lunedí, 18 ottobre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

middle sea race    campionati invernali    vele d'epoca    optimist    regate    veleziana    windsurf    ilca    trofeo jules verne    mini transat    lega italiana vela    scuola vela    press   

VENDEE GLOBE

Vendée Globe: LinkedOut passa in testa, ma lo spettacolo è nelle retrovie

vend 233 globe linkedout passa in testa ma lo spettacolo 232 nelle retrovie
redazione

Dopo essere stato rallentato dalle 18:00 circa (UTC) di  ieri sera per valutare e poi, oggi, per fare qualche tipo di riparazione al suo sistema di foil di babordo, Charlie Dalin è sceso al terzo posto e ha perso oltre 120 miglia contro i suoi due più vicini rivali Thomas Ruyant e Yannick Bestaven. Ma Dalin, leader del Vendée Globe per 23 giorni fino a ieri sera, sembra essere tornato in modalità gara questo pomeriggio e al momento procede a 16 nodi spinto da un vento da sud est di 14 nodi.  Il suo team ha finora condiviso solo pochi dettagli sul problema occorso ad Apivia, dicendo solo che non si pensa che il danno sia stato causato da una collisione con un oggetto. La comunicazione diceva: "La lamina è intera. Il danno è al supporto inferiore, dove il foil riposa quando lascia la barca. Charlie si è quindi concentrato sul rafforzamento dell'attacco della lamina per assicurarsi che l'involucro rimanga sicuro".

 

Nel frattempo Ruyant, a cui su LinkedOut manca proprio un foil, ha ripreso la testa della regata con un piccolo margine di circa 10 miglia sopra Maître CoQ di Bestaven, e si dirige a sud est verso la zona di esclusione dell'Antartico prima di virare e mettersi in parallelo al limite del ghiaccio e accelerare nell'Oceano Pacifico domani o giovedì.

 

Oltre trecento miglia dietro al trio di testa, dopo 36 giorni e quasi la metà del percorso fatto, cinque IMOCA stanno regatando a vista d'occhio in condizioni di alta pressione più simili al Mediterraneo che a 47 gradi sud, circa 1.000 miglia a sud di Adelaide, Australia.

 

Boris Herrmann, lo skipper tedesco di SeaExplorer - Yacht Club de Monaco, è stato visitato dal drone di Louis Burton e poi hanno iniziato a filmarsi a vicenda! Ci sono meno di quattro miglia tra Jean Le Cam (Yes We Cam!) in quarta posizione e Louis Burton (Bureau Vallée 2) in quinta, sesto Herrmann, settimo Benjamin Dutreux (OMIA-Water Family) e ottavo Damien Seguin (Groupe APICIL).

 

Herrmann si è entusiasmato: "E' stata una giornata così bella! Ho dovuto davvero saltare sul mio pilota per non schiantarmi contro Damien! Eravamo come dei magneti che attirano le barche l'una verso l'altra. Certo, ci siamo osservati a lungo, ma non volevo toccare il mio pilota perché la mia barca era sul set up perfetto per andare veloce. Ora, posso vedere 4 luci in giro nel buio più totale, e questo è piuttosto sorprendente. Cinque barche insieme a metà strada del Vendée Globe… non era mai successo prima! Ero così vicino a Damian che potevo parlare con lui da barca a barca e guardare da vicino dentro il suo pozzetto e così via... E poi abbiamo anche chiacchierato su WhatsApp... è davvero bello - niente più solitudine. Il giorno dei miei sogni! Faceva caldo e una parte del giorno ho lavorato fuori senza giacca. Ho fatto della poppa della barca il mio banco da lavoro e stavo giocando con il frullino e il trapano e questo e quello... e incollando di nuovo la vela. Una giornata davvero divertente, tanto per cambiare! Con distrazioni e belle cose da fare. La barca andava benissimo da sola mentre lavoravo! Ancora un po' da superare ma vediamo come va stasera. Non so cosa succede con Apivia, sembra che abbia un problema con il foil... ma sì, il Vendée Globe è sempre buono per le sorprese! Come dice Francis Joyon "Tu n'es jamais à l'abri d'une bonne surprise" e oggi è stata davvero una bella giornata a sorpresa, calda e tranquilla. Delicata in ogni senso".


15/12/2020 21:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovani e sfacciati: i "piccoli" di Anywave Junior concludono la Barcolana

Con il progressivo peggioramento del meteo dopo la partenza il CdR ha annullto la regata per tutte le classi dalla 2 alla 7 ma come molti altri equipaggi, a causa dell’intensità del vento, a bordo di Anywave Junior la trasmissione non è stata recepita

Garda: prima edizione della BTS Green Cup

La competizione velica organizzata da BTS Biogas e Lega Navale Italiana sez. di Garda, ispirata alla sostenibilità ambientale, si disputerà nelle acque del lago di Garda il 16 ottobre

Trofeo Jules Verne: Dona Bertarelli e Yann Guichard ci riprovano

Dona Bertarelli e Yann Guichard sono di nuovo pronti a tentare la conquista del Trofeo Jules Verne, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio con un tempo di 40 giorni 23h 30' 30''

Mini Transat: e ora chi ferma Melwin Fink?

La "non decisione" della Direzione di corsa ha generato questo paradosso con il 19nne tedesco che ha conquistato un vantaggio enorme tra i Serie prima della seconda tappa

Techno 293: a Cagliari terza prova dello Zonale

Domani attese al Poetto oltre settanta tavole a vela, domenica la premiazione come prima scuola vela d’Italia alla presenza del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu

Riva 76' Perseo Super: lo stile è Riva, il restyling è super

Il nuovo Riva ha debuttato come world première al Cannes Yachting Festival 2021 irradiando eleganza e sportività

Maxi Yacht Adriatic Series: Portopiccolo vince la Trieste-Venezia

Il maxi Portopiccolo - Prosecco Doc di Claudio Demartis con al timone lo sloveno Mitja Kosmina si aggiudica la line honours della seconda edizione della Trieste – Venezia Trofeo Challenge Salone Nautico Venezia

Clean Sport One e Anywave Safilens, matrimonio di fatto alla Venice Hospitality Challenge

Dopo l’incidente occorso al Frers 63 Anywave Safilens alla Barcolana di domenica Jure Orel e il team di Clean Sport One faranno salire a a bordo i velisti di Anywave per regatare insieme nell’imperdibile appuntamento veneziano

Veleziana, iscrizioni a quota 200

Tra i "nomi" di richiamo della vela ci saranno il Moro di Venezia, che regatò con il guidone della Compagnia della Vela alla Coppa America, il vincitore della scorsa edizione Portopiccolo, Arca Sgr, Pendragon VI e Kiwi.

Garda: si corre la mitica "Regata dell'Odio"

Si corre il 17 ottobre, mentre la settimana successiva sarà la volta dei giovani dell'Optimist con il Trofeo Danesi.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci