martedí, 29 settembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j24    moth    barcolana    salone nautico di genova    garda    regate    vela olimpica    vela    29er    fincantieri    dolphin    j70    roma giraglia    roma per 2    melges 32    coppa italia   

REGATE

Presentata al CC Aniene di Roma "La Lunga Bolina"

presentata al cc aniene di roma quot la lunga bolina quot
redazione

Un evento che, seppur giovane, considerato il mondo di lunghe tradizioni come quello dello sport della vela, si è ritagliato un ruolo di primo piano all’interno del calendario nazionale delle regate d’altura. Questo, grazie alla sua capacità di sapersi rinnovare ogni anno. La manifestazione offre il palcoscenico a due regate avvincenti che da Riva di Traiano incontrano il suggestivo Arcipelago Toscano. Un doppio evento che rappresenta la punta di diamante del calendario velico del prestigioso sodalizio romano.

La Lunga Bolina Altura costituisce anche prova del Campionato Italiano Offshore (un’esclusiva selezione di sole 15 regate) e del TAT Trofeo Arcipelago Toscano composto da 4 regate sulle isole toscane (Pasquavela, La Lunga Bolina, Coppa Regina Paesi Bassi e 151 Miglia). Snoda il suo percorso di oltre 130 miglia non stop partendo dal Porto Turistico di Riva di Traiano (colpo di cannone sabato 18 aprile alle ore 11:00) per poi costeggiare Giannutri e Giglio, Formiche di Grosseto, promontorio dell’Argentario e fare ritorno a Riva di Traiano. In questa flotta sono sempre presenti le migliori imbarcazioni di vela d’altura che aspirano alla conquista del titolo italiano. Questa regata richiama anche la partecipazione di equipaggi di due sole persone miste che iniziano già il percorso verso le Olimpiadi di Parigi 2024 (le regate si disputeranno a Marsiglia dove ci sarà la nuova classe olimpica riservata a equipaggi in doppio misto Mixed two person offshore keelboat 2024).

La Coastal Race, riservata alla classe monotipo Este 24, rappresenta la seconda tappa del Circuito Nazionale Este24, e si svolge in due prove con percorso costiero. Partenza da Riva di Traiano (sabato 18 aprile, ore 10:30) con arrivo a Porto Ercole dopo circa 34 miglia nautiche di navigazione e il giorno successivo partenza da Porto Ercole (domenica 19 aprile, ore 09:30) con ritorno a Riva di Traiano. Quest’ultima sarà aperta anche alle barche da crociera nella divisione Coastal Cruiser, particolarmente apprezzata da quegli armatori che amano navigare lungo la costa in due impegnative giornate di mare con uno stop intermedio e serale a Porto Ercole.

Mediamente sono circa 90 le imbarcazioni complessive che si contendono i numerosi premi in palio, e circa 1.000 le persone che interagiscono con l’evento.

Giulio Guazzini, giornalista di RAISport, grande amico della vela, ha condotto una serata veramente interessante.

Massimo Fabbricini presidente del C.C. Aniene ha aperto la conferenza stampa con il suo saluto di benvenuto sottolineando che La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 - Trofeo Banca Aletti è un fiore all’occhiello del Circolo Canottieri Aniene che, con il supporto dei suoi partner, anche quest’anno, intende rinnovare un grande impegno di sostenibilità ambientale.

Nel suo intervento Alessandro Maria Rinaldi, delegato alla vela d’altura del C.C. Aniene, ha ribadito lo spirito organizzativo dell’edizione 2020: “L’acqua è l’elemento dell’Aniene che, da oltre 128 anni, pratica lo sport sui fiumi e sui laghi con il canottaggio, nelle acque delle piscine e del mare con il nuoto e, dal 2009, nel mare con la vela. Così, non potevamo che dedicare il nostro evento dell’anno al rispetto di questo elemento e dobbiamo ringraziare lo sponsor Banca Aletti che ci ha permesso di realizzare questo sogno, confermando un nostro solenne impegno: rendere sostenibile la scelta di andare per mare. Abbiamo inserito nel Bando di Regata, nel paragrafo 10, la Sostenibilità Ambientale, dichiarando la regata plastic free e non solo per sensibilizzare gli armatori e gli equipaggi all’uso delle plastiche a bordo e ad altri accorgimenti utili alla nostra campagna ambientale supportata da Marevivo. Per quel che riguarda l’aspetto agonistico della regata, abbiamo inserito una novità, ispirata alla nuova classe monotipo d’altura per equipaggio doppio misto, prevista nel futuro format olimpico di France 2024”. Nell’organizzazione dell’undicesima edizione della regata, il Circolo Canottieri Aniene ha trovato il supporto di Banca Aletti. La banca di private banking e wealth management del Gruppo Banco BPM, infatti, ha deciso di dare il proprio contributo confermando una grande attenzione per tutte quelle occasioni che diffondono messaggi valoriali e di partecipazione positiva in un’ottica di sensibilizza- zione verso temi di grande attualità e importanza. Proprio l’argomento della sostenibilità ambientale è stato il punto focale su cui i rappresentanti delle diverse realtà intervenute alla conferenza stampa di presentazione si sono confrontati. Alessandro Varaldo, amministratore delegato di Banca Aletti, ha tenuto a sottolineare la base comune di valori, cultura e grande rispetto per l’ambiente che devono sempre più caratterizzare l’economia reale, oltre che lo sport.

L’iniziativa, ha sottolineato Varaldo, nasce da quei valori che Banca Aletti da circa 190 anni persegue e condivide con i suoi 20.000 clienti private. L’impegno di tutti per migliorare l’ambiente deve crescere molto, specie in un momento come quello che stiamo vivendo, caratterizzato da poca attenzione per il nostro meraviglioso habitat. In questa logica, Banca Aletti sposa questo impegno di sostenibilità e di rispetto per il mare, illustrato, durante l’incontro, da Rosalba Giugni con l’associazione Marevivo che presiede. Banca Aletti è da sempre presente nell’impegno del rispetto e della tutela dell’ambiente, ad esempio, anche attraverso il rapporto con il FAI e i numerosi interventi di recupero del patrimonio ambientale italiano, in particolare nelle zone dove è insediata la Rete del gruppo bancario. Ales- sandro Varaldo ha anche posto l’accento sulla delicatezza del momento che sta attraversando il nostro Paese sconvolto dalla diffusione del CoronaVirus. L’intervento dell’amministratore delegato di Aletti, ha evidenziato la reale entità del fenomeno, il prevedibile impatto del virus sull’economia globale e, in particolare, nei settori del turismo, del lusso e della moda, settori trainanti per il nostro Paese. Nonostante ciò le strategie di gestione di Banca Aletti rimangono rassicuranti con un’allocazione dei capitali molto equilibrata e una gestione volta a cogliere le opportunità temporanee. Varaldo ha chiuso il suo intervento ribadendo la forte volontà di continuare a essere punto di riferimento del private banking italiano per portare valore nella gestione, conservazione e crescita dei patrimoni dei clienti privati e imprenditori che, supportati in maniera attenta ed efficace, siano in grado di creare ricchezza per il Paese.

La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti è la prima regata sostenibile plastic free e non solo grazie al contributo di Marevivo. L’associazione nazionale, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, da più di 30 anni impegnata nella tutela del mare e delle sue risorse, invita gli armatori e i loro equipaggi a rinunciare alle stoviglie in plastica monouso (piatti, bicchieri, posate) preferendo quelle riutilizzabili. Inoltre, a utilizzare le borracce in alluminio, a munirsi di taniche di acqua potabile per riempire la propria borraccia o bicchiere riutilizzabile, a fare la raccolta differenziata a bordo. Infine, a utilizzare durante la navigazione l’app OcchioAlMare della Divisione Vela di Marevivo.

Rosalba Giugni, presidente di Marevivo, ha voluto sottolineare la profondità del rapporto che lega la sua associazione al Circolo Ca- nottieri Aniene: “È un sodalizio con il quale si possono realizzare progetti innovativi. Solamente tre anni fa nessuno parlava di plastica e sostenibilità in mare. Invece, oggi siamo qua per organizzare una regata plastic free e sostenibile, con un messaggio importante, per dimostrare che si può cambiare. Non dobbiamo demonizzare la plastica, dobbiamo solo usarla meglio. Marevivo, per esempio, fornirà a ogni barca un contenitore d’acqua, pieno e sigillato, di 18 litri. La vita si sviluppa in mare, noi non dobbiamo distruggerlo. Altrimenti il nostro pianeta ci caccia”.

Nel segno dell’agonismo e della sostenibilità anche i premi de La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti. Saranno assegnati il Trofeo C.C. Aniene - Banca Aletti alle imbarcazioni Line honours e Line honours x 2; il Trofeo Banca Aletti - Banco Bpm e i premi La Lunga Bolina rispettivamente alle imbarcazioni prime classificate overall in ORC, ORCX2 e IRC e alle prime tre classificate delle classi ORC, ORCX2 e IRC. Tra i premi speciali da menzionare la Coppa Francesco Caravita di Toritto per l’imbarcazione con l’equipaggio più giovane, il Trofeo Challenger C.C. Aniene a squadre, al club meglio classificato secondo il regolamento. Poi il Premio “Handy...amo a vela”, offerto dalla Fondazione Isabella Rossini Onlus all’imbarcazione meglio classificata con l’equipaggio composto anche da soggetti disabili (Standard IFC); la targa “Occhio al mare” - Divisione Vela di Marevivo, al migliore avvistamento segnalato e documentato tramite l’App “Occhio al mare” di Marevivo – Divisione Vela (scaricabile da App Store o Play Store per iOS e Android). Il Trofeo Marevivo all’imbarcazione “più sostenibile” della flotta, scelta a insindacabile giudizio dell’Associazione Marevivo Onlus sulla base del decalogo Marevivo - Divisione Vela distribuito agli armatori con le Istruzioni di Regata. Per la Coastal Race sono previsti premi ai primi classificati di giornata e ai primi tre della classifica generale, oltre al premio “Handy...amo a vela” e “Occhio al Mare”.

Alessandro Mei, vicepresidente della Federazione Italiana Vela, ha voluto ricordare il premio alla partecipazione, intitolato a Emanuela Paola Re: “È stata un punto di riferimento per questa regata e per tutta la vela del territorio del Lazio e della Toscana. La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti è una manifestazione di assoluto rilievo nel panorama nazionale e la FIV guarda con grande interesse l’elemento di novità introdotto che riguarda la regata d’altura per equipaggi doppi, molto importante in chiave olimpica. La sostenibilità è un impegno al quale la FIV tiene molto, dato che ha da poco firmato un progetto con il Ministero dell’Am- biente”.

Fabrizio Gagliardi, presidente dell’Unione Vela Altura Italiana, era presente alla conferenza stampa anche in veste di partecipante: “La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti è entrata di diritto tra gli appuntamenti più importanti del calendario agonistico nazionale, grazie alla vivacità, l’entusiasmo e al lavoro di squadra dell’organizzazione. Da regatante posso dire che è una manifestazione molto bella per il suo percorso tra le isole, ma allo stesso tempo mediamente difficile, perché impegna l’equipaggio anche a una notte in mare quando la primavera è appena iniziata. È una regata che ci fa tornare alla natura di navigare”.

Roberto Emanuele de Felice, presidente della Lega Italiana Vela, ha voluto sottolineare la particolarità del percorso di regata de La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti: “Abbiamo quattro alternative differenti, che ci permettono di cambiare il percorso in base alle condizioni meteo, in modo da garantire sempre il successo della regata. Partendo e tornando a Riva di Traiano, ma sfruttando le varie possibilità di rotta che ci consentono le isole dell’arcipelago toscano, godiamo di un’elasticità che perfino i francesi cercano di copiarci da anni senza successo”.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche la campionessa olimpionica e vicepresidente del CONI, Alessandra Sensini: “La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti, mi sta particolarmente a cuore. Parte da Riva di Traiano, nel Lazio, dove ormai mi trovo spesso per i miei attuali impegni lavorativi, e porta i concorrenti nell’arcipelago toscano, il mare di casa mia. Chissà che tra qualche tempo non trovi il tempo di partecipare anche io a bordo di qualche barca. Sarò molto curiosa di seguire questa gara, dove vedremo in regata i primi equipaggi di coppia che già guardano alle Olimpiadi del 2024, dove ci sarà la nuova classe olimpica monotipo d’altura in doppio misto”.

L’undicesima edizione de La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti, si disputerà nei giorni 18 e 19 aprile. La regata sarà preceduta da un Owner Party la sera del 17 aprile al C.C.Aniene, un pizza party il 18 mattina in occasione del briefing della regata. Gli equipaggi della Coastal Race saranno ospitati a cena all’Argentario, mentre la premiazione si svolgerà il 5 maggio al Circolo Canottieri Aniene.

 

 

 


27/02/2020 19:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma-Giraglia: la notte porta “scompiglio”… e vince Globulo Rosso

Per la classifica finale si dovrà però attendere. In corso proteste presentate dal Comitato di Regata per passaggi nelle zone interdette alla navigazione

Roma per 2: meteo in forte peggioramento, regata ridotta a Lipari

Il Comitato di Regata della Roma per 2 comunica che la regata è stata ridotta e che il passaggio a Lipari verrà considerato come traguardo definitivo per determinare la classifica finale

FLASH - Roma-Giraglia, Line Honours per Globulo Rosso

L’Este 31 di Alessandro Burzi ha tagliato il traguardo alle 10:46:13

Garmin Roma per 2: Libertine riconquista la Coppa dell'Ammiraglio - Roma/Giraglia: magico Globulo Rosso

Alla Roma per 2 Line Honours e Coppa dell'Ammiraglio a Libertine. La Coppa Don Carlo a Dream Away. Alla Giraglia Globulo Rosso vince in IRC e ORC. Il GiragliOne va a Oscar Campagnola

Roma per 2: match race verso Lipari tra Libertine e Nuova. Roma-Giraglia a 60 miglia da Riva guida Palinuro

Un lungo match race tra Libertine e Nuova sta caratterizzando l'avvicinamento a Lipari. Loli Fast passa per prima la Giraglia ma poi cede il passo a Palinuro e Guardamago

Young Azzurra, che esordio nella Persico 69F Cup!!!

Sotto lo sguardo vigile di un entusiasta Commodoro Michael Illbruck, l’equipaggio armato dallo YCCS vince e convince, con un esordio a cento all’ora con 4 prove su 8 vinte

J/70 Cup, il Peler conduce le prime quattro regate della serie: Notaro al top del ranking

Dopo il no race imposto ieri dal maltempo, prende il via a Malcesine la seconda tappa della J/70 Cup, circuito organizzato da J/70 Italian Class e che per l’occasione ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre trenta equipaggi da sette Nazioni

Guardia di Finanza: prima motovedetta ibrida in servizio a Venezia

Oggi, giovedì 24 settembre, alle ore 12:00, presso la caserma “T.Mocenigo“ alla Giudecca, sede della Stazione Navale della Guardia di Finanza, è stata consegnata al Corpo la nuova vedetta lagunare ibrida V.A.I.310

Punta Ala: dal 2 ottobre Coppa Italia e Gavitello d'Argento

Detentore di entrambi i trofei il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo

Fincantieri: impostata l'unità sperimentale Zeus a zero emissioni

Sarà equipaggiata con un impianto fuel cell da 130 kW per la navigazione a zero emissioni

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci