martedí, 28 settembre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    assonat    regate    meteor    cico 2021    tf35    rs21    ufo22    melges 20    rounditaly    fiart    ufo 22   

VELA OLIMPICA

Tokio2020: volano Caterina e Ruggero... ma anche Mattia non scherza!

tokio2020 volano caterina ruggero ma anche mattia non scherza
redazione

La Vela di Tokyo 2020 entra nella fase decisiva. Quinto giorno di regate a Enoshima, ancora condizioni meteo eccezionali, con vento da Sud (dal mare) che dai 10 nodi del mattino è arrivato fino a 14 nel pomeriggio, con le tipiche onde di questo campo di regata, appena meno insidiose di ieri. Programma ricchissimo: hanno corso regate nove discipline sulle dieci totali, utilizzando quattro dei cinque campi di regata nella Sagami Bay.

 

Nacra 17 - Nelle regate del mattino protagonisti gli azzurri Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti, sul catamarano misto foiling, che dopo l’ottimo avvio di ieri (1-3-1) si confermano oggi (2-5-1) e sono saldamente primi nella classifica generale dopo 6 prove sulle 12 totali, quindi a metà programma prima della Medal Race finale, con 3 punti di vantaggio sugli inglesi John Gimson e Anna Burnett e 11 sui tedeschi Paul Kohloff e Alica Stuhlemmer. Nella prima prova la coppia mista azzurra ha anche avuto una leggera collisione in un incrocio con la barca USA, a seguito della quale ha effettuato una auto-penalizzazione (un giro completo della barca su sé stessa di 360 gradi), rimontando poi fino a chiudere al 2° posto la manche. Gli italiani confermano grande velocità e padronanza della tecnica del foiling (gli scafi del catamarano si sollevano e “volano” sull’acqua). Domani per Ruggero e Caterina giornata di riposo, torneranno in gara sabato 31 e domenica 1 agosto per le restanti 6 prove che determineranno la classifica prima della Medal Race, che per loro è in programma martedi 3 agosto.

 

Windsurf RS:X Maschile – Grandi emozioni e regate combattute allo spasimo nel windsurf maschile, con l’azzurro Mattia Camboni chiamato a lottare per difendere un posto nella zona podio, anche in condizioni di vento non ideali per lui che predilige aria più leggera tra 7 e 10 nodi. Nelle tre prove l’atleta di Civitavecchia ha dato battaglia: prima un 8°, quindi un ottimo 3°, poi una terza prova ad alto rischio, con l’azzurro attardato da un salto di vento sfavorevole, ma protagonista di una rimonta di potenza fino al 9° posto. In classifica Mattia è 3°, i punteggi prefigurano una Medal da cuori forti. L’olandese Badloe (33 punti) ha l’oro in tasca, gli basta arrivare ed è suo. Secondo il francese Thomas Guyard a 52, terzo Mattia a 54, quarto il polacco Piotr Myszka a 57. Questi tre atleti si giocheranno argento e bronzo.

(segue con altro invio dichiarazione di Mattia Camboni in mixed zone)

 

Windsurf RS:X Femminile – Le ultime tre prove della serie forniscono il primo verdetto: sfuma il sogno di una medaglia per Marta Maggetti, a cui va l’onore di aver corso una Olimpiade di grande carattere e sempre all’attacco. Nelle tre prove di oggi la cagliaritana è rimasta sempre nel gruppo di testa (5-6-8), ma non è bastato: resta al 4° posto ma il distacco dalle prime tre è aritmeticamente incolmabile. Nell’ordine la cinese Yunxiu Lu (30 punti), l’inglese Emma Wilson (34) e la francese Charline Picon (36), sono già sicure del podio, e si giocheranno il metallo delle medaglie nella Medal di sabato. Marta Maggetti nella finale partirà comunque dallo splendido 4° posto (58 punti), davanti a due campionesse mondiali, l’olandese Lilian De Geus e l’israeliana Katy Spychakov.

 

Laser Radial – Bravissima Silvia Zennaro, altra grande giornata con due piazzamenti autorevoli (3-10) che la tengono al 6° posto e ancora a 15 punti dal podio. Arrivata in sordina e con l’obiettivo di raggiungere la Finale, la timoniera veneta ha trovato costanza e condizioni congeniali, trovarsi a questo punto a due prove dal termine è una impresa degna di nota. Domani le ultime due prove che determineranno la classifica e il punteggio per la Medal Race finale in programma domenica 1 agosto. In testa la danese Anne-Marie Rindom (bronzo a Rio 2016), davanti alla finlandese Tuula Tenkanen e alla svedese Josefin Olsson.

 

470 Femminile – Due prove non brillanti per Elena Berta e Bianca Caruso nella seconda giornata di regate (9-12), che le vede al 9° posto della classifica generale dopo 4 prove totali. In serata sarà discussa una protesta delle azzurre contro le israeliane per una mancata precedenza a un incrocio su diverse mura, che potrebbe mutare la classifica. In testa sempre le polacche Agnieszka Skrzypulec e Jolanra Ogar, seconde le inglesi Hannah Mills e EWilidh McIntyre e terze le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz. Domani altre due prove previste per i 470.

 

470 Maschile – I giovani Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò non trovano le loro condizioni ideali, nelle due prove del pomeriggio restano senza acuti (12-9) e dopo quattro prove sono al 12° in classifica generale. Per loro l’Olimpiade è ancora lunga e c’è tempo di recuperare e arrivare alla Medal Race del 4 agosto.


29/07/2021 16:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RoundItaly: con l'arrivo di Kika Green ed Edilizia Acrobatica la flotta dei Class 40 si riunisce a Trieste

Per chiudere questa prima edizione, bisogna attendere l’arrivo del First 44.7 Argo di Luciano Manfredi - che al momento è a poche miglia da Pola e viaggia a oltre 8 nodi di velocità

Regata interzonale Open skiff, ad Ostia prevale la voglia di divertirsi e l'amicizia

Bella atmosfera fra i 35 giovani che hanno preso parte all'evento velico presso il Tognazzi Marina Village.

Passatore 50 arriva la Festa: sabato e domenica i due appuntamenti velici tanto attesi.

Grande festa per questa imbarcazione unica nel panorama della nautica da diporto e prodotta in 136 esemplari dal Cantiere Nautico Sartini dal 1971 al 1983

Il cielo è azzurro sopra Genova

Un Salone con grandi numeri di partecipazione e vendite. La qualità e il made in Italy hanno premiato. L'eccellenza del cantiere Fiart di Baia presente a Genova fin dal primo Salone del 1960

RoundItaly: Line Honours per Pendragon

Alle 11:03:57 di questa mattina, dopo essere partito da Genova lo scorso 16 settembre, il maxi Pendragon ha tagliato la linea d’arrivo della più lunga regata del Mediterraneo dopo 6 giorni, 18 ore, 03 minuti e 57 secondi di navigazione

Alberto Riva, identikit di un minista

A 5 giorni dalla partenza della Mini Transat il velista milanese si racconta

Salone Nautico: presentati i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis

Sono stati presentati al 61° Salone Nautico internazionale di Genova i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis, la tradizionale manifestazione nautica internazionale per conoscere e proteggere i cetacei del mar Mediterraneo

Garda:l'Italiano RS 21 comandato da Caipirinha

Seconda giornata di regate a Gargnano per il primo Campionato Italiano della classe Rs 21, carena inglese che porta la firma dell'olimpionico Jo Richards

Regata del Conero: Anywave la spunta dopo un testa a testa con “Kiwi” e “Idrusa”

Onore a “Anywave”, il maxi yacht triestino di Alberto Leghista, che ha vinto la XXII Regata del Conero con record di percorrenza, tagliando il traguardo dopo un’ora 7 minuti e 58 secondi di regata

A Diano MArina il WindFestival: dieci anni sulla cresta dell’onda!

Il più grande Expo d’Italia dedicato agli action sport di mare e di vento è pronto per spegnere le candeline dei suoi primi dieci anni: dal 30 settembre al 3 ottobre a Diano Marina torna alla ribalta il WindFestival

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci