domenica, 22 settembre 2019

CAMPIONATI INVERNALI

Invernale di Anzio: Calipso Enway e La Superba continuano a dominare

invernale di anzio calipso enway la superba continuano dominare
Redazione

Domenica 2 dicembre il golfo di Anzio e Nettuno ha regalato un’altra splendida giornata per la 44° edizione del Campionato Invernale, consentendo di disputare la quarta prova per le classi Altura e ben tre prove per i J24, portando il totale a 7.

Quando le barche sono scese in acqua il vento era assente, ma quando la prima brezza ha iniziato a entrare dal quarto quadrante il Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet ha subito posizionato il campo, dando rapidamente la partenza alla flotta Altura e subito dopo ai J24. Il vento è aumentato rapidamente fino a stabilizzarsi tra 8 e 10 nodi da Maestrale, in una bella giornata di sole e temperatura mite.

Nell’Altura il First 40 Calipso Enway, ben portato dall’armatore Andrea Orestano, dopo una bella lotta per la vittoria in tempo reale con il Salona 41 Meridiana di Sergio Liciani ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in IRC e ORC e allunga ancora in classifica generale.

Nella classifica IRC ottimi piazzamenti degli Half Ton, che ottengono il secondo posto con il Farr 31 Pili Pili di Giorgio Martini e il terzo con lo Ziggurat Prydwen di Davide Castiglia. Nella classifica ORC il secondo posto va a Meridiana e il terzo all’altro Salona 41 Raggio di Sole di Luciana Fiumara, portato da Toi Morani. Seguono a pari merito al quarto posto Pili Pili e l’X 35 Excalibur di Fabrizio Gagliardi, penalizzato dal rientro dopo una partenza anticipata. In classifica generale Calipso Enway domina sia in IRC che ORC, seguito in entrambe le classifiche da Meridiana, mentre al terzo posto troviamo Raggio di Sole in ORC e Pili Pili in IRC.

La numerosa Flotta dei J24 ha portato a termine tre belle prove, recuperando il nulla di fatto dell’ultima giornata. Tutte le prove sono state vinte da La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno, che in classifica domani con sei primi posti e un quarto che può scartare. Nella seconda prova di giornata aveva in effetti tagliato per primo il traguardo Pelle Rossa di Gianni Riccobono, ma è stato squalificato per partenza anticipata. Nella terza prova Pelle Rossa è ancora stato squalificato insieme ad altri due per partenza anticipata con bandiera nera. I secondi posti di giornata sono andati nella prima prova a Raggio Verde di Carmelo Savastano e nella seconda e terza prova a Arpione della Sezione Velica MM di Anzio.

Nella classifica dopo sette prove e uno scarto è sempre più al comando La Superba, seguito da Pelle Nera di Paolo Cecamore che sale dal quinto al secondo posto e da J Giuditta di Riccardo Aleandri che perde una posizione. Quarto posto per Arpione, affidato a Michele Potenza a pari punti con Avoltore di Massimo Mariotti. 

Nel fine settimana del 15-16 dicembre si concluderà la prima manche, con la partecipazione anche della flotta Platu 25 e con le regate J24 del sabato valide per il Trofeo Lozzi.

Il 44° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

 


05/12/2018 09:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci