martedí, 2 marzo 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

libri    yacht club costa smeralda    optimist    vendee globe    america's cup    regate    turismo    nautica    nomine    banque populaire    maxi-tri    ambiente    the ocean race    circoli velici    este 24    scuola vela   

CIRCOLI VELICI

Lo Yacht Club Italiano vola sul kitefoil

lo yacht club italiano vola sul kitefoil
redazione

Presentato ufficialmente il nuovo team sportivo dello YCI nella classe kitefoil che correrà verso i Giochi Olimpici di Parigi nel 2024. A vestire i colori biancorossi del Club genovese: Maggie Pescetto e Mario Calbucci che saranno seguiti nella preparazione da Stefano Rizzi, uno dei marinai più eclettici del panorama nazionale
 
A conferma dell’interesse e dell’impegno dello Yacht Club Italiano nel coltivare e formare giovani atleti nelle Classi Olimpiche, a partire dal mese di gennaio 2021 sono entrati a far parte della squadra sportiva – andando così a completare ulteriormente la filiera olimpica di cui fanno parte molti agonisti dello YCI – tre atleti di rilievo internazionale che si impegneranno nel difficile percorso di avvicinamento alle Olimpiadi. Maggie Pescetto e Mario Calbuccia bordo dei loro kitefoil, Stefano Rizzi nel ruolo di coach.
 
Il kitesurf
Disciplina spettacolare che consente agli atleti di farsi trainare con una tavola da surf da un aquilone. Il kitesurf negli ultimi tempi ha conosciuto una progressiva evoluzione grazie all’adozione di un’ala sommersa (foil) che consente all’atleta di sviluppare delle velocità spettacolari, anche in condizioni di venti deboli o moderati. Il kitesurf è entrato nella grande famiglia della vela italiana e riconosciuto dalla Federazione Italiana Vela nel 2012. Da allora la disciplina è stata presente a moltissime regate del circuito di World Sailing andando così a creare un importante interesse mediatico: sia per la spettacolarità di questo sport, sia per il format di regata molto veloce e moderno.
Dopo aver sfiorato la candidatura in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016; a seguito dell’assemblea internazionale di World Sailing, nel maggio del 2018, il kite è stato designato come Classe Olimpica per Parigi 2024.
I nostri atleti, oltre a gareggiare nelle divisioni classiche (M e F) durante le manifestazioni in calendario, si stanno allenando in vista delle regate olimpiche che, nel 2024, adotteranno la formula Mixed Relay: una staffetta mista in cui i binomi partecipanti (maschio - femmina) regateranno in coppia su un unico percorso scambiandosi ‘il testimone’ al termine di ogni giro all’interno di una ‘zona di cambio’. Questa nuova disciplina di coppia imporrà agli atleti un’attenta pianificazione della strategia di regata e, soprattutto, una grande coordinazione considerate le velocità – oltre i 40 nodi – che possono raggiungere i kite foil.
 
Maggie Pescetto
Maggie Eileen Pescetto, italo-irlandese, classe 2000, alterna al corso di Laurea in Corporate Communication and PR un’intensa attività di atleta in una disciplina tanto dura quanto entusiasmante come il kitesurf. Nel 2017 è entrata in squadra nazionale partecipando a numerose gare internazionali tra cui il mondiale in Brasile dello stesso anno, e le regate di qualificazione olimpica in Marocco e in Cina nel 2018, anno culminato con la terza posizione assoluta al Campionato Italiano di Viareggio.
Nell’estate del 2019 si è avvicinata al kitefoil, guadagnandosi un terzo posto all’italiano nelle acque del Garda. Maggie ha chiuso poi il 2020 con l’oro al Campionato Italiano Kitefoil Open 2020 e il Campionato Italiano Giovanile per le categorie U19/U17.
 
Mario Calbucci
Nato a Cesena il 1 ottobre del 1996, da sempre appassionato di sport, si avvicina alla vela da giovanissimo con i primi corsi sulle derive. Seguendo le orme del padre, che in quel periodo iniziava a praticare kitesurf, Mario ha poi iniziato con il kite per passare successivamente alla sua versione ‘volante’, il kitefoil e diventando in poco tempo uno degli atleti più competitivi del circuito mondiale.
Dal 2013 è in vetta alle classifiche dei principali eventi nazionali e internazionali. Chiude anche lui il 2020 con un brillante terzo e secondo posto all’Engie Kite Tour di Hyeres e Montpellier, un terzo al Formula Kite Spain Series a Tarifa e, last but not least, con il titolo di Campione Italiano Formula kite e kitefoil ai nazionali a Gallipoli.
 
Stefano Rizzi
Triestino, è uno dei velisti italiani più completi e internazionali. Dopo varie apparizioni nelle classi olimpiche, è in Coppa America con Luna Rossa nel 2000 quando vince la Louis Vuitton Cup a Auckland. Il giro del mondo, gli oceani, sono stati il suo pane quotidiano per lunghi anni. Una Whitbread a bordo di Brooksfield nel 1993-94, poi una Volvo Ocean Race con Amer Sports One nel 2001-2002. In mezzo (2000-2001) la straordinaria partecipazione a The Race, un altro giro del mondo, col catamarano Club Med di Grant Dalton - record in 62 giorni. Medaglia d’oro al valore sportivo, grande appassionato di parapendio, è stato tra i primi italiani a volare sul Moth con i foil (è stato campione italiano e mondiale master) nonché un pioniere della vela volante, pronto a mettersi in gioco e a seguire i due ragazzi in questa nuova avventura.
 
I programmi
Il team kite, dopo la parentesi genovese, prosegue gli allenamenti in Sardegna in vista della prima tappa del Campionato Italiano a Chia dal 13 al 14 marzo, la seconda tappa a Vada dal 10 all’11 aprile e la Settimana Olimpica di Hyeres dal 18 al 25 aprile 2021.

 


09/02/2021 16:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fiart Rent: 11 yacht per le tue vacanze

L’esclusivo servizio charter per scoprire il Mediterraneo a bordo di uno yacht Fiart

Luna Rossa premiata con la Prada Cup

Con la cerimonia conclusiva, avvenuta sul main stage dell’America’s Cup Village di Auckland, la PRADA Cup è stata consegnata all’equipaggio di Luna Rossa Prada Pirelli, divenuto Challenger del 36 esimo America’s Cup Match

Gitana 17: il bilancio di una stagione deludente

Per Charles Caudrelier c'è frustrazione per aver mancato l'obiettivo del Trofeo Jules Verne, ma la consapevolezza di aver imparato molto. Prossimi impegni il Fastnet e la Transat Jacques Vabre

Armel Le Cléac'h e Kevin Escoffier: che coppia per Banque Populaire XI!

Due grandi skipper per una sfida gigantesca. Il Maxi Banque Populaire XI, in acqua entro la fine di aprile, partirà il prossimo novembre sulla Transat Jacques Vabre con grandi ambizioni. A bordo, Armel Le Cléac'h sarà insieme a Kevin Escoffier

Vendée Globe: grande festa per Alexia Barrier

Con la barca più vecchia del lotto messa insieme solo due mesi prima della partenza Alexia Barrier ha raggiunto un risultato eccezionale finendo la gara e realizzando anche esperimenti scientifici durante il percorso

America's Cup: si profila un rinvio causa Covid

La prima regata dell'America's Cup rischia di saltare. Auckland entrerà in lockdown con una allerta 3 per sette giorni dalle 6 di domani mattina, come ha dichiarato il primo ministro Jacinda Ardern

Grecia: il Canale di Corinto chiuso fino ad aprile

L'inverno del 20-21 è stato ancora più devastante dei precedenti per il Canale di Corinto. Ci sono state frane più frequenti e significative, che hanno comportato una chiusura più lunga di quelle già subite dalla struttura negli ultimi decenni

Libri: "Denecia approdi nella pandemia" di Roberto Soldatini

Il diario di bordo di Roberto Soldatini che racconta da una prospettiva unica la vita durante i primi otto mesi dell'emergenza sanitaria

Libri: "Dolphin, storia di una barca" di Sandro Pellegrini

Raccontando di “una Barchetta”. Del Mondo dove è nata, e veleggia. Del signore (Ettore Santarelli) che l’ha progettata e costruita. Dei campioni che hanno voluto misurarsi in altrettante prove agonistiche

Sul litorale romano la vela d'altura riparte dal Trofeo Porti Imperiali

Dal 26 al 28 marzo Fiumicino ospita l'evento di qualificazione per il Campionato Italiano Assoluto ORC

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci