mercoledí, 29 gennaio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

roma x due    campionati invernali    liv    garda    attualità    circoli velici    vela olimpica    trasporti    j24    politica    press    regate   

VELA

Les Dames de Saint-Tropez 2019

les dames de saint tropez 2019
redazione

Saint-Tropez al motto di “les dames d’à bord”, ovvero “Signore a bordo”, dal 3 al 5 maggio prenderà il via l’ottava edizione di Les Dames de Saint-Tropez, regata riservata ad equipaggi femminili che navigheranno sulle più belle, eleganti e famose barche d’epoca del Mediterraneo.

DONNE A BORDO DELLE SIGNORE DEL MARE

Nata nel 2012 da un’idea della Société Nautique de Saint-Tropez, associazione capace di dare vita ad eventi sempre in accordo con la mondanità e l’eleganza che contraddistingue la Costa Azzurra, Les Dames de Saint-Tropez è una regata ad invito riservata ad imbarcazioni classiche che per l’occasione saranno condotte da equipaggi quasi interamente formati da donne

Un evento, dove anche il Comitato di Regata è esclusivamente formato da donne, che vede il mondo femminile navigare a bordo delle così dette Signore del mare, barche storiche che rappresentano la categoria delle vele classiche, sempre ricca di fascino e di eleganza. 

La presenza a bordo di marinai esperti e conoscitori di questo tipo di imbarcazioni, rende questa regata ideale anche per veliste meno esperte o che vogliono provare l’ebrezza del navigare per la prima volta. Sono sempre di più infatti le donne che si avvicinano alla barca a vela e che vogliono sperimentare il mondo del mare in tutte le sue declinazioni; sportive o di viaggio. 

All’ottava edizione de Les Dames de Saint-Tropez ci saranno anche diverse donne italiane, sia veliste che neofite, pronte a provare le emozioni della vela d’epoca.

Per partecipare direttamente dall’Italia ci sono diverse modalità, tra cui gli imbarchi proposti sulla piattaforma Sailsquare che offre a tutte la possibilità di veleggiare a bordo di una di queste barche che hanno fatto storia.

 

IN MARE A BORDO DELLE BARCHE D’EPOCA CHE SONO ENTRATE NEL MITO

 

Les Dames de Saint-Tropez sarà infatti l’occasione per gli equipaggi femminili di navigare a bordo di alcune delle imbarcazioni entrate nella storia o nel mito della vela per le loro storie o per i loro armatori. 

Solo per citarne qualcuna, si potrà vedere in mare, in tutta la sua eleganza, Manitou, lo yawl di 18 metri appartenuto al Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy. Manitou era la barca presidenziale, ritratta spesso nelle foto ufficiali che JFK si faceva scattare in navigazione con i suoi ospiti. 

Altra imbarcazione che si troverà sulla linea di partenza de Les Dames de Saint-Tropez è Yanira, sloop di 17,85 metri e modello unico dell’architetto norvegese Bjarne Aas che la progettò nel 1952, seguendo gli standard dei 12 metri stazza internazionale. Una barca veloce e marina costruita in mogano, abete rosso argento, quercia e iroko. 

Da ricordare anche Alcyon 1871, uno sloop che risulta essere una copia fedele della barca di famiglia di Edith Frilet. Grazie ad un progetto molto ambizioso ed impegnativo Edith ha commissionato la ricostruzione della barca del nonno presentando solo vecchie foto ed acquarelli di famiglia, dato che non esistevano più i progetti originali. Alcyon 1871 appartiene alle imbarcazioni denominate “Houari marsigliese” e la sua particolarità è una superficie velica totale di circa 150 metri quadri per una lunghezza al galleggiamento di soli 8 metri e di circa 21 metri totali considerando il suo lungo bompresso. Una curiosità: le vele di Alcyon 1871 sono state realizzate dalla veleria italiana di Beppe Zaoli.

 

LES DAMES DE SAINT-TROPEZ NEL CALENDARIO EVENTI AFYT

Les Dames de Saint-Tropez è diventato oggi un importante appuntamento del circuito delle barche d’epoca, tanto da entrare nel calendario ufficiale della AFYT (Association Française des Yachts De Tradition). 

L’AFYT è infatti un’associazione fondata nel 1994 dallo Yacht Club de France con lo scopo di riunire gli armatori delle barche d’epoca e di rendere pubbliche tutte le informazioni delle imbarcazioni a vela o a motore considerate classiche, tra cui registri, piani di costruzioni, caratteristiche tecniche, ecc…

Inoltre, l’AFYT è membro del CIM (Comitato Internazionale del Mediterraneo), che ha sviluppato e dato il proprio nome al certificato di stazza per gli yacht classici impegnati nelle regate internazionali, sistema usato anche per la regata Les Dames de Saint-Tropez. 

 


02/05/2019 16:36:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Hempel World Cup Series: a Miami bene le azzurre del 470

Vento forte a Miami e azzurre ancora in evidenza nel 470 dove, dopo 6 prove, Elena Berta e Bianca Caruso sono al 4° posto e Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini al 7°

World Series: a Miami solo una medaglia di legno per le splendide azzurre del 470

Elena Berta e Bianca Caruso, 6° nella Medal e medaglia sfumata, solo 4°. Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini chiudono al 10° Medal e classifica

Presentato il calendario 2020 della Classe J24

Un anno che si preannuncia molto importante in quanto oltre al Campionato Italiano Open e ad una nuova edizione del Circuito Nazionale, sarà proprio il nostro Paese ad ospitare il Campionato Europeo J24

470F : due equipaggi in Medal Race a Miami

Nel 470 femminile due equipaggi italiani accedono alla finale Medal Race. Elena Berta e Bianca Caruso quinte a 1 solo punto dal terzo posto. Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini agguantano il decimo posto

Miami, Hempel World Cup Series: la pioggia ferma quasi tutto

Quarto giorno, regate dei 470 annullate causa piovaschi e vento troppo leggero e irregolare

Seatec: l'ICE amplia le delegazione dei Buyer esteri

La collaborazione sempre più efficace e produttiva tra ICE Agenzia e IMM CarraraFiere porta a Seatec e Compotec buyer esteri da 24 Paesi per i settori della nautica da diporto e dei materiali compositi.

Miami: 2° giorno di regate alle Hempel World Cup Series

Elena Berta e Bianca Caruso al 4° posto, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini al 5°. Nel 470 maschile Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò scendono all'11° posto

Chinook vince il Cimento del Garda

L'affermazione nella affollata classe Dolphin è andata a “Chinook” barca condotta da Alfredo Quartini per i colori del Circolo Vela Gargnano

LegaVela, parte dall'Assemblea di Bari la voglia di innovare il circuito di Regate

Dall'Assemblea nasce il workshop per pianificare le attività nel prossimo biennio: appuntamento a Milano il prossimo 15 febbraio

A Demon X il 43° Campionato Invernale di vela d'altura di Chioggia

Con le ultime tre prove realizzate nel corso del weekend si è conclusa oggi a Chioggia la 43ª edizione del Campionato invernale di vela d'altura, manifestazione organizzata da Il Portodimare in collaborazione con Darsena Le Saline

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci