mercoledí, 3 giugno 2020

VELA OLIMPICA

Princesa Sofia: argento per Vittorio Bissaro e Maelle Frascari nei Nacra 17

princesa sofia argento per vittorio bissaro maelle frascari nei nacra
redazione

Vento molto intenso da sud-ovest e onda formata, queste le condizioni che hanno accolto gli atleti pronti ad affrontare le Medal Race, una volta giunti ai due Yacht Club che hanno ospitato i 1200 velisti provenienti da tutto il mondo, Arenal e Can Pastilla.
Già dal briefing della mattina si capiva che il comitato di regata avrebbe avuto un approccio conservativo, considerando anche che i Nacra 17 uscivano dalla spiaggia, dove frangevano le onde.
 
Delle 10 classi, sono riuscite a terminare la serie del Trofeo Princesa Sofia Iberostar con l’ultima prova a punteggio doppio, Laser, Laser Radial, Finn, 470 maschili e femminili e le tavole a vela; per i 49er, gli FX e il catamarano olimpico, le condizioni erano troppo a rischio.
 
La classifica di ieri sera passa quindi da provvisoria ad ufficiale e gli azzurri Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) vincono la medaglia d’argento nella competitiva classe dei Nacra 17.

“Ci credevamo e siamo venuti qui con l’obiettivo podio – dichiarano Bissaro e Frascari – abbiamo lavorato benissimo tutto l’inverno con la squadra e ci sentivamo di avere fatto un grande passo in avanti. Certo non conoscevamo il livello del resto della flotta, che non incontriamo da diversi mesi, e quindi abbiamo quel misto di sorpresa e confidenza che ci rende felici. Una bella cosa che abbiamo fatto questa settimana è stato non prendere troppi rischi: abbiamo fatto delle belle partenze in centro linea, che poi ci hanno permesso di costruire la regata senza dover prendere azzardi.”
 
Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) chiudono la regata in sesta posizione, un buon risultato se si pensa che in due delle 15 prove hanno una sigla (un DNS e il DNF della collisione di ieri).
 
“Una settimana con condizioni difficili e sempre diverse – riassume il Direttore Tecnico Michele Marchesini – di solito nella Baia di Palma si regata con la classica termica, ma non questa volta. Ottima la situazione dei Nacra 17 italiani con anche i giovanissimi Ugolini e Giubilei che sfiorano la Medal Race, Tita e Banti si confermano ottimi interpreti della disciplina perché, nonostante una serie di sfortunati eventi, riescono a chiudere in sesta posizione. Bravissimi Bissaro e Frascari che confermano un trend positivo che si era già percepito alla regata di Enoshima dell’anno scorso”.
“Avevamo obiettivi diversi per il resto della squadra – 
continua Marchesini – soprattutto per i 470 sia maschili che femminili, che, con Nacra ed RS:X maschili e femminili, sono al momento le cinque classi di rilievo maggiore dal punto di vista del potenziale. Nel 470 femminile si sono innescate delle dinamiche che si sono dimostrate negative per il risultato finale di entrambe, e le affronteremo; nei ragazzi abbiamo notato delle lacune anche dovute a immaturità nella gestione di situazioni sia in mare che a terra che conosciamo bene, e che qui hanno impattato fortemente. Non avevamo gli RS:X, perché iniziano lunedì il Campionato Europeo che è uno degli obiettivi della stagione.”
 
“Una conclusione positiva – 
dichiara Francesco Ettorre, Presidente FIV – per tutta la classe Nacra 17, dopo 15 prove complicate, sia Tita e Banti che Bissaro e Frascari, ma anche i più giovani Ugolini e Giubilei, sono stati davvero bravi e ci arrivano dalla classe dei segnali molto  positivi.”
“Nelle altre classi – 
continua il Presidente – abbiamo incontrato delle difficoltà, era la prima regata dopo un intenso inverno di allenamenti e faremo il punto con la direzione tecnica, ma non dobbiamo essere allarmati, solo realisti. I ragazzi non hanno regatato come ci si aspettava e questo è un dato di fatto, ma la stagione è lunga e siamo solo all’inizio. Inoltre, tra soli 10 giorni potremo già rifarci alle World Cup Series di Genova, un appuntamento importantissimo per la Federazione, per Genova e per tutta la vela italiana.”
 
Mentre si spengono i riflettori sul Trofeo Princesa Sofia (questa sera la premiazione ufficiale alla Cattedrale di Palma) la grande vela olimpica resta nella Baia di Palma con il Campionato Europeo di RS:X che inizia martedì, uno degli appuntamenti più importanti della stagione per le tavole a vela.

 


06/04/2019 19:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marco Gradoni è il Velista dell'Anno FIV 2019

Roberto Lacorte si aggiudica il premio Armatore Timoniere dell'Anno – Trofeo Mercedes Benz Vans. Il TP52 Xio vince il premio Barca dell'Anno - Trofeo Confindustria Nautica. Assegnato a Luna Rossa il premio speciale per l’Innovazione Tecnologica

Sui charter si abbatte il "tafazzismo" del Governo italiano

Un provvedimento dell'Agenzia Entrate danneggia gravemente il noleggio nautico, modificando il calcolo dell'aliquota IVA sulla navigazione in acque extra UE, mentre la Francia rimanda l’applicazione delle misure a causa dell’emergenza Covid-19

Francia, la vela riparte: in acqua i due Figaro della Macif

Uscita per i due Figaro della MACIF, quelli di Erwan Le Draoulec (Skipper Macif 2020) e Pierre Quiroga (Skipper Macif 2019) che hanno preso il largo sotto un sole splendente nella baia di Port-la-Forêt

Vendée Globe: varato l'Imoca di Giancarlo Pedote

L’IMOCA Prysmian Group ha varato ieri, alle 7:30 di mattina, al porto la Base di Lorient. L’imbarcazione, rientrata in Francia via cargo dopo la Transat Jacques Vabre, era subito entrata in cantiere, dove è rimasta molto tempo per la crisi COVID-19

Thomas Coville "vola"in acqua per preparare il Jules Verne

Le modifiche apportate all'Ultim Sodebò fanno volare lo scafo con cui Thomas Coville tenterà di battere il record del Trofeo Jules Verne in equipaggio detenuto da Francis Joyon

YC Italiano: partono i corsi di vela dedicati ai bambini

Lo Yacht Club Italiano lancia i suoi corsi di vela e li allunga fino a settembre. Tutti a bordo di optimist, windsurf e derive collettive per trasformare i ragazzi in veri lupi di mare!

Ferretti Group consolida la propria presenza negli USA

Ferretti Group annuncia l’investimento di 15 milioni di dollari per l’acquisto di un cantiere a Fort Lauderdale, Florida, per aumentare la presenza strategica di Ferretti Group America

Cambusa - La ricetta di Giuseppe Iannotti: tonnato sbagliato

Per lo Chef Giuseppe Iannotti, una stella Michelin, del ristorante gourmet Kresios di Telese Terme, la cucina deve essere provocazione, sorpresa, gioco, per poi concentrarsi sul grande valore che il territorio e la natura possono offrire

Caorle, che l'Estate cominci!

Combinazione di storia, natura e tradizione, per una vacanza poliedrica che dal mare all’entroterra permette di esplorare ambienti e luoghi, provare sapori tipici, praticare sport all’aria aperta e scoprire un importante patrimonio storico e artistico

The Ocean Race: è il momento giusto per pensare alla salute degli oceani

Gli esperti intervenuti al The Ocean Race Summit #2 online affermano che le soluzioni per un cambiamento significativo ci sono, questo è il momento giusto per metterle in pratica

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci