo, ha spostato l'area di regata nel Solent centro-occidentale, al largo del fiume Beaulieu. Anche il vento è diminuito, partendo da 12-14 nodi e scendendo a 6-10, ma è stato rafficato e mosso dal passaggio di un flusso costante di nuvole che hanno portato con sé pioggerellina e visibilità ridotta. Viste le previsioni potenzialmente avverse di sabato e l'incertezza sulla possibilità di regatare, oggi sono state disputate quattro prove anziché tre. La prima partenza alle 11.30 ha coinciso con la fine del riflusso, seguita da due regate molto tattiche quando la marea era bassa prima di iniziare a ingrossarsi. Data la situazione dinamica, è stata una giornata dal punteggio relativamente alto.

 

Dopo una prima giornata poco brillante, Artemis Racing di Torbjörn Törnqvist si è presentato con le armi spianate e, grazie a un'aggressiva gestione della marea in apertura, è arrivato per primo alla boa superiore e da lì al traguardo davanti a Team Nika e Aleph Racing. Con il morale ancora alto, il team svedese ha fatto seguire un terzo posto nella seconda regata.

"È stata la giornata migliore per noi", ha riassunto Dylan Fletcher, tattico di Artemis Racing e medaglia d'oro nel 49er. "Abbiamo fatto un grande briefing e abbiamo capito cosa dovevamo modificare. È stata una giornata molto difficile, con la marea che cambiava e variava da un lato all'altro. Cercare di capirlo è stato difficile, ma siamo felici di aver ottenuto dei risultati solidi".

 

Nella seconda regata il Team Aqua di Chris Bake si è portato in testa sulla layline di dritta al primo giro di boa. Tenendo duro, Team Aqua ha conquistato il suo terzo risultato positivo nella regata. Con l'inizio del diluvio, la saggezza del Solent suggeriva di prendere il lato destro/continentale del percorso, dove la marea sull'altopiano del fiume Beaulieu avrebbe dato un po’ di respiro. Otto dei nove RC44 hanno adottato questa tattica, con l'eccezione di Peninsula Racing di John Bassadone, che da solo si è diretto verso il lato sinistro dell'isola di Wight. Tuttavia, grazie a un cambio favorevole, il team di Gibilterra ha doppiato la boa di bolina con un vantaggio enorme di 1 minuto e 52 secondi su Charisma di Nico Poons, secondo classificato. Il resto della flotta è rimasto in lotta per le altre posizioni, con Charisma secondo davanti a Team Ceeref di Igor Lah.

Il tattico di Peninsula Racing, Vasco Vascotto, ha spiegato: "Alla partenza il vento era davvero giusto. Siamo partiti sottovento e ho detto 'per me questa è la massima portanza che vedremo'". Poi tutti gli altri hanno virato. "Siamo rimasti soli per molto tempo e abbiamo pregato che la nostra scelta fosse corretta. Vi assicuro che i 10-15 minuti successivi sono sembrati ore, ma è stato bello passare davanti! Ovviamente eravamo sollevati perché finalmente qualcosa aveva funzionato. È stato bello guardare e ho ricevuto molti messaggi, ma la realtà è che personalmente ho avuto altre tre gare negative. Se vogliamo vincere questo campionato, devo navigare meglio".

 

Nell'ultima regata il lato destro/terra del percorso ha sicuramente pagato, ma di quanto? Alla fine la marea ha lasciato il gruppo che si era spinto più a destra, mentre quelli che si trovavano all'interno, Aleph Racing e Black Star Sailing Team, sono stati dolcemente sollevati e sono andati a vincere.

"Abbiamo disputato una buona ultima regata", ha dichiarato Lepic, il cui team è campione uscente della 44Cup Cowes. "Siamo partiti bene, ma eravamo sul lato destro del campo di regata quando c'è stata una grande virata a destra che Michele e Paul [Westlake] avevano in qualche modo previsto. È stato per certi versi umiliante, ma anche molto eccitante ed è stata una bella regata".

 

Il tattico Michele Ivaldi ha ammesso: "È stata un po' di fortuna. Non abbiamo avuto una buona partenza. Le barche più vicine all'acqua bassa si stavano sollevando nella corrente, ma c'è stato uno spostamento a destra e hanno finito per superare di parecchio, lasciandoci sulla layline perfetta".

 

Con questa vittoria, Aleph Racing è in testa al 44Cup Cowes World Championship, a pari punti con Team Nika, mentre Charisma è a un solo punto di distanza. Oltre ad Aleph Racing, i team con il punteggio più basso oggi sono stati Nika, Artemis Racing e Team Ceeref.

 

Oggi il vento sarà forse navigabile al mattino, ma nel pomeriggio le previsioni parlano di raffiche di oltre 30 nodi. Di conseguenza, il primo segnale di avviso è stato anticipato alle 9.30.


12/08/2023 12:38:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: BoatOne di Alinghi Red Bull Racing lascia la Svizzera diretto in Spagna

L'AC75 di Alinghi Red Bull Racing, che quest'estate parteciperà alla 37esima Louis Vuitton America's Cup, è partito dal cantiere di Ecublens, in Svizzera, alla volta della Spagna

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Sul Trasimeno il 51° Campionato Italiano classe Meteor

Sarà organizzato dal Club Velico Castiglionese e si prevede un'ampia partecipazione di imbarcazioni provenienti da tutta Italia

Bari: all'Invernale una giornata decisamente bagnata

La pioggia, come previsto, ha accompagnato le regate rendendo come di consueto più difficile la lettura del campo di regata per i partecipanti che hanno dovuto sfoderare tutte le loro abilità per portarle a termine nel migliore dei modi

Charles Caudrelier vince l'Arkea Ultim Challenge

Il solitario francese Charles Caudrelier, skipper del Maxi Edmond de Rothschild, ha attraversato la linea di arrivo al largo della costa di Brest, questo martedì mattina alle 8h 37mn 42s ora locale (UTC+1)

Global Solo Challenge: per Andrea Mura 376 miglia in 24 ore

È nuovamente record per Andrea Mura che venerdì 23 febbraio ha percorso 376 miglia in 24 ore a bordo di Vento di Sardegna

Arkea Ultim Challenge: secondo posto per Thomas Coville

Acclamato come un eroe a Brest, Thomas parla della corsa e dei suoi concorrenti. Un'impresa eccezionale per velisti eccezionali

Bologna: Slow Wine Fair 2024 chiude con 12 mila ingressi

Più del 25% di espositori rispetto al 2023 alla terza edizione della fiera dedicata al vino buono, pulito e giusto

Per domare un AC 40 servono campioni di Rally

Dalle dune di sabbia alle onde del mare, Alinghi Red Bull Racing accoglie i campioni del Rally Dakar Carlos Sainz Sr. e Cristina Gutierrez a Jeddah

Al via le iscrizioni alla Maxi Yacht Rolex Cup 2024

Si aprono ufficialmente oggi le iscrizioni della Maxi Yacht Rolex Cup 2024, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con la collaborazione dell’International Maxi Association (IMA) e il supporto dello storico partner Rolex

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci