mercoledí, 25 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cambusa    fincantieri    windsurf    vendee globe    press    aziende    ambiente    giancarlo pedote    solidarietà    manifestazioni    emirates team new zealand    j24    america's cup   

CIRCOLI VELICI

La calda estate del Circolo Vela Torbole

la calda estate del circolo vela torbole
redazione

Il Circolo Vela Torbole impegnato in questo mese estivo per eccellenza, su più fronti: mentre proseguono con successo di partecipazione corsi di vela e camp estivi per bambini e ragazzi (novità di quest’anno con proposta multidisciplinare tra vela, windsurf, sup) le attività e le iniziative del Circolo presieduto dal neo eletto Mauro Versini si susseguono con entusiasmo. Nel week end ospiti del club i monotipi Melges 24 iscritti per la prima tappa del Circuito Europeo, secondo appuntamento nazionale dopo quello organizzato sempre al Circolo Vela Torbole a fine luglio: disputate  8 regate in condizioni di vento leggero, che hanno deciso il podio solo nell’ultima giornata. Vittoria finale guadagnata da Altea di Andrea Racchelli, che dopo 6 prove era in parità con Taki 4 di Marco Zammarchi; solo nel finale, dopo un primo e un secondo, Altea è riuscita a confermarsi leader, concludendo al primo posto generale con 3 punti di vantaggio sulla stessa Taki, prima dei Corinthian, con equipaggio di non professionisti. Il Campione italiano in carica Paolo Brescia su Melgina ha chiuso terzo, con un primo parziale nell’ottava ed ultima regata. 

Contemporaneamente alle regate Melges la squadra Optimist allenata da Sylvain Notonier ha partecipato alla prima regata internazionale organizzata sul Garda Trentino, l’Ora Cup Ora: esordio in una regata dai grandi numeri di Erik Scheidt tra gli juniores e tre atleti CVT in gold fleet, tra cui lo stesso Erik, insieme a Federico Bonalana e Ginevra Fravezzi. Intanto iniziato anche il Trofeo Lombardi Optimist alla Fraglia Vela Malcesine, con i piccoli atleti dell’Optimist ancora in acqua a fare esperienza e a divertirsi tutti insieme. La squadra Laser 4.7 composta da 5 atleti del Circolo Vela Torbole è impegnata invece dal 16 al 21 agosto ai Campionati Europei a Villamoura, Portogallo, con il coach Fabrizio Lazzerini. 

Tra le attività collaterali la pubblicazione del nuovo “Diario di Bordo” del Circolo, un’alternativa -dal taglio più informativo e giornalistico - al consueto Book fotografico, che quest’anno non è stato possibile fare per le problematiche legate al Covid e il conseguente ritardo dell’inizio della stagione: un giornalino con tutte le novità 2020 del circolo, che quest’anno ha un nuovo consiglio direttivo. Non sono mancate in questo inizio mandato le iniziative sociali, che si sono concretizzate con una giornata in cui gli amici del centro diurno di via Gazzoletti di Arco - Anffas Trentino Onlus “Liberi di esserci” hanno avuto la possibilità di uscire in barca accompagnati dal consigliere Gianni Righetti, che si è reso disponibile affinché i ragazzi potessero vivere - dopo mesi difficili di solitudine e sacrificio - una giornata spensierata, scoprendo la magia del lago e dei suoi venti. Sabato 15 agosto infine non mancherà la cena del socio, preceduta naturalmente da un momento dedicato alla vela: si svolgerà infatti sabato pomeriggio la regata "Match race del socio" con relativa assegnazione del titolo di “Campione del Circolo 2020” con equipaggi di massimo 5 componenti, che saranno abbinati a sorteggio.

 

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

America's Cup: New Zealand presenta in nuovo AC75 "Te Rehutai"

Sarà lo scafo che scenderà in acqua per difendere l'America's Cup. Il nome scelto come sempre dall'Associazione per la cultura maori Ngāti Whātua Ōrākei

Vendée Globe: in serata Equatore per Pedote

Giancarlo sta finalmente navigando negli Alisei, dirigendosi ad alta velocità verso l'Equatore grazie ad una situazione metereologica molto particolare: una zona di convergenza intertropicale quasi inesistente

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

America's Cup: primi bordi per New Zealand

Bene le prime prove in acqua, la barca vola e il Team è molto soddisfatto

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Vendée Globe: Thomson conquista l'Equatore, ma Ruyant incalza a 7 miglia

L’aggiornamento di questa mattina ci regala un duello serrato con gli immediati inseguitori, perché Thomas Ruyant è a sole 7.8 miglia da Alex Thomson e Charlie Dalin a 36.1 miglia (alle ore 10:30)

Il Vendée Globe e i suoi piccoli amici

Alex Thomson è sempre in testa e Jean Le Cam scivola in 4a posizione. A bordo con i solitari anche tanti piccoli amici che impareremo a conoscere

Europeo Windsurf RS:X a Vilamoura (POR)

Cinque azzurri presenti, tre uomini e due donne. Mattia Camboni, Daniele Benedetti e Carlo Ciabatti nella flotta maschile.Marta Maggetti e Giorgia Speciale in quella femminile

Yahia, il ragazzo che non sapeva nuotare: fuggito su un barcone ora è uno skipper

Yahia è nato in Niger, paese desertico senza sbocchi sul mare e tra i più poveri del pianeta, dove ha perso tutti i familiari e da dove è scappato imbarcandosi in Libia su un mezzo di fortuna

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci