martedí, 12 dicembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernale    volvo ocean race    il portodimare    cala de medici    press    regate    vela    campionati invernali    laser    canoa    windsurf    confitarma   

J24

Vigne Surrau vince la Coppa Italia J24

vigne surrau vince la coppa italia j24
redazione

Una ventina di J24 sono scesi nelle splendide acque di Porto Rotondo, nel Golfo di Congianus, per disputare un grande week end di Vela organizzato dallo Yacht Club Porto Rotondo in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J24: le sei prove portate a termine, infatti, erano valide per la Coppa Italia J24 (sesta ed ultima tappa del Circuito Nazionale J24 - Trofeo Francesco Ciccolo 2016), per il Campionato Zonale sardo e anche come terza tappa del Circuito III Zona (solo sabato).
“Il Comitato di Regata (presieduto dal neo Consigliere Nazionale e presidente della III Zona Fiv Pietro Secondo Sanna, coadiuvato da Sandro Ricetto e Karin Paternost) ha dovuto faticare parecchio contro l’estrema incostanza del vento che per tutti e due i giorni ha soffiato con intensità e direzione estremamente variabili.- ha spiegato il neo eletto capo flotta J24 della Sardegna Marco Frulio -I continui salti di vento hanno fatto faticare non poco i tattici a bordo e la riprova è stata l’estrema incostanza dei risultati di quasi tutti gli equipaggi. Unica eccezione il nuovo campione zonale Aurelio Bini che, al timone del J24 gallurese Ita 405 Vigne Surrau, ha conquistato il titolo e vinto la tappa di Coppa Italia. L’imbarcazione del Circolo Nautico Arzachena ha difatti dimostrato una disarmante costanza (10 punti; 1-1-2-2-4-DNF) che gli ha permesso di vincere con una prova di anticipo. Con questa prestazione mette una seria ipoteca anche sulla terza tappa del circuito zonale e sulla classifica del circuito 2016 visto che entrambe le graduatorie lo vedono saldamente in testa. Secondo classificato Mariolino di Fraia che, al timone del suo Ita 460 Botta Dritta, ha portato a casa un ottimo risultato condito anche da due secondi posti di giornata (LNI Maddalena 20 punti; 7,2,6,ocs,2,3). Sul gradino più basso del podio Antonello Ciabatti che, al timone di Ita 420 Libissonys, ha battagliato in tutte le prove portando a casa anche una vittoria nella quarta prova (WC Cagliari 27 punti; 9,12,3,1,7,7).” 
Podio sfiorato, alle spalle dei primi tre classificati, per due imbarcazioni a pari punti (29): Ita 212 Jamaica del presidente nazionale della classe J24 il carrarino Pietro Diamanti (in equipaggio con il fratello Giuseppe, Paolo Governato, Fabrizio Ginesi e Nicola Pitanti, CN Marina di Carrara, 5,7,8,7,6,4) e Ita 443 Aria della LNI Olbia con al timone Marco Frulio (15,3,4,8,9,5). “Da segnalare anche le vittorie di prova di Ita 318 Nord Est timonata da Salvatore Orecchioni, Ita 241 Libarium di Roberto Dessì (timonata da Davide Schintu) e Ita 497 Boomerang di Angelo Usai.” ha proseguito Frulio che ha rinnovato l’appuntamento a sabato 26 e domenica 27 novembre per la conclusione della terza tappa del circuito J24 sardo.
“Sono state due giornate impegnative ma di grande soddisfazione per tutti- ha aggiunto il Consigliere Nazionale Pietro Sanna -ad un campo già difficile da interpretare per i salti di vento, si è aggiunto l’avviso di una perturbazione in arrivo. Ma alla fine è andato tutto bene e il bilancio è sicuramente positivo.” 
Con le regate di Porto Rotondo, dopo quelle disputate a Nettuno, Livorno, Carrara (Campionato Nazionale), Brenzone e Cervia, l’agguerrita Flotta del monotipo più popolare al mondo progettato da Rod Johnstone ha così concluso anche l’edizione 2016 del Circuito Nazionale J24 - Trofeo Francesco Ciccolo che anche quest’anno decreterà il miglior Timoniere-Armatore e il vincitore del Trofeo Challenge perpetuo (assegnato al primo classificato del Trofeo Nazionale senza considerare gli scarti) istituito in ricordo dell’indimenticabile Presidente della Classe J24 prematuramente scomparso. La premiazione si svolgerà come tradizione in occasione del Campionato Nazionale 2017, previsto dal 25 al 28 maggio a La Maddalena. 


15/11/2016 18:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli e Solbian realizza un’installazione senza precedenti

Volvo Ocean Race: domani la In-port race di Città del Capo

L'8 dicembrei torna in mare per la In-port race di Città del Capo, dopo che le barche sono state sottoposte a un'attenta manutenzione e i velisti hanno ricaricato le batterie in vista delle prossime, intense, settimane nell'Oceano meridionale

Pershing presenta il nuovo Owner Set by Poltrona Frau

E celebra i primi 10 anni di sodalizio fra due icone del Made in Italy

Invernale Argentario: freddo e maltempo, ma il campionato va avanti

Sabato si è regatato, domenica no. In tutte le divisioni le classifiche sono molto corte e la battaglia in campo è aperta

Fincantieri: varata a Marghera “Nieuw Statendam”

Madrina della cerimonia è stata Anne Marie Bartels, socia élite del programma fedeltà President’s Club di Holland America Line e che da giovane fu tra le prime ad attraversare l’Atlantico da Rotterdam a New York

Dolphin e Meteor animano il 27° Cimento del Garda

La classifica provvisoria è guidata da "Fantastica" di Anna e Giulia Navoni, alla barra Davide Bianchini, team Campione Italiano in carica

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port di Città del Capo red-line

Secondi dopo una grande rimonta gli spagnoli di MAPFRE, che mantengono la testa della classifica e terzo AkzoNobel

Ultimo appuntamento di Autunno In Mare con la XV Edizione del Trofeo Nicolaiano

Il trofeo Nicolaiano organizzato dal Centro Universitario Sportivo di Bari ha una connotazione speciale inserendosi nell’ampio progetto di grande solidarietà

I vincitori dei Foiling Week Awards 2017

E le barche volanti alla Giraglia 2018

Meteorsharing, il punto al termine della stagione

Cominciata nel modo migliore grazie alla vittoria di Lucia Mauro a bordo di "Gatto Nero" al Cimento Invernale di Desenzano, è proseguita con gli oramai classici Match Race organizzati a Venezia e Jesolo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci